Coltivazione Camelia - Camellia japonica

Coltivare camelie in giardino

Il genere camellia riunisce circa un centinaio di specie di arbusti sempreverdi, originari dell'Asia centrale e meridionale; devono il loro nome al botanico gesuita Kamel, che nel 1600 le importò in Europa dalle Filippine. La specie più coltivata in Europa, da secoli, è la camelia japonica ed i suoi vari ibridi. Si tratta di un arbusto di medie dimensioni, con grandi foglie coriacee, ovali, di colore scuro e lucido, sempreverdi; le camelie vengono coltivate per la loro fioritura tardo invernale, i grandi fiori, simili a rose molto doppie, sono molto decorativi, ed a volte intensamente profumati.

In Italia si ha anche la coltivazione camelia sasanqua, con fiori semplici, che sbocciano in pieno inverno, in genere a dicembre.

Nel resto del mondo vengono coltivate decine di specie, tra cui la camellia sinensis, pianta dai cui germogli si ottiene il te, o la camellia oleifera, dai cui semi in cina si ottiene un olio alimentare.

camelia japonica

Bottiglia d'acqua termica Laken isolamento sottovuoto acciaio inossidabile bocca larga con tappo sportivo con paglia 500ml Fucsia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,95€


Camelia japonica

camelia <em>japonica</em> alba plena Le piante di questo genere sono costituite da differenti varietà che presentano uno sviluppo che, in alcuni casi, può raggiungere anche i sei metri di altezza. Presentano fiori di diversa dimensione e colore, che va dal bianco al rosa fino al rosso. I fiori possono essere doppio o semidoppi oppure semplici. Le fioriture di questo genere avvengono, di solito, da febbraio a maggio. Sono piante resistenti, ma , quando il clima è particolarmente freddo la pianta andrebbe riparata in luogo più caldo. Per questo motivo, dove le temperature invernali sono rigide, è bene disporre gli arbusti in un contenitore, che potrà essere spostato al riparo.

  • camelia cinnamon cindy Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giappone. Il fogliame è di colore verde scuro, lucido, leggermente cuoioso; durante ...
  • Camelia japonica Le Camelie appartengono alle theacee, esistono circa una decina di specie, tra le quali soltanto alcune vengono coltivate come piante ornamentali; da secoli coltivate in Europa, in realtà le Camelie s...
  • camellia Con il nome latino Camellia si indicano centinaia di specie di arbusti sempreverdi, diffusi principalmente in Asia; in Europa in giardino si coltivano prevalentemente ibridi di camellia japonica, un a...
  • camelia Buon giorno vorrei sapere un informazione sulla pianta ( CAMELIA ) si puo' piantare in giardino, e se si quali sono le metodologie da seguire x il suo mantenimento se è una pianta che in inverno megli...

Esschert Design - Gancio per vasi di piante da esterni, effetto anticato, stile country, ca. 35 cm x 25 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,07€
(Risparmi 0,06€)


Coltivazione camelia japonica

Camelia  japonica covina Le camelie sono arbusti di facile coltivazione, anche se è necessario seguire alcune regole per ottenere arbusti sani e fioriferi.

Queste piante non temono il freddo, e possono sopportare gelate anche intense, solo che spesso sviluppano i boccioli già in pieno inverno: è quindi consigliabile posizionare l'arbusto in luogo riparato dal vento invernale, in modo che non possa disseccare fogliame e boccioli.

Possono sopportare periodi di siccità anche prolungati, soprattutto se il clima è fresco o freddo; in estate invece necessitano di annaffiature molto frequenti, evitando in ogni modo i ristagni idrici, che portano rapidamente al marciume radicale e ad un rapido deteriorarsi della pianta; quindi ricordiamo di annaffiare molto regolarmente, intensificando le annaffiature durante i periodi caldi dell'anno, e diradandole, o sospendendole, durante i periodi freddi.