Alloro pianta

vedi anche: Laurus nobilis

L'alloro: usi e diffusione in natura.

L'Alloro e una pianta delle Lauracee che trova il suo habitat nelle zone a clima Mediterraneo. E' un vero e proprio albero che può raggiungere l'atezza di 10 metri. Nei territori con clima piu mite cresce spontaneamente in maniera abbondante, tanto da formare un tipo caratteristico di macchia detto Laureto. In Italia cresce spontaneamente nelle zone del Sud mentre nel settentrione, dove il clima è più rigido, viene coltivato. In natura si propaga per semi, che vengono espulsi con le feci dagli uccelli che si nutrono dei suoi frutti. L'aroma sprigionato da questa pianta è la caratteristica per cui viene utilizzato in cucina come erba aromatica, ma anche per la preparazione di decotti rinfrescanti e digestivi, pediluvi o per la preparazione di liquori dopo trattamento con alcol. Le sue caratteristiche lo rendono utile contro bronchite e tosse.
Pianta di alloro

Vivai Le Georgiche Lauro Nobilis (Alloro)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,3€


Coltivazione dell'Alloro in giardino

Fiori di Alloro L'Alloro si presta facilmente alla coltivazione nei giardini e, oltre ad avere uno scopo ornamentale, potrà essere fonte di foglie e bacche da utilizzare in cucina o per la preparazione di tisane e estratti alcolici. Ha un portamento arbustivo e, se lasciata crescere senza eccessive potature, puo raggiungere anche l'altezza di 10 metri, diventando un vero e proprio albero. I suoi fiori sono piccoli e bianchi raccolti in grappoli e una volta fecondati producono delle bacche che da verdi diventano nere a completa maturazione. Le annaffiature vanno effettuate quando il terreno risulta asciutto, facendo molta attenzione a evitare i ristagni idrici, principale causa di morte di questa pianta. La propagazione si può effettuare tipicamente per semi ottenuti dalle bacche che maturano nei mesi autunnali.

  • fiori secchi La vita dei fiori può essere, per così dire, "allungata", grazie all'utilizzo di tecniche di essiccazione, che consentono la conservazione di piante e fiori per un lungo periodo di tempo. La bellezza ...
  • alloro Nome: Laurus Nobilis Famiglia: Lauracee Nomi comune: aurar, laur, lorer, onoro, romolino Habitat: nella macchia mediterranea. Parti usate: foglie, frutti. ...
  • alloro L'alloro è un arbusto sempreverde, o piccolo albero, originario dei paesi che si affacciano sul mediterraneo; il fogliame è ovale, di colore verde scuro, rigido e coriaceo; i fiori sono bianchi, appai...
  • alloro Anticamente l'alloro era considerato pianta sacra, per i greci era una delle piante sacre ad Apollo, simbolo di saggezza, di vittoria, di supremazia; le corone d'alloro, anche ai tempi dei romani, ven...

BioBizz Bio-Grow Fertilizzante 500ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,79€


Raccolta e utilizzi delle foglie

Foglie di Alloro secche Le foglie di alloro hanno un contenuto di oli essenziali (geraniolo, cineolo, eugenolo, terpineolo, fellandrene, eucaliptolo, pinene) tra l'1% e il 3% mentre le bacche ne contengono fino al 10%. Le foglie del laurus vengono diffusamente utilizzate nella cucina mediterranea per insaporire pietanze a base di carne e di pesce o per aromatizzare sughi di pomodoro. Le bacche non vengono utilizzate in cucina ma si prestano, grazie al loro contenuto di oli essenziali, all'estrazione dello stesso con alcol per la preparazione di liquori o essenze, ottenute tramite distillazione in corrente di vapore, che possono essere usate in diffusori di aromi allo scopo di sfruttare i benefici effetti del lauro contro tosse, bronchiti e affezioni respiratorie in genere. I decotti ottenuti dalle foglie possono aiutare contro i problemi digestivi e gli affaticamenti.


Alloro pianta: L'alloro nella mitologia

corona d'alloro Apollo, dopo aver deriso il dio dell'amore Eros, dovette subire la sua vendetta. Fece innamorare Febo di Dafne che non corrispondeva il sentimento. Dafne, terrorizzata, scappava tra i boschi ma , accortasi di non poter sfuggire al suo spasimante, chiese a suo padre Peneo di distruggere la bellezza che fece innamorare Apollo. Egli la trasformò in una pianta d'Alloro e il dio del sole, disperato, continuò ad adorare la pianta decidendo che , per renderla sua sposa, avrebbe cinto il suo capo, la sua faretra e la sua cetra di lauro. Apollo, raffigurato come giovane e bello e prototipo divino dell'efebo, era l'ideale stesso della bellezza e il laurus sempreverde simboleggiava la sua eterna giovinezza. Così ben presto il Lauro divenne simbolo di gloria e vittoria e con esso veniva cinto il capo dei vincitori e dei poeti.


Guarda il Video
  • alloro pianta Le siepi sempreverdi sono le più usate in giardino, ma anche in campagna. Non è difficile trovarle anche nei giardini e
    visita : alloro pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO