Top 10 piante da balcone soleggiato

vedi anche: Trova piante

Balcone con esposizione a pieno sole

Il balcone ben esposto è, allo stesso tempo, una grande opportunità e una fonte di ansie. Questa posizione ci consente di avere belle fioriture prematuramente nell’anno e mantenerle fino ad autunno inoltrato. I mesi estivi sono però quelli più critici: luce e calore, specialmente nelle ore centrali della giornata, mettono a dura prova qualsiasi pianta, specialmente se in vaso. È però vero che piccoli accorgimenti (distribuzioni regolari di acqua, magari con l’aiuto di irrigatori automatici) e una buona selezione di piante possono essere di grande aiuto. Le possibilità sono davvero molte: orientiamoci su succulente, essenze provenienti da ambienti aridi e dalla macchia mediterranee: garantiscono resistenza e estetica per un lungo periodo. Ve ne proponiamo una selezione per diversi usi ed ambientazioni.
balcone estivo

Vivai Le Georgiche ILEX AQUIFOLIUM ARGENTEA MARGINATA (AGRIFOGLIO) [Vaso Ø18cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,2€


10 Gazania

gazania Ornamentale molto apprezzata per la resistenza alla siccità e per la capacità di fiorire profusamente e ininterrottamente da metà primavera in avanti, specialmente nel Centro-Sud e sulle coste. Dà il meglio di sé con un substrato ricco e annaffiature regolari; è disponibile in una ampia gamma di colori: bronzo, arancione, rosa, giallo e bianco, alle volte anche a contrasto.

    BULBI DA FIORE DI FRESIE IN CONFEZIONE DA 10 BULBI (bianca)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,9€


    9 Pennisetum

    pennisetum Graminacee ornamentali originarie delle savane tropicali. Alcune sono molto rustiche (alopercoides, orientale), altre più delicate (setaceum), ma sono tutte ugualmente vigorose e resistenti al secco. Notevoli per il tocco leggero e “naturale” che possono dare ai vasi grazie alle loro pannocchiette piumose La specie setaceum è molto interessante per la colorazione del fogliame dal rosa acceso al porpora.


    8 Plumbago Capensis

    plumbago Arbusto sempreverde delicato con belle foglie dalle sfumature blu-grigie. Da fine primavera produce in gran numero mazzetti di fiori nell’azzurro più simile possibile a quello del cielo! Data la facilità di coltivazione (vuole solo acqua e concimazioni regolari) e il colore così particolare delle infiorescenze è da sempre una delle piante da vaso più amate.


    7 Gaura Lindheimeri

    gaura Perenne cespitosa da coltivare in vasi di medie dimensioni con terriccio capace di trattenere un minimo di umidità. Da metà primavera a fine stagione avremo steli con fiori rosa, rossi o bianchi, simili a farfalle, notevoli per la loro abbondanza e per la leggerezza che donano alle composizioni e agli ambienti. Bella se abbinata a graminacee ornamentali.


    6 Phormium Tenax

    phormium Detto anche “Lino della Nuova Zelanda” negli ultimi anni ha riscosso sempre più successo per la sua resistenza alle alte temperature e alla siccità unita alla bellezza essenziale delle sue foglie. Grazie alla loro forma lineare si adattano perfettamente alle ambientazioni moderne e, per quanto riguarda la colorazione, c’è solo l’imbarazzo della scelta: rosa, rosso, verde, giallo, striato, tenui o intensi.


    5 Solanum

    solanum Le specie jasminoides e rantonnettii non devono mai mancare, specialmente nelle aree più miti del nostro paese. Hanno una crescita tra il rampicante ed il lasso e portano continuamente, dalla tarda primavera, mazzetti di fiori stellati, dal bianco al blu-viola intenso. Se ben esposti necessitano di poche cure, se non irrigazioni regolari e abbondanti concimazioni.


    4 Tagete

    tagete Erbacee coltivate di solito come annuali, estremamente semplici da ottenere da seme e da mantenere per tutta l’annata. Le specie e varietà sono innumerevoli e variano soprattutto per l’altezza. Le colorazioni disponibili vanno dal bianco scuro al giallo, al rosso, al mattone: si possono creare bellissimi vasi e balconette, anche con altre essenze e magari con cromie a contrasto. Importante è la regolare pulizia dai capolini appassiti.


    3 Hibiscus rosa-sinensis

    hibiscus Non dovrebbe mai mancare se si cerca un tocco di esoticità! Si tratta di un arbusto delicato, ma capace di diventare di notevoli dimensioni anche in vaso. Lo spettacolo inizia da giugno: una profusione di grandi fiori a campana aperta con un vistosi stami e antene! La gamma di colori è ampissima: rosso, giallo, arancione, rosa, bianco, anche in combinazione. Vuole solo irrigazioni, concimazioni e pulizia regolari.


    2 Oleandro

    Oleandro Arbusto diffuso in tutta l’area mediterranea , è ideale da coltivare in grandi vasi sia nella sua forma naturale a cespuglio, sia come alberello o potato formalmente per creare una siepe. I fiori, da inizio estate, sono molto duraturi e prodotti con buona continuità. È disponibile nei classici bianco, rosa e rosso, ma anche nel più rari e ambiti albicocca e giallo.


    Top 10 piante da balcone soleggiato: 1 Bouganvillea

    Bouganvillea Una delle rampicanti più amate e diffuse nelle regioni meridionali e costiere del nostro paese. Originaria del Sud America, grazie alla sua fioritura duratura e variopinta, è capace di portare i Tropici sul nostro balcone! Di semplice coltivazione (vuole solo concimazioni mensili e regolari annaffiature) produce a profusione brattee nel bianco, rosa, fucsia, viola e arancione. Si può far arrampicare su di un supporto, ma è adatta anche a potature più formali o ad essere trattata da arbusto.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO