Malattie agrumi

I nemici degli agrumi

A volte la produzione degli agrumi è messa a grave rischio dagli attacchi di un gran numero di insetti. In commercio ci sono prodotti chimici per combattere le malattie degli agrumi. Si interviene con una protezione convenzionale, quando si utilizzano antiparassitari chimici di sintesi, mentre s'interviene con una protezione biologica quando non si vuole infestare la pianta e i frutti con prodotti realizzati in laboratorio, ma con prodotti naturali di origine vegetale, animale e minerale. I trattamenti vanno ripetuti in alcuni periodi dell’anno, in sede preventiva per contrastare l'insidia degli insetti, oppure quando il parassita ha manifestato la sua presenza danneggiando foglie, fiori e frutti. I nemici delle piante da frutto e portatori di malattia sono: cocciniglie, afidi, minatrice serpentina e mosca degli agrumi, acari.
Ramo di limoni

POLTIGLIA BORDOLESE IN GRANULI SOLUBILI CONFEZIONE DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Malattie degli agrumi. Interventi preventivi

Coccinella e colonia di afidi Non è semplice individuare il parassita che attacca le piante di agrumi. Se le foglie sono danneggiate, i rami disseccati, si nota la presenza di melata e altro, bisogna intervenire con urgenza. In genere se ad essere danneggiate sono le foglie, basta prenderne qualcuna e portarla presso un negozio che vende prodotti agricoli e farsi dare il prodotto giusto per debellare lo sgradito ospite. Se non si conoscono le malattie delle nostre piante, si consiglia di non adottare il sistema del fai-da-te, così si rischia di somministrare una cura che si rivelerebbe inefficace, mettendo a serio rischio lo stato vegetativo della pianta. Il primo intervento che si può fare è potare la pianta, eliminando le parti danneggiate, successivamente si interviene con un prodotto chimico o biologico che sia efficace contro il parassita.

  • Limoni Il citrus limon è sicuramente l’agrume più coltivato al mondo; tutti lo conosciamo. L’alberello è di dimensioni modeste, di solito non supera i 3-4 metri di altezza; il fogliame è sempreverde, scuro, ...
  • Agrumi, arance Gli Agrumi sono tra le piante da frutto più coltivate in tutto il mondo, sono grandi arbusti, più spesso piccoli alberi, di origine Asiatica, coltivati in Europa da secoli, ma diffusi da tempo anche i...
  • Limone Il citrus limon è un albero da frutto, la cui coltivazione in Europa avviene da secoli; originario dell'India e dell'Asia; anche se viene considerato da sempre una specie a sè stante, il citrus limon ...
  • agrumi Gli agrumi, piante del gruppo Citrus, appartengono alla famiglia delle Rutacee, che comprende oltre 25 specie coltivate di origine prevalentemente Asiatica. Sono piante arboree sempreverdi, che posson...

CONCIME LIQUIDO BIOLOGICO ALGHE x AGRUMI LIMONI ARANCI MANDARINI ETC 1 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Malattie degli agrumi. Quali sono

Malattia parassitaria Tutte le malattie degli agrumi compromettono la salute della pianta. Le cocciniglie sottraggono la linfa provocando il disseccamento dei rami, la caduta dei frutti, la fumaggine e l’emissione di melata. La minatrice serpentina degli agrumi, minaccia le giovani foglie. Le larve scanalano dei corridoi, provocando pesanti danni. Le colonie di afidi colpiscono i germogli e le foglie, rallentano la crescita della pianta e decolorano e deformano il fogliame. La vegetazione si insudicia di melata: una sostanza zuccherina che attira le formiche che se ne cibano. La mosca degli agrumi si manifesta con delle macchie inconsistenti presenti sulla superficie del frutto che è destinato a marcire. Gli acari non sono altro che piccoli ragnetti rossi appena visibili a occhio nudo. Attaccano i frutti e le foglie causando deformazioni e clorosi.


Malattie agrumi: Patologie fungine agrumi

malattie fungine I trattamenti per contrastare le malattie degli agrumi vanno eseguiti tra aprile e agosto o quando se ne presenta la necessità. Se occorre l'irraggiamento va ripetuto dopo 7-10 giorni. Oltre a difendere gli agrumi dagli insetti, ci sono le patologie provocate dai funghi, come la fitoftora e l'antracnosi. La fitoftora colpisce il tronco della pianta provocando delle necrosi dove fuoriesce gomma. Le parti colpite si indeboliscono e marciscono fino a seccarsi. L'antracnosi colpisce i piccoli rami, le foglie e i frutti, il resto della pianta, almeno in apparenza si presenta sana. I frutti ingialliscono, il peduncolo si indebolisce, e il frutto cade. Alla comparsa dei primi segni bisogna intervenire e in caso di forte intensità dell'attacco, si consiglia di pennellare le zone legnose infette con l'adeguato trattamento.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO