L'orto a luglio

vedi anche: Orto

Orto nel mese di luglio

Luglio è il mese centrale dell’estate: è caratterizzato da grande caldo e aridità. Nel nostro paese è però uno dei periodi in cui gli ortaggi danno una ricca e gustosa raccolta. Naturalmente anche le lavorazioni sono molte: si tratta di fare manutenzione sulle piante presenti, di effettuare la raccolta, di monitorarle con attenzione. È però importante volgere già lo sguardo all’autunno inserendo nuove piantine e dedicandosi alla semina.
orto luglio

100 bulbi di ZAFFERANO (Crocus sativus) circonferenza 10/+ cm BUONO D'ACQUISTO - CONSEGNA IN AGOSTO 2018

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50€


Irrigazione

irrigazione orto Luglio è solitamente un mese torrido: le temperature sono alte e le precipitazioni scarse se non assenti. Questo è però anche il periodo di maturazione di molti ortaggi e la necessità idrica è più importante. Le piante più esigenti necessiteranno di distribuzioni quotidiane o al massimo a giorni alterni. L’ideale è irrigare la mattina presto; va bene anche la sera, ma vi è il pericolo di spaccature dei frutti se il terreno fosse ancora caldo. Consigliamo di fare uso di impianti a goccia; in alternativa facciamo scorrere l’acqua nei solchi e evitiamo di bagnare le foglie. La pacciamatura, in polietilene o in materiale vegetale, è un aiuto: riduce l’evaporazione e mantiene le radici fresche. Per alcuni ortaggi in fase di maturazione (melone, anguria) le irrigazioni devono essere ridotte per favorire l’accumulo di zuccheri.

  • albero di pesco Luglio, da questo punto di vista, è un mese ricchissimo: abbiamo tutti i frutti tipicamente estivi, ma in molti casi è possibile raccogliere ancora quelli primaverili a maturazione tardiva. Segnaliam...

500 bulbi di ZAFFERANO (Crocus sativus) circonferenza 10/+ cm BUONO D'ACQUISTO - CONSEGNA IN AGOSTO 2018

Prezzo: in offerta su Amazon a: 180€


Diserbo, rincalzo e cimatura

sfemminellatura pomodoro Il diserbo richiede applicazione costante: predisponendo una pacciamatura potremo evitarlo, ottenendo anche altri vantaggi. In mancanza di questo accorgimento è importante zappettare la base delle piante almeno tre volte alla settimana, evitando di danneggiarne i fusti.

In questo periodo è fondamentale dedicarsi anche al rincalzo di diverse colture: segnaliamo il sedano (specialmente se bianco), cardo, cavolo di Bruxelles, fagiolo, finocchio, melanzana, peperone, pisello, pomodoro.

Continua il lavoro di sfemminellatura dei pomodori a crescita indeterminata: lasciando un solo fusto avremo frutti più saporiti e piante più ordinate. Altre piante invece danno il loro meglio quando sono ben accestite e hanno molti getti secondari e terziari: melone, anguria, cetriolo. La stessa pratica è però utile quando le piante hanno raggiunto l’altezza desiderata (peperone, melanzana, pomodoro).


Manutenzione e parassiti

manutenzione orto È utile eliminare le foglie più basse di pomodori, peperoni e melanzane: essendo a contatto con il suolo e con l’umidità sono le prime ad ammalarsi, per poi trasmettere la patologia al resto della pianta. Per aiutare la maturazione è anche bene eliminare le foglie sopra ai frutti: riceveranno più luce.

Monitoriamo con attenzione le aromatiche (specialmente prezzemolo e basilico) che cominciano ad andare a seme. Eliminare regolarmente l’apice ci aiuterà a mantenerle produttive più a lungo. Anche le insalate hanno questa tendenza, ma l’unico rimedio è raccoglierle prontamente: sostituiamole con varietà estive.

Continuiamo con i prodotti per la prevenzione delle crittogame, distribuendo la sera o la mattina. Eliminiamo subito le parti compromesse. Teniamo sotto controllo i parassiti con macerati o insetticidi a breve carenza.


L'orto a luglio: Semina e impianto

orto luglio A luglio si comincia a impostare l’orto autunnale. Dovremo quindi acquistare delle piantine pronte o dedicarci noi stessi alla semina.

Tra le piante da mettere a dimora segnaliamo le carote, le cicorie, i fagiolini, melanzane, peperoni e peperoncini, cavolo, radicchio. Ricordiamoci di rinnovare le insalate e le zucchine in maniera da prolungare la raccolta fino ad ottobre. Nelle regioni meridionali possono ancora essere inseriti i pomodori (quelli a maturazione tardiva e da appendere) in pieno campo o in serra.

In questo mese la semina si effettua all’aperto, in vassoi alveolari o direttamente a dimora (specialmente per gli ortaggi dalle radici delicate. Fino al 15 luglio seminiamo ancora fagiolini, barbabietole , fagioli, finocchio precoce e radicchio di Treviso. Per tutto il mese si può procedere con bietole da costa, prezzemolo, ravanello, zucchine, Catalogna, indivia, scarola, radicchio.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO