Sorbo - Sorbus

Il Sorbo degli uccellatori

Il genere Sorbus conta numerosissime specie di grossi arbusti e piccoli alberi, originari dell'Europa, di tutta l'area del Mediterraneo e dell'Asia, alcune specie sono autoctone del nuovo mondo. Si tratta di arbusti di facile coltivazione, a foglia caduca; le foglie, pennate, sono costituite da piccole foglioline ovali, generalmente con margine dentellato, sono di colore verde scuro, e assumono tutti i toni del giallo e dell'arancio prima di cadere in autunno. Alcune specie hanno invece foglie semplici, ovali, lucide; esistonoa nche sorbi con fogliame di colore grigio-argentato.

Sorbo

Vivai Le Georgiche Strelitzia (Uccello del Paradiso)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,3€


Fiori e frutti del sorbo

sorbo In primavera inoltrata producono piccoli fiori a stella, di colore bianco, riunite infiorescenze ad ombrello, talvolta pendule; ai fiori seguono piccoli frutti tondeggianti, dalla polpa acidula, molto ricca di vitamine e sali minerali. Un tempo i sorbi venivano coltivati appunto per i frutti, che maturano in autunno, ed erano una delle poche fonti disponibili di vitamina c, soprattutto nelle aree del centro e del nord Europa e dell'Asia. Oggigiorno le piccole mele del sorbus vengono consumate soltanto dagli animali, che possono trovarle disponibili anche nei freddi mesi invernali.

Una delle specie più famose, sorbus aucuparia, viene detto sorbo degli uccellatori, visto l'uso che ne viene fatto come richiamo per uccelli: i suoi piccoli frutti colorati attirano gli uccelli nei mesi autunnali ed invernali.

  • Sorbaria La Sorbaria sorbifolia, più comunemente conosciuta come falsa spirea, è un arbusto a foglie caduche originario dell’Asia centrale e settentrionale; produce un’ampia massa tondeggiante, alta 1-2 metri...
  • Sorbo Con questo nome, sorbus, ci si riferisce a un folto gruppo di alberi e arbusti decidui, generalmente rustici, originari dell'Europa e dell'Asia. Hanno corteccia liscia, grigiastra; i germogli sono gen...
  • sorbo degli uccellatori Nome: Sorbus aucuparia L.Raccolta: I frutti a fine estate, i semi si estraggono dai frutti. Proprietà: I frutti sono diuretici e astringenti, i semi sono antidiarroici. Famiglia: RosaceeNomi...
  • sorbo Nome: Sorbus domesticaRaccolta: In autunno. Proprietà: Vitaminici, antidiarroici e nutrienti.Famiglia: RosaceeNomi comuni: Sorbula, farinaccio, matallo.Habitat: Fino agli 800 metri, in ter...

Newcomdigi Pianta Gancio Portavasi da Esterno Portapiante Porta Pianta da Interno Portafiori con Anello Metallico Plant Hanger Decorazioni di Giardino e Balcone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 19€)


Come coltivarlo

Sorbo  Il sorbus non è sicuramente una pianta esigente; ne esistono molte specie, anche se le più diffuse in Italia sono tutte autoctone, quindi ben sopportano il clima della nostra penisola. Prediligono posizioni abbastanza soleggiate, visto che all'ombra totale tendono a non fiorire, e si accontentano di qualsiasi terreno, divenendo rigogliosi anche sui terreni rocciosi o sassosi. Non amano i ristagni idrici, quindi evitiamo i substrati molto pesanti o umidi.

Si pongono a dimora le giovani piante direttamente in giardino, visto che non temono il freddo. Per i primi due anni facciamo attenzione a non lasciare il terreno completamente asciutto per lunghi periodi di tempo, soprattutto nei mesi più caldi. In inverno possiamo lasciare la pianta senza annaffiature, visto che perde le foglie ed entra in un periodo di riposo vegetativo; le giovani piante vanno comunque pacciamante, in modo che il gelo non raggiunga eventuali radici ancora molto superficiali.

Negli anni successivi, quando la pianta si è ben adattata al giardino, generalmente non necessita di cure, salvo qualche sporadica annaffiatura estiva, in caso di gran caldo o siccità molto prolungata.

Le potature generalmente non sono necessarie, essendo la pianta non particolarmente rapida nello sviluppo; a fine inverno limitiamoci a levare i rami rovinati o eccessivamente deboli.