Pachira pianta

La pachira o pianta della fortuna

Appartenente alla famiglia tropicale delle Bombacaceae, la pachira è una originaria dell'America meridionale, con una grandezza molto variabile. A queste latitudini l'unica specie coltivabile in serra è la varietà insignis che, mentre nei paesi d'origine raggiunge i 18 metri d'altezza, in Europa raramente supera i 3 metri. La pachira è dotata di foglie palmate con 5 e, a volte, 7 segmenti e fusti facilmente plasmabili che possono essere intrecciati per aumentare la bellezza della pianta. Fiori e frutti sono difficilmente ottenibili in vaso, mentre i suoi semi sono commestibili: il loro gusto da crudi ricorda le arachidi e possono essere essiccati e macinati per ottenere una farina utilizzata per panificare. Questa pianta non risulta particolarmente difficile da coltivare, ma ama molto l'aria: è necessario quindi che venga posta in posizione aerata, ma lontano da correnti fredde.
Pachira insignis

Pachira Aquatica Pianta Placcato con un fusto. Guiana Chestnut Tree

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,79€


Coltivazione

Posizione luminosa ma non soleggiata La pachira deve essere coltivata in casa, in posizione luminosa ma non con luce diretta - può ricevere luce solare diretta un'ora al giorno, preferibilmente di mattina presto o di sera, o sulle foglie si creeranno vere e proprie ustioni che danneggeranno irreparabilmente la pianta. Le sue foglie devono essere tenute pulite e libere da polvere, ma non si deve utilizzare mai un lucidante fogliare.Temperatura e terriccio: la pachira non sopporta temperature inferiori ai 18° C e richiede un alto tasso d'umidità, quindi conviene utilizzare un terriccio fibroso dotato di un'alta capacità di trattenere l'umidità, mischiato a terra di foglie. D'estate, una volta stabilizzatesi le temperature, la piantina potrà essere posta all'aperto, in posizione ombrosa ma luminosa, prestando sempre attenzione alla luce solare diretta.

  • Bombaco pianta Il bombaco è una pianta sempreverde originaria delle foreste pluviali del centro America e del Brasile, che in natura può raggiungere i 18 metri di altezza, anche detta noce del Malabar o della guyana...
  • Pachira  Il genere pachira conta alcune specie di piante sempreverdi, diffuse nell'America centrale e meridionale; in natura si tratta di grandi alberi, alti fino a 15-20 metri, dalla chioma ampia e fitta; nei...
  • pachira Pachira in buona salute ma i tronchi hanno quasi riempito il vaso: va cambiato?Va allentata anche la legatura in cima alla treccia dei tronchi?Grazie e coao. Annane...
  • Pachira ho una bella pianta di appartamento di PACHIRA. l'ho dal mese di dicembre ed è in un punto riparato all'interno della mia sala da pranzo, davanti ad una finestra luminosa e l'innaffio regolarmente ora...

Vivai Le Georgiche PACHIRA ACQUATICA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,8€


Annaffiatura

Vaso a riserva d'acqua Non è facile trovare un giusto equilibrio nell'innaffiatura di questa specie: un'irrigazione scarsa porta le foglie a seccarsi in punta, mentre un'annaffiatura eccessiva può causare la caduta delle foglie ancora verdi e provocare marciume radicale. In ogni caso, in primavera/estate va innaffiata abbondantemente, ma senza esagerare, con acqua non calcarea, prestando attenzione a che nel sottovaso non rimangano ristagni. D'inverno, ridurre l'irrigazione, mantenendo comunque sempre umido il terriccio. Un buon trucco consiste nell'infilare un dito nella terra del vaso e accertarsi che i primi due centimetri di terriccio siano asciutti, prima di innaffiare nuovamente. Per brevi assenze - o per i più distratti - è consigliato l'impiego di vasi a riserva d'acqua, che permettono l'innaffiatura una sola volta al mese.


Pachira pianta: Parassiti e malattie

Cocciniglia farinosa Generalmente risulta abbastanza inattaccabile dalle malattie gravi.Può essere infestata da alcuni parassiti come la cocciniglia (macchie biancastre sulla parte inferiore delle foglie), il ragnetto rosso (le foglie iniziano a ingiallire, si accartocciano e cadono, presentando sulla superficie inferiore piccole ragnatele) e gli afidi (piccoli insetti mobili biancastri) - in questo caso necessiterà di un trattamento antiparassitario adeguato.Come si è detto prima, il fatto che le foglie si secchino in punta e poi per tutta la lunghezza fino a cadere, indica scarsa irrigazione, risolvibile aumentando la frequenza delle innaffiature e delle nebulizzazioni. Se, al contrario, l'apice delle foglie appare mollo e scuro mentre la parte restante ingiallisce, ciò indica un eccesso di acqua, risolvibile riducendo le innaffiature.


Guarda il Video
  • pachira pianta La pianta di Pachira si presenta come una pianta che tende a crescere in paesi orientali dove c’è calore e la sua altez
    visita : pachira pianta
  • pianta pachira Avrei necessità di reperire notizie circa la coltivazione in appartamento di questa pianta (pachira aquatica-bombacaceae
    visita : pianta pachira

COMMENTI SULL' ARTICOLO