Tipi di peperoncino

Origine della pianta di peperoncino

Il peperoncino è una pianta appartenente alla famiglia delle solanaceae del genere 'capsicum'. Si tratta di una coltivazione che proviene dalle Americhe ma oggi è abbondantemente diffusa in quasi ogni paese. Il peperoncino è impiegato come alimento commestibile sin dai tempi più antichi e alcune testimonianze ne evidenziano la presenza già 5000 anni fa. La pianta era utilizzata in Messico e Perù dai nativi del luogo e in Europa sembra sia giunta tramite Colombo alla fine del XV secolo. Il peperoncino si è quindi diffuso anche in Africa e Asia dove si è rivelato una spezia meno cara delle tradizionali cannella o noce moscata. Il nome peperoncino si pensa che derivi dalla somiglianza del suo sapore con quello del pepe, in latino detto appunto 'piper'. In lingua nativa americana il peperoncino era definito 'chilli' ed è così chiamato sia in spagnolo che in inglese.
Esempio di pianta di peperoncino Cayenne

120 Semi PEPERONCINO in 12 Varieta delle Piu Piccanti e Gustose del Mondo COLLEZIONE 2 + GUIDA COLTIVAZIONE 2016: CAROLINA REAPER, NAGA MORICH, HABANERO RED SAVINA, SCOTCH BONNET, HABANERO CHOCOLATE, HABANERO ORANGE, JAMAICAN HOT RED PEPPER, HABANERO BLANCO, THAY DRAGON, PETER PEPPER, JALAPENO, CHERRY BOMB PEPPER - I FRUTTI DELLA FOTO OVVIAMENTE NON SONO COMPRESI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Caratteristiche della pianta di peperoncino

Peperoncini Habanero La pianta di peperoncino è una coltivazione arbustiva detta 'a vita breve'. Si presenta generalmente come cespuglio abbastanza alto che può arrivare a toccare anche i due metri. Di solito l'altezza della pianta dipende dalla tipologia che andremo a piantare. Abbiamo poi delle foglie di un verde chiaro e dei bei fiori composti da 5 o 6 petali bianchi. Le bacche saranno invece di colore verde o bianco all'inizio per poi diventare di un rosso intenso una volta mature. Il peperoncino può essere coltivato anche in Italia e spesso lo si pianta in vaso. La semina è prevista in genere tra febbraio e marzo mentre i frutti si avranno solo a fine estate. Affinché non perdano le loro proprietà, i peperoncini andrebbero utilizzati poco dopo la raccolta ma è anche possibile conservarli secchi, sott'olio o macinati.

  • peperoncino Abbiamo acquistato una piantina di peperoncino piccante.Ci saprebbe consigliare come farla crescere?Abitiamo in una zona collinare a 760 mt di altitudine, clima piuttosto secco e zona soleggiat...
  • peperoncino Nome: Capsicum annuum L. var. longum DC.Raccolta: A fine estate.Proprietà: Stomatico, aperitivo, starnutatorio.Famiglia: Solanacee.Nomi comuni: Pimento, pepe cornuto....
  • peperoncino Il peperoncino è una pianta perenne, coltivata però come annuale; esistono svariate specie di peperoncino, con frutti di forme o colori diversi, ma che anche presentano diversi gradi di piccantezza. E...
  • Peperoncino Il Capsicum annuum, conosciuto comunemente come peperoncino ornamentale, è una pianta erbacea perenne originaria dell'America centrale e meridionale, coltivata solitamente come annuale. I fusti del ca...

LED Grow Lampada per piante di Aokey per piante da interni |10 W regolabile 3 modalità & 2-Clip a livello dimmerabile lampada da scrivania con collo flessibile a 360 ° per ufficio, casa, per Indoor giardino serra per piante luce Grow luce piante lampade 2017

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 24€)


Tipi di peperoncino

Peperoncini Scotch Bonnet In natura è possibile trovare più di 70 tipi di peperoncino, tutte varietà comprese nel genere capsicum. Oggi appassionati coltivatori creano sempre nuove specie grazie ad incroci tra tipi di peperoncino differenti. In Italia il tipo di peperoncino più diffuso e coltivato è senza dubbio il 'capsicum annuum' mentre le altre specie sono meno coltivate. Nonostante il nome, questa varietà non è annuale ma può sopravvivere anche per molti anni, formando dei bei cespugli perenni da tenere in vaso o in giardino. Le bacche di questo peperoncino avranno una lunghezza di 10-15 cm e un colore che va dal verde al rosso cupo. Alla tipologia annuum appartengono anche sottospecie molto piccanti come Cayenne, Jalapeño, Tepin, Chilitepin e Pequin. Questi possono essere impiegati in cucina ma anche come ornamento floreale.


Tipologie di peperoncino sudamericano

Bottiglia di salsa tabasco Le tipologie di peperoncino maggiormente coltivate nel resto del mondo e soprattutto in Messico sono le varietà capsicum chinense, capsicum pubescens, capsicum frutescens e il capsicum baccatum. Sono tutti peperoncini coltivati nelle Americhe ed hanno un elevato grado di piccantezza, misurato grazie alla Scala di Scoville. La varietà chinense è quella che include il famoso 'habanero', che fino al 2006 era considerato il peperoncino più piccante al mondo. A questa specie appartengono peperoncini come il Fatalii e lo Scotch Bonnet, tipici delle isole caraibiche e dell'Africa Occidentale. Il tipo frutescens invece comprende la varietà 'tabasco' da cui si ottiene la celebre salsa tabasco, una salsa piccante di produzione americana. Infine il capsicum baccatum fornisce peperoncini altrettanto piccanti come il 'cappello del vescovo' e l'ají amarillo, tipico del Perù e della Bolivia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO