Malattie del prato

Malattie del prato

Le malattie che colpiscono il manto erboso, di origine fungina, possono essere trattate e affrontate con successo se ne riconosciamo il periodo di sviluppo e la temperatura alla quale si sviluppano. Sarà quindi più semplice riconoscerne i sintomi e adottare le adeguate contromisure. Tra i funghi che si sviluppano a basse temperature, fino a 4°, troviamo per esempio il marciume grigio, che è caratterizzato da chiazze circolari, dal bianco a grigio chiaro, larghe da pochi cm ad alcuni decimetri. Il tappeto diventa poi color grigio argento e fragile. La malattia si sviluppa anche sotto la neve su terreno compattato e concimato con azoto in autunno. Quest'infestazione è da trattare in prevenzione in novembre e in gennaio-febbraio o quando appaiono le macchie con un fungicida specifico. Altro fungo è il marciume rosa, che presente chiazze irregolari da 10 a 50 cm, verdi-brune all'esterno e grigio-rosa all'interno, che in seguito seccano. È più frequente sulle graminacee microterme in febbraio-marzo e va trattata preventivamente in novembre-dicembre su terreno non gelato e dopo lo scioglimento della neve irrorando un fungicida specifico.

Con l'aumentare delle temperatura si sviluppa il “mal di piede delle graminacee”, che forma una chiazza piccola e di color marrone chiaro, che si sviluppa per tutto l'anno allargandosi fino ad un metro e più, ingiallendo e facendo poi morire il tappeto erboso. Difficile da trattare, se la zona colpita è di dimensione ridotta, meglio asportare e sostituire con zolle non infette.

Tra i 21 e i 26 gradi si sviluppa invece il Dollar spot, formato da numerose chiazze di 2-5 cm di diametro, verdi o biancastre che tendono a confluire formando spazi di manto morto. E' la malattia più diffusa in tutta Italia, durante i periodi di clima caldo-umido e ricchi di rugiada, irrorate in prevenzione e alla comparsa della prime macchie utilizzate un fungicida specifico.

Citiamo infine la macchia bruna dei prati, che forma chiazze circolari che possono raggiungere fino ai 2 metri di diametro, presentando un bordo scuro o marrone grigio detto anello di fumo, che colpisce più duramente l'erba rispetto alle zone centrali della macchia. Anche in questo caso, oltre all'accorgimento di non tagliare l'erba appena bagnata in periodi particolarmente caldi, si consiglia 'utilizzo di un fungicida specifico.

Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,34€



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO