Danni da diserbanti

Danni da diserbanti

Se nel nostro giardino sono presenti alcune essenze infestanti è bene prestare molta attenzione all'uso di eventuali diserbanti chimici per risolvere il problema. Spesso infatti, è proprio il caso di dirlo, se si agisce senza misura il rimedio si rivela peggiore del male. Una regola generale è che prima di ricorrere a prodotti chimici sarebbe bene mettere in pratica altre strategie, come la prevenzione o la rimozione manuale degli infestanti. In ogni caso, se si deve ricorrere a prodotti diserbanti, bisogna fare attenzione a due cose in particolare: la quantità e le modalità di distribuzione. I danni maggiori infatti si verificano quando si utilizza un prodotto ad una concentrazione superiore a quella consigliata e si va magari a colpire con esso anche altre piante oltre alle infestanti, magari sulle parti più sensibili come foglie o fiori. In questo caso si può assistere a difformità di crescita o nanismo, affastellamento della vegetazione, e, per quanto riguarda le foglie, esse si presenteranno di piccole dimensioni e dal lembo carnoso e arrotolato verso l’alto. Dato che non sono coinvolti patogeni infettivi, non resta che aspettare la disintossicazione e la formazione di nuova vegetazione. Se la pianta colpita è in vaso potete sostituire il substrato.

GardenPrime 50x 2.8 mm Picchetti a U per Giardinaggio di Alta qualità Ancoraggio a terra per telo pacciamante, telo impermeabile o anti erbacce, recinzioni e reti, Misure 150 mm x 25 mm (50 Pezzi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,95€
(Risparmi 1,18€)



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO