Olivo malattie

Primi interventi da farsi sulla pianta d'olivo

Per non compromettere il raccolto, bisogna prestare molta attenzione all’andamento vegetativo della pianta d’olivo. Se si nota qualche "anomalia", occorre intervenire con tutti gli accorgimenti a disposizione, per limitare al massimo le numerose avversità e i molteplici parassiti che colpiscono l’olivo, malattie annesse.

Per ridurre al minimo il rischio è necessario evitare l’umidità. Se la stagione è caratterizzata da parecchie piogge, l’unico metodo per contrastare gli attacchi di parassiti, è favorire la ventilazione e l’esposizione solare della pianta e agire con trattamenti. Un'appropriata potatura può servire per eliminare tutte le parti malate e permettere una migliore aerazione, inoltre il tronco e i rami portanti vanno pennellati con poltiglia bordolese e irrorati periodicamente con prodotti a base di propoli.

pianta d'olivo

sepradina dodina FUNGICIDA CONTRO LA BOLLA DEL PESCO ED ALTRE MALATTIE FUNGINE IN CONF. DA 1 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,9€


Avversità di carattere ambientale

potatura pianta d'olivo Le avversità ambientali causano all'olivo malattie che potrebbero compromettere lo stato vegetativo della pianta. L'olivo non predilige l'umidità, per questo il terreno deve essere ben drenato. La grandine può causare seri problemi alla pianta, soprattutto quando colpisce nel periodo della fioritura e della maturazione dei frutti.

E' opportuno potare le parti danneggiate, mentre le screpolature su rami e tronchi, vanno trattate con poltiglia bordolese.

Se il gelo colpisce i rami principali e secondari della pianta, bisogna intervenire con la potatura. Il caldo eccessivo, accompagnato da lunghi periodi di siccità, danneggia le drupe, che durante la maturazione rischiano di essiccarsi. In passato per evitare che la pianta si surriscaldasse durante il periodo estivo, si imbiancava con latte di calce.

  • Ulivo L’ulivo è un piccolo albero, originario dell’area attorno al Mar Mediterraneo; il nome botanico è Olea europaea, ed è l’unica specie del genere di cui vengono utilizzati i frutti, mentre di alcune alt...
  • olivo Avrei una curiosità da soddisfare. A quanti gradi sottozero può resistere una pianta di olivo? E' vero che in Svizzera hanno iniziato a coltivare questo tipo di pianta? Se resiste in una nazione preva...
  • olivo Mi hanno chiesto di scegliere un albero in regalo per il mio nuovo giardino, situato a Legnano, in provincia di Milano, dunque non esattamente in un ambito "mediterraneo"... Come saprà, gli inverni qu...
  • olivo Salve vorrei porvi alcune domande riguardanti l'olivo:1)quando si devono iniziare i trattamenti preventivi per le malattie piu frequenti dell'olivo( mosca dell'olivo- occhio di pavone-tignola etc.) ...

POLTIGLIA BORDOLESE IN GRANULI SOLUBILI CONFEZIONE DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Olivo malattie. Controllo dei parassiti su rami e foglie

malattia dell'olivo Nell’olivo, malattie più comuni sono riscontrabili sui rami, sulle foglie e sullo stato della chioma. Se sulle foglie si notano gallerie tortuose a "C" scavate tra le due epidermidi, allora la pianta è colpita da tignola. Quando le foglie e i rametti appaiono rivestiti di una sostanza simile alla fuliggine di entità molliccia o secca, si tratta di fumaggine.

La presenza di cocciniglia nera è riconoscibile se le foglie e i rametti presentano piccole formazioni simili a mezzo grano di pepe e di colore castano incline al nero. La pianta è colpita dall’occhio di pavone, se sulla pagina superiore delle foglie si notano delle macchie brune dalle forme rotondeggianti con un alone giallastro riscontrabile durante i mesi più caldi. In estate poi si registra un’inconsueta caduta delle foglie.


Altre malattie su fiori, frutti e germogli

raccolta di olive Nell’olivo, malattie che interessano i fiori, i frutti e i germogli sono provocate dalla tignola e dalla mosca dell’olivo, compromettendo il raccolto e la qualità del prodotto. La tignola se colpisce causa la morte del fiore, che si secca e cade a terra. Se invece colpisce il frutto, in prossimità del picciolo si nota un piccolo foro, dove l’insetto ha depositato la larva.

La mosca dell’olivo invece danneggia il frutto compromettendo la qualità dell’olio e la consistenza del raccolto. L’insetto fora il frutto, dove deposita le uova che a loro volta si nutrono all’interno del frutto della sua polpa, scavando una galleria. Se il frutto colpito dalla mosca viene aperto, all’interno si vede un percorso tracciato dalla larva, quando avviene lo sfarfallamento, sulle olive si evidenzia il foro di uscita dell’insetto.



Guarda il Video
  • malattie ulivo L'ulivo è una pianta longeva che è in grado di raggiungere anche centinaia di anni, grazie alla caratteristica di riusci
    visita : malattie ulivo

COMMENTI SULL' ARTICOLO