Tronchetto fiorito

Domanda: tronchetto fiorito

Ciao sono Carla di Torino ,ho un bellissimo tronchetto ereditato da mia suocera che nonostante io non curi tanto è cresciuto sino a toccare il soffitto e quest’anno è fiorito. Cosa dovrò fare quando finirà la fioritura? Il profumo è molto intenso e gradevole. Grazie per l'attenzione ,cordiali saluti, Carla
Dracaena

Vivai Le Georgiche PACHIRA ACQUATICA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,8€


Tronchetto fiorito: Risposta: tronchetto fiorito

Gentile Carla,

se la tua dracena sta fiorendo, è segno che la coltivi nel modo migliore, con le corrette annaffiature e con la corretta quantità di luce; quindi, la pianta non dovrebbe avere alcun problema, neanche da parte di parassiti di vario tipo. Quando tutti i fiori sono appassiti, taglia alla base lo stelo che li porta, oppure attendi che si secchi naturalmente (se non ti infastidisce l’avere nel vaso un rametto spoglio, che perde petali e ha un aspetto scarsamente decorativo). In seguito puoi continuare a coltivare la pianta come hai sempre fatto, visto che lo sai perfettamente, o la pianta non avrebbe mai fiorito. All’arrivo dell’autunno, se è molto tempo che non lo rinvasi, puoi pensare di cambiare il vaso, o se è già molto grande, almeno sostituire il terriccio in esso contenuto, controllando lo stato di salute dell’apparato radicale. Visto che la pianta è cresciuta tanto da raggiungere il soffitto di casa, puoi anche approfittare del rinvaso per potarne la cima, in modo che poi possa rimanere indisturbato per qualche anno. Le dracene si potano tagliando di netto, in modo parallelo al terreno, i rami più alti; di quanto abbassarle dipende da come si sono sviluppate: puoi semplicemente abbassare la cima di una ventina di centimetri, se vuoi per forza una pianta molto alta, oppure puoi spingere un po’ di più e tagliare qualche decina di centimetri. Se nel vaso ci sono più tronchetti, puoi decidere di abbassare solo quello più alto, oppure di abbassarli tutti. Considera che, nel punto in cui tagli, la pianta produrrà un nuovo cespo di foglie, quindi l’altezza definitiva della pianta è maggiore; dopo aver tagliato, ricopri la superficie di taglio con del mastice per potature, in modo che a pianta sia protetta da eventuali malattie fungine. I monconi che hai asportato, vanno lasciati per un paio di giorni ad asciugare, su carta di giornale in un luogo fresco e aerato; quindi li puoi interrare in un nuovo vaso, o alla base dei fusti da cui sono stati prelevati: generalmente le dracene radicano con grande facilità. Una volta posti nel terreno, annaffia, e mantieni il terreno umido, nell’arco di alcune settimane potrai notare che producono nuove foglie, chiaro sintomo del fatto che hanno attecchito.


  • Dracaena Al genere delle Dracaena appartengono più di 150 specie, ognuna delle quali con numerose varietà. Queste piante sono sempreverdi e vengono coltivate prevalentemente per il loro fogliame, molto ornam...
  • Dracena La Dracena è una delle piante da appartamento più apprezzate, anche se poco conosciute. Chi ne possiede una, la considera una specie dall’elevata resa ornamentale. Stiamo parlando della dracena o drac...
  • Dracena La Dracaena indivisa è un arbusto sempreverde succulento originario del Madagascar. Gli esemplari adulti, coltivati in piena terra, possono raggiungere i 2-3 metri di altezza. Hanno fusti carnosi, spe...
  • dracena Sono proprietario di una dracaena marginata. Erroneamente sono state tagliate le punte della stessa in quanto si presentavano ingiallite, posso rimediare a tale errore?.Se si, come?In attesa g...

Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,35€



COMMENTI SULL' ARTICOLO