Alpinia zerumbet

Generalità

L'alpinia zerumbet o purpurata è una pianta tropicale sempreverde, originaria dell'America centro meridionale e dell'Asia. Forma un cespo fitto e compatto di foglie allungate, appuntite, di colore verde intenso, rigide e lucide; le foglie sono erette, tendono ad arcuarsi allungandosi, crescono fino a 30-40 cm; produce un lungo fusto eretto, che porta un'infiorescenza a pannocchia, costituita da brattee intensamente colorate di rosso o di rosa fucsia; in primavera dalle brattee sbocciano piccoli fiori bianchi o bianco crema. Questa pianta produce un rizoma carnoso, che si allarga notevolmente; nelle zone con inverni molto miti, come Sicilia e Sardegna, si potrebbe coltivare anche in giardino, dove tende a svilupparsi vigorosamente, fino a 100-150 cm. Tutte le parti della pianta sono molto aromatiche e profumano di zenzero; sono molto adatte anche per produrre fiori recisi.

Alpinia zerumbet fiore

OFFERTA 12 BULBI PRIMAVERILI DI GLORIOSA ROTHSCHILDIANA BULBS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€


Esposizione

pianta alpinia Le Alpinia zerumbet vanno tenute in luogo luminoso, con alcune ore al giorno di luce diretta; si coltivano come piante da appartamento, anche se possono sopportare temperature vicine allo zero. E' opportuno ombreggiarle nei periodi più caldi e afosi dell'anno per evitare che i raggi solari diretti possano rovinarne le foglie. La temperatura ideale per la coltivazione di queste piante è attorno ai 20 °C, possono essere messe all'aperto quando le temperature minime sono superiori a 15 °C.

  • Cordyline australis Al genere Cordyline australis o Cordilinea appartengono circa venti specie di arbusti o piccoli alberi sempreverdi, diffusi in Asia, in Australia ed in Sud America, oltre a numerose cultivar. Queste p...
  • piante Areca L'Areca è una palma originaria delle Filippine e della Malesia, coltivata in gran parte delle zone caldo-umide dell'Asia e dell'Africa, che in vaso raggiunge raramente i due metri. Ha tronco rigato e ...
  • Datura fiore E' un genere che comprende circa una decina di specie di piante erbacee, perenni, originarie dell'America centro settentrionale e probabilmente dell'Asia; un tempo il genere contava molte più specie, ...
  • Dizygotheca elegantissima La Dizygotheca elegantissima, spesso chiamata anche schefflera elegantissima o aralia elegantissima, è in natura un grosso arbusto, o piccolo albero, sempreverde, originario dell'Australia e delle iso...

Vivai Le Georgiche Rosa Gardenia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,6€


Annaffiature

pianta alpinia zerumbet Per una buona crescita di questa pianta annaffiare regolarmente, attendendo che il terreno asciughi leggermente tra un'annaffiatura e l'altra, vaporizzando spesso le foglie, soprattutto in periodi di siccità prolungata e durante i mesi dell'anno in cui l'impianto di riscaldamento domestico è attivo. Controllare che nel terreno non si formino ristagni idrici che possono provocare marciumi radicali pericolosi.

Ogni 10-20 giorni mescolare all'acqua delle annaffiature del concime per piante da fiore.


Terreno

alpinia variegata Per la messa a dimora della alpinia zerumbet utilizzare un terreno soffice, fresco e ben drenato; le alpinie sviluppano un apparato radicale abbastanza espanso, da cui crescono continuamente nuovi germogli, che danno origine a nuove piante: è bene quindi sistemarle in contenitori abbastanza capienti, per garantire uno sviluppo equilibrato. Il rinvaso va effettuato nella stagione primaverile, utilizzando un buon terriccio ricco e drenante.


Moltiplicazione

La moltiplicazione di queste piante avviene per seme, in primavera; i germogli basali si possono asportare dalla pianta madre, avendo cura di mantenere alcune radici ben sviluppate per ogni porzione praticata; le nuove piante così ottenute si rinvasano subito singolarmente.


Alpinia zerumbet: Parassiti e malattie

fiore alpinia Le piante di questa particolare varietà possono venire colpite dalla cocciniglia e dagli acari. Per eliminare gli acari può essere sufficiente aumentare la vaporizzazione d'acqua, fattore ad essi contrario. Per le cocciniglie, se l'infestazione è ridotta, è possibile intervenire eliminando i parassiti in modo manuale utilizzando del cotone o un panno con dell'alcool da passare sulle foglie. Altrimenti è bene impiegare un apposito prodotto insetticida reperibile con facilità nei centri giardino.



COMMENTI SULL' ARTICOLO