Pianta sul terrazzo

Domanda: che pianta sul terrazzo

Volevo sapere il nome della piante che è stata fotografata nella pagina "piante per terrazzo" (la prima immagine con il fiore rotondo di colore bianco-rosa). Grazie! Nel terrazzo ho una pianta che fa gli stessi fiori e non conosco il nome.
Camellia

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre – 6 varietà da coltivare – Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Pianta sul terrazzo: Risposta: che pianta sul terrazzo

Gentile Veronica,

nella pagina “Piante per terrazzo”, la prima foto ritrae un bel fiore di camellia japonica, ovvero una camelia, anche detta rosa arbustiva, vista la somiglianza tra i fiori di camelia e quelli di rosa. Si tratta di un arbusto sempreverde, originario della Cina e del Giappone, strettamente imparentato con camellia sinensis, ovvero con la pianta i cui germogli essiccati vengono utilizzati per produrre il the. Le camellie non sono facilissime da coltivare, soprattutto per un fatto: sono piante acidofile; quindi, se non vengono coltivate nel terreno giusto, o se vengono annaffiate spesso con acqua molto calcarea, con il tempo le loro belle foglie verde scuro tendono ad ingiallire, e la pianta deperisce. Tale sintomatologia viene chiamata clorosi ferrica, ed è dovuta al fatto che le piante acidofile riescono ad assorbire il ferro dal terreno solo quando il ph del substrato è basso, almeno inferiore a sei; se una pianta rimane senza ferro, le sue foglie non riescono a produrre clorofilla, e ingialliscono; senza clorofilla una pianta non sopravvive, perché non può esercitare la fotosintesi clorofilliana con cui produce gli zuccheri necessari al suo nutrimento. Quindi, se le foglie di una camellia cominciano ad ingiallire, è importante intervenire subito, per evitare che la carenza di clorofilla vada a rovinare la pianta. Le camelie coltivate in vaso vengono di soliti rinvasate periodicamente, in modo da mantenere il terreno sempre acido; oppure si annaffiano con acqua piovana, o con acqua povera in calcare; il calcio contenuto nel calcare infatti rende il ferro poco disponibile per le radici delle piante. Esistono poi appositi fertilizzanti, che aumentano la quantità di ferro disponibile nel terreno, oppure sostanze in grado di abbassare il ph del substrato, con lo stesso risultato dei fertilizzanti ricchi in ferro. Le camelie amano un luogo fresco e semi-ombreggiato, ma luminoso; non sono piante che amano un clima mediterraneo, e la loro fioritura avviene verso la fine dell’inverno. In Italia si coltiva soprattutto camellia japonica; ma in vivaio puoi trovare anche camellia sasanqua, che produce la sua stupenda fioritura in autunno o in pieno inverno; raramente è possibile trovare anche esemplari di camellia sinensis, la pianta delle foglie di the, che ha una delicata fioritura candida, e belle foglie piccole e lucide.


  • camelia cinnamon cindy Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giappone. Il fogliame è di colore verde scuro, lucido, leggermente cuoioso; durante ...
  • camelia japonica Il genere camellia riunisce circa un centinaio di specie di arbusti sempreverdi, originari dell'Asia centrale e meridionale; devono il loro nome al botanico gesuita Kamel, che nel 1600 le importò in E...
  • Camelia japonica Le Camelie appartengono alle theacee, esistono circa una decina di specie, tra le quali soltanto alcune vengono coltivate come piante ornamentali; da secoli coltivate in Europa, in realtà le Camelie s...
  • camellia Con il nome latino Camellia si indicano centinaia di specie di arbusti sempreverdi, diffusi principalmente in Asia; in Europa in giardino si coltivano prevalentemente ibridi di camellia japonica, un a...

Verdemax - Urbano Vaso Contenitore Orto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 85€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO