Oleandri con foglie gialle che cadono

Domanda : oleandri foglie gialle

Buonasera,

avrei bisogno di sapere perché l'oleandro ha le foglie gialle che cadono e quali sono gli interventi più adatti per risolvere il problema.

Grazie

Foglie gialle oleandro

Colorful African Daisy Osteospermum seeds Flower Seeds Balcony Indoor office potted plants 30 Particles/bag BU008 4

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,61€


Risposta : oleandri

Oleandro foglie secche Gentile Marco,

molto dipende da quante sono le foglie gialle; l’oleandro è una pianta sempreverde, e come tutti i sempreverdi, periodicamente cambiano il fogliame, ovvero perdono alcune delle foglie che erano sulla pianta da più tempo, per sostituirle con foglie nuove, proprio come avviene per le piante a foglie caduche, solo che i sempreverdi ogni tanto perdono qualche foglia, mentre le piante a foglie caduche una sola volta all’anno perdono tutte le foglie. Quindi se in primavera, o nel periodo della fioritura, una pianta perde qualche foglia, il fenomeno è completamente fisiologico, e non ha senso preoccuparsi.

Diverso il caso in cui la pianta produce molte foglie gialle, che cadono progressivamente, senza che vengano sostituite da altre; oppure se la pianta produce improvvisamente, da un giorno all’altro, moltissime foglie gialle. Gli oleandri sono arbusti di origine mediterranea molto coltivati in Italia, perché sono molto vigorosi e fioriferi, e necessitano di poche cure; questo perché sono piante resistenti, che non soffrono a causa del forte caldo estivo, per la siccità, e neppure per il rigido freddo invernale.

Detto questo, è chiaro che anche gli oleandri possono andare in sofferenza, anche acuta, se nel pieno dell’estate, con l’arbusto pieno di fiori, annaffiamo troppo raramente, o non forniamo concime; queste piante sopportano molto bene la siccità, ma se vogliamo una pianta sana e fiorifera, nel periodo estivo, caldo e siccitoso, dovremo annaffiarla periodicamente, ma solo quando il terreno è ben asciutto; questo soprattutto se l’arbusto si trova in vaso, perché con il caldo ed il sole di giugno o luglio il pane di terra attorno alle radici impiega alcune ore per disseccare completamente, e l’apparato radicale, costretto nel vaso, non si può allargare a cercare ulteriore acqua.

Oltre a questo, da marzo a settembre, è bene fornire del concime, con l’acqua delle annaffiature, oppure spargere a fine inverno del fertilizzante granulare a lenta cessione attorno alla pianta; questo sia che la pianta si trovi in vaso, sia che si trovi in piena terra, perché gli oleandri sono abbastanza golosi di Sali minerali, e tendono con il tempo ad impoverire il terreno.

Un altro motivo per cui un arbusto produce del fogliame giallo, che poi cade, è dovuto a motivazione del tutto opposte: gli oleandri possono necessitare di annaffiature, ma assolutamente non amano gli eccessi di annaffiature, o l’acqua stagnante, sia in piena terra che in vaso; si annaffiano quindi solo quando il terreno risulta ben asciutto, e nelle stagioni calde.


  • Ficus neriifolia Il Ficus neriifolia, chiamato anche f. a foglie di oleandro, è un arbusto o piccolo albero sempreverde, originario dell'Asia centro-meridionale; in natura gli esemplari adulti si mantengono di dimensi...
  • Oleandro  Provenienti dal mediterraneo, gli oleandri appartengono ad un genere di arbusti sempreverdi, coltivati soprattutto per la fioritura e per il fogliame.Denominazione: Nerium Oleander, oleandroFamigl...
  • piante grasse Pianta caduciforme con fusti ramificati di colore marrone, con base rigonfia, formata sia dalle radici che dal fusto, che ha il compito di immagazzinare acqua l’Adenium obesum, conosciuto anche come “...
  • fiore oleandro L'oleandro è un arbusto tipico della vegetazione mediterranea, è diffuso in tutta Italia in coltivazione, nelle zone meridionali è presente anche allo stato naturale; pianta ben nota agli appassionati...

Bambino Allergy in caso di emergenza (Icecard) cartoncini con portachiavi e adesivi da mediche. Raccoglitore formato carta, con contatti di emergenza da trasportare & Medical/farmaci informazioni. Adatto per persone con acuto condizioni mediche

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,48€


Oleandri con foglie gialle che cadono: Malattie oleandro

Malattie oleandro L'oleandro, pur essendo una pianta rustica e resistente, può essere colpito da alcune patologie che ne minano la salute e, se non contrastate efficacemente, possono portare al rapido deperimento della pianta.

Le foglie, a volte, possono presentare una "maculatura fogliare" che è causata da una malattia chiamata septoriosi; in questo caso le foglie non diventano gialle ma presentano, nel periodo primaverile-estivo, delle macchie color grigio bordate di nero.

Le foglie che presentano questi sintomi vanno incontro al dissecamento e alla caduta. E' una patologia piuttosto frequente che deve essere contrastata con tempestività, eliminando le foglie colpite e, per attacchi piuttosto diffusi, attraverso l'uso di prodotti a base di solfato di rame. Bene è cercare di prevenire la malattia, evitando pericolosi ristagni d'acqua.

Gli oleandri, poi, poi, possono essere colpiti facilmente da afidi, ragnetti rossi e cocciniglie che si contrastano con appositi prodotti insetticidi a base di permetrina, o nel caso delle cocciniglie, intervenendo con il lavaggio con sapone neutro ed acqua. Se l'infestazione da cocciniglia è diffusa si deve ricorrere all'eliminazione delle parti colpite.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO