Begonia tuberosa

vedi anche: Begonia

Generalità begonia tuberosa

Appartenente alla famiglia delle Begoniaceae, la begonia tuberosa è una pianta annuale, originaria delle zone tropicali e subtropicali, che prende il suo nome dal tipo di radice che la contraddistingue, un grosso tubero nerastro. La begonia tuberosa è dotata di un fusto carnoso e nodoso e di fiori grandi e di diversi colori e morfologie. Segni distintivi di questa pianta sono una crescita fortemente asimmetrica e il fatto di essere una pianta monoica, ovvero con i fiori maschili e femminili, diversi fra loro, presenti sulla stessa pianta: i fiori maschili risultano più appariscenti e sono formati da 4 petali ovali, due dei quali più piccoli; nei fiori femminili, invece, i 4 petali appaiono uguali e da essi si origina un frutto capsulare alato, contenente semi piccolissimi.
Begonia <strong>tuberosa</strong> rosa

Relaxdays Supporto Rotondo per Rampicanti, Metallo Verniciato, Altezza 1.90 mt

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€
(Risparmi 2€)


Coltivazione begonia tuberosa

Begonia tuberosa gialla Si tratta di una pianta di facile coltivazione: ama le posizioni luminose, ma non la luce solare diretta. La sua temperatura ideale si aggira intorno ai 15°C; se, nelle stagioni più calde, la temperatura ambientale dovesse superare i 18°C, sarà bene posizionare sotto al vaso uno strato di ghiaia con un filo d'acqua. Con l'arrivo dei primi freddi, le foglie della begonia inizieranno a cadere: a quel punto, il tubero potrà essere lasciato nel vaso, all'asciutto, a una temperatura intorno ai 7/10°C; in primavera, poi, si pianterà il tubero, con la parte concava verso l'alto, in un composto di torba e terriccio leggermente acido, a una profondità minima di 3 cm. Alla nascita dei primi germogli, le piantine andranno trasferite in un terreno torboso.

  • Conoscere il significato ed il linguaggio dei fiori è di fondamentale importanza per non fare brutte figure e per non sbagliare mai tipo di fiori in ogni occasione. Scopri quale fiore regalare a secon...
  • Dieffenbachia genere appartenente alla famiglia delle araceae, che comprende 30 specie di piante perenni sempreverdi con un fusto robusto e foglie molto grandi, e oblunghe.Anche se è originaria dell'America cent...
  • Anthurium andreanum Gli anthurium sono tra le piate più coltivate in appartamento, appartengono alla famiglia della aracee, come ad esempio le comuni calle bianche da giardino; le somiglianze tra i due generi sono molto ...
  • columnea Questo genere raggruppa circa 150 specie di piante erbacee perenni epifite sempreverdi, originarie dell'America centrale e meridionale. Le specie più coltivate hanno portamento ricadente o rampicante;...

Indoor Plant Mix II Set of 3, 1x Dieffenbachia, 1x Chamaedorea (Mountain Palm) 1x Dracena Marginata (Dragon Tree), 10-12cm Pot

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Annaffiatura e concimazione begonia tuberosa

Begonie tuberose La begonia necessita di innaffiature regolari, soprattutto da marzo a ottobre; sarà indispensabile, però, lasciar asciugare del tutto lo strato superficiale del terreno fra un'irrigazione e l'altra. D'inverno, invece, i tuberi potranno restare nel vaso, ma dovranno rimanere all'asciutto. Particolare attenzione dovrà poi essere posta relativamente al drenaggio, in quanto queste piante temono i ristagni d'acqua, che potrebbero far marcire il tubero, o far sì che sia attaccato da muffe. Per quanto riguarda la concimazione, come tutte le piante che producono molti fiori, necessita di un fertilizzante liquido, ricco di una quantità maggiore di potassio, ma anche di azoto e fosforo. Il concime andrà somministrato in primavera/estate, ogni 2 settimane circa.


Begonia tuberosa: Parassiti e malattie begonia tuberosa

Bordura con begonia tuberosa Un'esposizione alla luce solare diretta potrà provocare delle bruciature evidenti sulle foglie; in questo caso, andrà spostata immediatamente in un'altra posizione. Eccessive irrigazioni o temperature troppo alte potranno causare l'afflosciamento della pianta: sarà quindi necessario cambiarne la collocazione o diradare le annaffiature. La presenza di muffa grigia su foglie e fiori segnalerà un attacco di Botrytis cinerea, un fungo: bisognerà lasciar asciugare il terriccio, trattare la begonia con un fungicida specifico e spostarla in una posizione aerata, ma lontana da correnti d'aria. Le medesime operazioni andranno eseguite in caso di una muffa bianca polverosa sulle foglie, che indicherà l'attacco dell'oidio, o mal bianco, un fungo molto dannoso.


  • begonia tuberosa La begonia tuberosa è un fiore relativamente giovane essendo stata introdotta in Europa solo a partire dal diciannovesim
    visita : begonia tuberosa

COMMENTI SULL' ARTICOLO