Mirtillo rosso coltivazione

Come irrigare il mirtillo rosso

Per la pianta di mirtillo rosso risulta fondamentale l'umidità della terra che non deve essere mai secca, specialmente se protratta per molto tempo. Per evitare che nella stagione calda ci sia una grande evaporazione dell’acqua, creando danni alle piante di mirtillo rosso, è possibile ricorrere ad una pacciamatura di tipo vegetale, utilizzando fogliame, aghi di pino o materiale del genere. Questo procedimento aiuta anche ad aumentare l’acidità del substrato. Il mirtillo rosso ha bisogno di annaffiature soprattutto nei momenti di prolungata scarsezza di perturbazioni. Un terreno arido per molto tempo porterebbe molti danni alle piante, facendole morire velocemente. Per le irrigazioni è possibile usare dell’acqua piovana oppure, se non presenta troppo calcare, anche l‘acqua del rubinetto.
Pianta di mirtillo rosso

Huplue Cherry olive Pitter Remover Corer, palmare Snocciolatore Remover Tool Portable Kitchen gadget Tool (nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,72€


Come coltivare il mirtillo rosso

Ramo di mirtillo rosso Per coltivare la pianta di mirtillo rosso bisogna tenere la distanza di un metro e mezzo tra una pianta e l’altra. Non servono sostegni, possono essere lasciate crescere senza vincoli, essendo arbusti piuttosto bassi e resistenti. Le piante del mirtillo rosso possono essere riprodotte per talea oppure acquistate in negozi appositi e successivamente trapiantati. Bisogna scavare una buca di quaranta centimetri e concimare il fondo con concimi di tipo acido. La moltiplicazione tramite le sementi porta scarsi risultati ed è poco utilizzata. Le talee di mirtillo si tagliano nel periodo estivo, prendendo i rami più giovani di circa quindici centimetri e successivamente interrandole in un misto di torba e sabbia nelle stesse parti. Trascorso un anno, andranno messe a dimora nel periodo autunnale.

  • Ananas bracteatus L'Ananas bracteatus è una pianta epifita originaria dell'America meridionale, in particolare del Brasile e della foresta Amazzonica; viene coltivata come pianta ornamentale, ma anche, nei paesi tropic...
  • Vriesia fiore La Vriesea splendens o Bromelia è una pianta sempreverde, epifita, originaria dell'America centrale e meridionale. Si presenta come una densa rosetta di foglie carnose, lunghe e strette, rigide, di co...
  • Bombaco pianta Il bombaco è una pianta sempreverde originaria delle foreste pluviali del centro America e del Brasile, che in natura può raggiungere i 18 metri di altezza, anche detta noce del Malabar o della guyana...
  • Areca L'areca è una palma di grandi dimensioni, originaria dell'Asia tropicale; si sviluppa fino a 12-15 m di altezza, sviluppando un alto fusto rugoso, che alla sommità porta una corono di ampie fronde ver...

ALBERO PIANTA LIMONE KUMQUAT impalcato BASSO IN VASO MOLTI FRUTTI Produzione Viggianocactus

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,9€


Come concimare il mirtillo rosso

Fiore di mirtillo rosso Per concimare le piante di mirtillo rosso bisogna fare attenzione a non alterare il pH del terreno.Le concimazioni dovranno essere svolte ogni anno, escludendo i concimi a base alcalina, preferendo usare quasi unicamente l’humus di origine vegetale. Dopo il travaso, valutando le specifiche caratteristiche della terra e della sua ricchezza di componenti, sarà possibile concimare usando lo zolfo sulle radici, che garantirà i microelementi essenziali. Se si comincia una coltura di mirtilli su un terreno privo di quelle caratteristiche essenziali è bene garantire durante ogni inverno, una fertilizzazione con un concime acido, aiutando il terreno a rinnovarsi. Nel caso in cui il terreno non fosse acido bisognerà apportare la torba per creare l’ambiente ottimale per le radici del mirtillo rosso.


Mirtillo rosso coltivazione: Possibili malattie e rimedi

frutti mirtillo rosso Il mirtillo rosso potrebbe essere soggetto a differenti problemi di natura diversa dalle infestazioni di parassiti come insetti e funghi. Durante l’inverno potrebbero verificarsi molte nevicate che porterebbero parecchi problemi ai nuovi rami, rompendoli a causa dell’eccessivo peso. In questa situazione si consigli di utilizzare delle reti di protezione, molto utili anche se dovesse grandinare.Delle tipologie di terreno con un pH eccessivamente basico oppure terreni con una forte parte calcarea, potrebbero causare la clorosi ferrica sul fogliame, per ovviare a questa problematica bisogna effettuare delle correzioni annualmente della terra.Alcuni animali come gli uccelli, sono ghiotti dei frutti maturi, in questo caso, ancora una volta, l’uso di reti protettive aiuta a contrastarli insieme ai disturbatori acustici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO