Cornus kousa

Irrigazione

Il Cornus kousa è un arbusto che mal tollera la siccità. Ha bisogno di un'innaffiatura regolare; abbondante durante i mesi caldi. Il suo substrato dev'essere sempre fresco (non umido), senza eccedere, pena il formarsi di marciumi radicali e il soffocamento delle radici. Si innaffia da aprile a settembre con frequenza; poi, durante i mesi invernali, si lascia a riposo. Bisogna verificare sempre il terreno prima di innaffiare, per capire se sia necessario o meno farlo. Mentre per la coltivazione in giardino non sono state riscontrate grandi problematiche, invece i cornus da vaso spesso muoiono proprio per l'irrigazione sbagliata: più sovente eccessiva. Infatti si formano dei funghi, come Phytophtora, Phytium, Ryzoctonia, difficili da curare e visibili solo quando la pianta è ormai compromessa. Per queste ragioni è essenziale stare bene attenti alle indicazioni sull'irrigazione dei cornus kousa.
Frutti fragole cornus kousa

1 PIANTA DI CORNUS KOUSA HEART THROB VASO 22CM Caducifoglia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€


Coltivazione

Coltivazione corniolo I cornus kousa sono piante rustiche, quindi abbastanza resistenti agli agenti esterni; prediligono terreni a ph neutro, ricchi di sostenze nutritive e ben drenati, ma sono adattabili anche ad altri tipi di terreno. Eccezion fatta per i terreni troppo argillosi e compatti, perché impediscono la crescita della pianta. I cornus kousa amano essere collocati in posizioni soleggiate in linea generale, tuttavia bisogna considerare la stagione e il luogo in cui si trovano. Tendenzialmente nell'area settentrionale del nostro Paese è possibile lasciarli esposti al sole; invece per quanto riguarda il Sud dell'Italia, è meglio che i cornus kousa crescano in una zona ombreggiata, o che vengano esposti al sole diretto solo per alcune ore. Sono piante che non temono freddo e gelo, e riescono a superare inverni duri, ma è bene proteggerle dal vento. Crescono all'incirca fino ai 7/8 metri di altezza, e producono dei frutti (drupe) simili a piccole fragole - da qui la definizione di "albero delle fragole"- commestibili e succosi.

  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • Mimosa  La mimosa (acacia dealbata) è un albero originario della Tasmania, ma che, giunto nel nostro paese verso la metà del 1800, si è adattato benissimo al clima della Riviera Ligure e a quello delle region...
  • Corbezzolo Albero o arbusto sempreverde originario dell'Irlanda e dei paesi che si affacciano sul mediterraneo, che può raggiungere i 9-10 metri di altezza, ma che più comunemente rimane di dimensioni intorno ai...
  • Cornus alba Questi arbusto presenta foglie caduche originario dell'Asia centro-meridionale, che raggiunge i 150-200 cm di altezza. I fusti sottili hanno portamento eretto, ramificano abbondantemente con il pass...

SAFLAX - Set per la coltivazione - Corniolo giapponese - 30 semi - Cornus kousa var. chinensis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Concimazione

Corniolo giapponese fiore Il cornus kousa non ha bisogno di frequenti concimazioni, come tutte le alberature. Si effettuerà una prima volta quando verrà impiantata la pianta, e poi si ripeterà l'operazione ogni due - tre anni. Per le piante di nuovo impianto si utilizzerà dello stallatico o dell'humus, che arricchirà il terreno, durante i mesi estivi. Invece per quanto riguarda gli altri cornus si interverrà con del concime organico a lenta cessione, ricco di azoto e specifico per piante verdi. L'operazione in quel caso verrà effettuata verso la fine dell'inverno o in autunno. I cornus kousa non necessitano di particolari potature, a meno che non si voglia ottenere una forma specifica, in tal caso i cornus verranno potati nel mese di luglio, quando sono ancora verdi. D'autunno, quando cadranno le foglie dalle piante, si consiglia di lasciarle nel terreno, affinché costituiscano una buona pacciamatura.


Cornus kousa: Malattie e rimedi

Corniolo pianta Il cornus kousa può subire diversi attacchi: dai conigli che adorano morsicare le piante, agli acari e la ruggine durante la stagione calda. Durante l'inverno per proteggere il cornus kousa è bene utilizzare un anticrittogamico ad ampio spettro che verrà diluito nelle innaffiature, ed anche vaporizzato sul terreno. Questa pianta può subire anche l'attacco di cocciniglie, ragnetti rossi, che verranno facilmente contrastati con prodotti specifici. Ma il più pericoloso è l'Otiorhynchus, coleottero curculionide le cui larve si nutrono delle radici delle piante fino a causarne la morte. Per combattere quest'insidioso insetto si deve distribuire un insetticida granulare attorno al colletto della pianta, ovvero quello spazio fra il fusto e la radice. Così facendo gli esemplari giovani di Otiorhynchus moriranno, mentre gli adulti migreranno altrove.



COMMENTI SULL' ARTICOLO