Posizionamento e sostegni piante rampicanti

vedi anche: Trova piante

Posizionamento e sostegni piante rampicanti

Prima di mettere a dimora una pianta rampicante andranno considerati diversi fattori. Prima di tutto dovrete premurarvi di mantenere la pianta entro i limiti fissati senza interventi continui: in spazi più piccoli quindi si eviterà di collocare rampicanti troppo lussureggianti, che anzi rischiano di rovinare le strutture sulle quali vengono posti.

Altra variabile da tenere in considerazione è l'esposizione alla luce del sole: vi sono infatti alcune specie di rampicanti che crescono meglio in condizioni di piena illuminazione, altre invece prosperano su versanti più ombreggiati.

Abbiate cura, inoltre, di non piantare mai il vostro rampicante direttamente contro il muro o la recinzione sul quale dovrebbe crescere: il terreno più vicino, infatti, è in genere molto secco e può dare luogo a problemi di crescita stentata, avvizzimento o scarsa fioritura.

Una volta presi questi accorgimenti, si pone il problema più grande: quello del sostegno al quale la pianta si ancorerà. In questo senso i rampicanti si dividono in quattro categorie: i rampicanti veri e propri, per esempio, come l'edera e la vite del Canada, si sostengono autonomamente con radici aeree o viticci muniti di ventose, per cui non sarà necessario approntare alcun sistema di sostegno. Vi è poi un ampio gruppo di fusti volubili, come il caprifoglio, la clematide e il glicine, che si arrampicano tramite viticci fogliari, piccioli o fusti arricciati, che in ogni caso necessitano di un sostegno cui aggrapparsi.

Altra categoria è quella dei rampicanti ricadenti, che salgono su altre piante per mezzo di spine uncinate o prolungamento dei loro rami flessibili. In questo caso andrà adottato un sistema di sostegno al quale legare la vegetazione. In fine vi sono quegli arbusti tendenzialmente delicati che si giovano della protezione offerta da un muro o una recinzione. Bisognerà provvedere alla loro potatura e ad impiantare sostegni cui fissarli. In ogni caso qualunque tipo di rampicante si scelga può essere posizionata a ridosso di un apposito sostegno da noi posizionato. il sostegno potrà essere un reticolato metallico, il classico graticcio in materiale plastico o legno fino al più semplice e pratico a mo di vitigno. avremo cura una volta scelto il nostro sostegno, di distribuire il più uniformemente possibile i rami del nostro rampicante avendo cura di legarli con della gommina elastica onde evitare le strozzature o scortecciature dei rami.

Posizionamento e sostegni piante rampicanti

Relaxdays Arco per Rampicanti, Decorazione Giardino, Sostegno per Piante 240 X 140 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€
(Risparmi 4€)



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO