Olivo frangivento

Cos'è l'olivo frangivento

L'olivo frangivento più comune in Italia è rappresentato dalla cultivar il Cipressino. L'impiego dell'ulivo come barriera frangivento è una pratica molto antica, che consiste nell'utilizzare filari di questa varietà per proteggere un territorio generalmente privo di barriere, dai danni causati dal vento forte. Le zone maggiormente interessate sono solitamente le pianure di campagna, le zone montane che non possono utilizzare le pareti rocciose come muraglia, e le località marittime. La coltivazione di questo tipo di pianta non viene attuata per una funzione produttiva o fruttifera, per cui si utilizzano anche piante morte addossate a pareti di metallo o legno in funzione di sostegno. Questa composizione viene posizionata in maniera laterale rispetto alla direzione del vento in modo da intercettare le folate. Per aumentare l'efficacia protettiva della struttura naturale, vengono inserite nei filari coltivazioni di piante arbustive.
Barriera di olivo frangivento

DD Hammocks - Tendalino leggero, versatile e robusto, misure: 3 x 3 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,06€


Le piante da coltivare insieme all'olivo frangivento

Pianta sempreverde La barriera naturale dunque può essere eretta con esemplari d'ulivo vivi o morti. Anche se l'utilizzo di piante morte risulta essere il più diffuso in quanto non necessita di cure o manutenzioni, l'impiego di piante vive ha per contro un sicuro impatto estetico. In questo caso filari d'ulivo potrebbero non essere sufficienti a garantire l'impenetrabilità del vento, perciò vengono affiancati da piante ad arbusto alto. Le migliori in questo caso sono le sempreverdi, che vengono spesso utilizzate anche per le siepi frangi vento ed hanno una buona resistenza alle temperature rigide. Al momento dell'impianto in terra, gli esemplari d'ulivo verranno intervallati con specie sempreverdi arbustive, lasciando il giusto spazio tra una buca e l'altra per permetterne il corretto sviluppo. Al momento della crescita massima delle piante, i sempreverdi raggiungeranno la base della chioma dell'olivo frangivento costituendo una barriera efficace.

  • olivo Mi hanno chiesto di scegliere un albero in regalo per il mio nuovo giardino, situato a Legnano, in provincia di Milano, dunque non esattamente in un ambito "mediterraneo"... Come saprà, gli inverni qu...
  • olivo Salve vorrei porvi alcune domande riguardanti l'olivo:1)quando si devono iniziare i trattamenti preventivi per le malattie piu frequenti dell'olivo( mosca dell'olivo- occhio di pavone-tignola etc.) ...
  • bonsai ulivo Salve ho appena comprato un bonsai di olivo dell'altezza di circa 30-35 cm in un vivaio a Imola. Vorrei sapere tutto quello che c'è da sapere su come curare il bonsai e se esistono delle guide in libr...
  • bonsai di ulivo ho un bonsai di olivo che ho trovato sradicato sul balcone per circa 3 giorni e non so proprio come salvarlo è ridotto pittosto male, le foglie si sono richiuse su sestesse ho provato di tutto cosa po...

FERTILOLIVO CONCIME SPECIFICO PER LA NUTRIZIONE BILANCIATA DELL'OLIVO CONFEZIONE DA 10 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25€


L'ulivo cipressino

Olivo frangivento cipressinoIl Cipressino è la cultivar maggiormente utilizzata in Italia come barriera frangi vento. Si sviluppa principalmente in Sardegna, Sicilia e Puglia, territori maggiormente esposti ad improvvise folate. Il Gargano ed il Salento ad esempio sono zone dove il vento soffia costante e a velocità elevate per tutto l'anno. Le barriere naturali generate dall'ulivo diventano per queste terre una protezione necessaria per tamponare eventuali danni. La Puglia inoltre risulta essere la terra d'origine dell'ulivo cipressino, coltivato per la prima volta nel 1960 nel comune di Pietrafitta di Palagiano. L'unica regione che utilizza il cipressino espressamente per la produzione d'olio è la Sardegna, ma visto gli ottimi risultati che la raccolta garantisce ogni anno, anche la Puglia e la Sicilia si stanno muovendo in tal senso. Quest'inversione di tendenza fa diventare l'utilizzo del cipressino come ulivo frangi vento desueto ed impopolare.


Olivo frangivento: Ulivo cipressino

Oliva di frangivento L'olivo Cipressino, si presenta con una chioma folta e vigorosa, le cui ramificazioni crescono verso l'alto in modo molto accentuato. In questa cultivar la crescita verso l'alto è talmente evidente che ricorda appunto un cipresso, da cui il nome di olivo frangivento cipressino. Inoltre la chioma si sviluppa molto rapidamente e talmente compatta da portare la pianta ad assumere ben presto la funzione di barriera frangi vento. Le sue caratteristiche botaniche inoltre lo rendono particolarmente adatto alla raccolta meccanica. Le gemme invece si sviluppano verso il basso e l'infiorescenza subisce di una percentuale tra il 50 e il 60% di aborto. I frutti maturano tra novembre e dicembre ma necessitano dell'impiego di cultivar impollinatrici per la loro fruttificazione. Come tutte le piante appartenenti alla questa specie, si dimostra particolarmente resistente alle temperature rigide ma piuttosto delicata riguardo a parassiti e funghi.


Guarda il Video
  • frangivento Il frangivento, così come sottolinea la stessa parola, è un sistema usato per proteggere dal vento, utilizzabile per il
    visita : frangivento

COMMENTI SULL' ARTICOLO