Gardenia

Quanto annaffiare la Gardenia

La Gardenia è tra le piante più belle che si possono ammirare nelle terrazze e nei giardini delle case. E’ una specie sempreverde arbustiva che predilige stare all’aria aperta, dove riesce a svilupparsi e a raggiungere anche i 2 metri di altezza. Fa parte della famiglia delle Rubiaceae originaria dell'Africa del sud e dell'Asia, abituata a crescere in un ambiente umido. La specie più comune e coltivata nei nostri climi è quella che prende il nome di Gardenia jasminodes, perché il suo profumo è simile a quello del gelsomino. Se volete sapere quanto annaffiare una Gardenia, considerato che si tratta di una pianta cresciuta in zone umide, è opportuno fare in modo che il suo terreno resti sempre bagnato. Ma non bisognerà darle molta acqua e si dovrà evitare il ristagno nel vaso. Nel contempo si consiglia di spruzzare acqua sulle foglie, evitando di bagnare i fiori per non farli appassire. Il sottovaso potrà invece essere riempito con ghiaia o argilla espansa. Un altro accorgimento da adottare è quello di non utilizzare acqua con troppo calcare, poiché tenderà a fare ingiallire le foglie. Per ovviare a questo inconveniente, si consiglia di bollirla aggiungendovi poche gocce di aceto.
Gardenia jasminodes

Gardena Computer per Irrigazione Easycontrol: Irrigazione Automatica, Giornaliera Oppure Ogni 2°/3°/7° Giorno, Sino a Tre Al Giorno (1881-20)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,9€


Come coltivare e prendersi cura della Gardenia

Annaffiare e curare la Gardenia Coltivare la Gardenia è piuttosto semplice. Il terreno più adatto su cui farla crescere è quello ricco di sostanze organiche. Per questo motivo sarebbe opportuno collocare la Gardenia in un vaso che contenga del terriccio universale a base acida e, per metà, della torba mescolata a dello stallatico maturo. Al terriccio si potranno aggiungere a piacere sabbia, argilla espansa e gli elementi naturali che ne assicurino il drenaggio. La Gardenia fiorisce in genere durante la bella stagione, ma molto dipende dalla specie. I fiori della Gardenia jasminodes spunteranno tra giugno e settembre. Al termine della fioritura occorre accorciare i rami affinché la pianta possa ricrescere armoniosamente. Per farla diventare più folta si dovrà provvedere a cimarla in estate. La Gardenia è una pianta abbastanza delicata per via dei fiori che, essendo piuttosto deboli, tendono a cadere con facilità. Come prendersene cura? La caduta dei fiori è dovuta ai repentini sbalzi di temperatura e alle correnti d’aria ai quali è stata sottoposta la pianta. Per cui sarebbe opportuno non spostarla di frequente dall’interno all’esterno e fare attenzione a non collocarla in una zona troppo esposta.

  • Gardenia Le gardenie sono arbusti di dimensioni piccole o medie, sempreverdi, che producono grandi fiori bianchi, o crema, intensamente profumati; esistono svariate specie di gardenia, in alcune classificazion...
  • Gardenia  Le gardenie sono arbusti sempreverdi di medie dimensioni, appartenenti alla stesa famiglia del caffè, le Rubiacee; sono piante originarie del continente australiano, dell'Asia e Del sud Africa, ed esi...
  • gardenia Ingiallimento apicale della gardenia. Qual'è la causa.Concimazione N,P,K regolare, nonché abbondante apporto di ferro mediante sale di solfato.A voi la risposta.dott. Paolo Torrelli...
  • Gardenia buonasera ho una pianta di gardenia,e fa tutte le foglie di un marrone scuro sta diventando brutta da vedere vorrei sapere il perche e cosa posso fare.grazie saluti...

Gardena 8193-20 Distributore a 2 Vie, Possibilità di Collegamento per 2 Dispositivi al Rubinetto, Idoneo per Computer di Irrigazione o Watertimer

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€


Come e quando concimare la Gardenia

Concimare la gardenia Per concimare la Gardenia occorre solo un buon fertilizzante da utilizzare periodicamente. Abbiamo già visto come la fioritura si verifichi con l’arrivo delle giornate calde, durante le quali per favorire la crescita della pianta sarà possibile concimarla con alcuni fertilizzanti che andranno somministrati con una certa frequenza. E’ consigliato utilizzare concimi contenenti azoto, fosforo e potassio che in estate andranno somministrati ogni 15 giorni e, con l’arrivo del freddo, una volta ogni 2 mesi. E' opportuno usare un concime liquido, poiché si assimila con più facilità, che andrà opportunamente diluito nell’acqua utilizzata per l’innaffiatura. Il concime potrà contenere anche zinco, ferro, rame e tutti gli altri microelementi che, seppur presenti nel fertilizzante in percentuale minore, sono necessari alla pianta per poter crescere e svilupparsi. Quando concimare la Gardenia? Nel caso di una pianta appena acquistata non si avrà la necessità di concimarla, poiché lo sarà già. Si consiglia di cominciare a concimare la Gardenia in primavera, affinché possa fiorire in modo ottimale e continuo tutto l’anno.


Esposizione, malattie e possibili rimedi

Gardenia in fiore Abbiamo già visto come la Gardenia prediliga il clima umido. Va da sé quindi che non necessita di essere esposta al sole diretto ma si dovranno piuttosto preferire le zone luminose, ma nello stesso lontane dai raggi UV e dalle fonti di luce artificiali. L’esposizione della Gardenia inoltre non dovrà riguardare gli ambienti troppo in ombra poichè non giovano alla pianta che potrebbe deperire con più facilità. La temperatura ideale in cui far crescere la Gardenia non deve superare i 22° C in estate, né scendere sotto i 12° C in inverno. Bisognerà fare attenzione a non esporre la pianta alle piogge torrenziali e che nella zona prescelta non vi siano correnti d’aria. La Gardenia come le altre piante del giardino è incline ad essere attaccata da parassiti e ad ammalarsi. Ecco alcune delle principali malattie e i possibili rimedi. Radici troppo marce causano la caduta delle foglie. Occorrerà quindi eliminare le radici rovinate, diminuire le innaffiature ed evitare i ristagni. In presenza di foglie gialle si dovrà irrigare con acqua decalcificata e somministrare chelati di ferro. L’infestazione della pianta con il ragnetto rosso potrà invece essere curata con specifico insetticida.




COMMENTI SULL' ARTICOLO