Litchi

L'umidità e l'irrigazione

L'albero del litchi cresce in condizioni di umidità notevolmente elevata. Per cui bisogna garantire un costante e generoso apporto idrico, che sia sufficiente non soltanto in fase di crescita ma anche e soprattutto per la fruttificazione. Volendolo coltivare in Italia, nelle zone in cui è possibile provare a farlo sviluppare, dovremo pensare a riprodurre un habitat il più possibile simile a quello originario, ovvero con periodi piovosi alternati a periodi caldi ma mai completamente secchi. Potrebbe essere utile, in tal caso, bagnare la base e anche la parte aerea della pianta, in modo che le goccioline riescano a garantire questo tipo di situazione. Il litchi sopporta anche 15-20 giorni di siccità prolungata purché venga mantenuto l'alto tasso di umidità. È tuttavia rischioso tenere l'albero in un terreno troppo bagnato, dove possono crearsi pericolosi ristagni.
Litchi maturazione

Monbento MB Temple m salsa Cup, unisex, MB Temple M, Litchi, Taglia unica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Prendersene cura

Litchi spontaneo Le piante di litchi che si possono reperire nei vivai italiani sono: Kwai Mai Pink, Sweetheart, Brewster, Tai-so. L'albero viene coltivato principalmente in Cina e nel sud-est dell'Asia. In Italia non è molto diffuso e solo nelle regioni meridionali si possono trovare coltivazioni dedicate a questa varietà. In genere la moltiplicazione avviene per margotta, facendo radicare un ramo di una pianta adulta all'interno di un sacco per poi tagliarlo e trapiantarlo come fosse un giovane esemplare. La talea e l'innesto sono piuttosto difficili da portare a termine e si sconsiglia anche di partire dal seme, a meno che non si voglia riprodurre una specie particolare. È un albero sempreverde che non necessita di interventi particolari anche se riesce ad adattarsi difficilmente in condizioni differenti da quelle tropicali e subtropicali. L'albero adulto raggiunge circa 10m di altezza.

  • monstera deliciosa La Monstera deliciosa, nota anche come pianta del pane americana, è veramente molto resistente , quindi si può collocare un po' dappertutto. Visto questa sua grande resistenza, spesso il problema sono...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...
  • Dracena La Dracena è una delle piante da appartamento più apprezzate, anche se poco conosciute. Chi ne possiede una, la considera una specie dall’elevata resa ornamentale. Stiamo parlando della dracena o drac...
  • Salvia russa La Perovskia atriplicifolia è una varietà erbacea perenne che sviluppa un arbusto legnoso, originaria dell'Asia. Produce fusti legnosi o semilegnosi, abbastanza ramificati, che danno origine ad un p...

Monbento MB Temple S salsa Cup (confezione da 2), unisex, Mb Temple S, Litchi/Iceberg, Taglia unica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


Terreno ideale

Pianta lici Il terreno per la coltivazione del litchi è sciolto, ben drenante e leggero. Avendo acquistato un esemplare adulto da trapiantare in pieno campo, sarebbe meglio aver preparato la terra con largo anticipo. Vangheremo e zapperemo in profondità, agendo anche sul substrato e cercando di evitare la formazione di zolle dure. Fertilizzeremo con letame maturo e compost biologico. Dopodiché la terra andrà lasciata riposare per assorbire completamente i nutrienti. Quindi scaveremo una buca grande quanto il panetto di terra del litchi. Una volta interrato ricopriremo con altra terra e compatteremo delicatamente. Periodicamente il litchi gioverà di ulteriori interventi di fertilizzazione, sempre utilizzando compost biologico o concime organico ed interrandolo in prossimità della base della pianta. È indispensabile verificare il drenaggio del terreno poiché dovremo intervenire con generose annaffiature che non dovranno tuttavia creare pozzanghere.


Litchi: Clima e avversità

Ciliegia della cina Difficilmente riusciremo ad ottenere generose produzioni di litchi se non riusciamo a imitare le condizioni climatiche tropicali e subtropicali. Il litchi sopporta anche brevi periodi di freddo, purché non si vada troppo al di sotto dello zero. La pianta giovane tollera male anche temperature di 2°C. L'importante è che l'estate sia particolarmente calda e molto piovosa ma soprattutto umida. La siccità, infatti, di per sé non è un problema mentre il tasso di umidità è condizione indispensabile per il corretto sviluppo. Le principali avversità del litchi sono proprio legate a questo problema. La pianta può essere attaccata da parassiti animali e vegetali che si combattono con prodotti antiparassitari e antifungini specifici, ma se non si rispetta l'alto grado di umidità, avremo un albero che magari riesce a sopravvivere ma non produce frutti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO