giardinaggio e fiori

Giardinaggio e fiori

La pratica del giardinaggio può essere finalizzata alla coltivazione dei fiori, sia destinati a rimanere sulla pianta per creare zone ornamentali del giardino, sia destinati a venire recisi per composizioni floreali.

Questi vegetali riescono a vivere bene tanto in terra quanto invasati.

Le piante da fiore possono appartenere a differenti specie, e precisamente:

- piante arboree ( ad esempio la magnoglia)

- piante arbustive ( ad esempio la mimosa)

- piante cespugliose ( ad esempio l'erica)

- piante grasse ( ad esempio la begonia)

- piante rampicanti (ad esempio la clematide)

- piante mediterranee ( ad esempio la lavanda)

- piante acquatiche ( ad esempio la ninfea)

- piante erbacee, e sono la maggior parte ( ad esempio la margherita)

La coltivazione dei fiori implica una conoscenza approfondita di tutti i parametri che si collegano con il loro sviluppo ed accrescimento, e cioè:

- tipi di terreno

- tipo di soleggiamento

- condizioni climatiche

- tipo di irrigazione

- forma e materiale dei vasi

- eventuali fattori limitanti

orchidea

14pcs strumenti di giardinaggio Giardinaggio Prodotti mini Attrezzi da giardinaggio Attrezzi fiori piante in vaso mini pala / multifunzione fiori selvatici piccola pala

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,5€
(Risparmi 10,4€)


giardinaggio e fiori: TIPI DI PIANTE DA FIORE

tulipanoORCHIDEA

Si tratta di una pianta erbacea, i cui fiori vengono coltivati principalmente per venire recisi e per formare composizioni decorative.

Ne esistono circa 1000 varietà, alcune sempreverdi, altre caduche, rampicanti o ricadenti.

Il fusto è quasi sempre erbaceo, con foglie di piccole dimensioni, ma molto resistenti, di aspetto rigonfio.

Il fiore generalmente presenta inferiormente una forma bulbare che si continua apicalmente con un numero variabile di petali, spesso lobati.

Si dispone lungo i rami, con inserzione alternata.

Si presenta molto vistoso, decorativo, con colorazioni intense che variano dal bianco, al rosa, al rosso, al giallo.

Richiede un terreno ben drenato, a componente pietrosa, indispensabile per evitare il ristagno idrico che potrebbe danneggiare irreparabilmente l'apparato radicale, facendo morire la pianta.

Vive bene con un soleggiamento indiretto ed in climi molto umidi e temperati (la sua temperatura ideale è compresa tra 10 e 24 gradi).

Deve venire annaffiata regolarmente. alternando le irrigazioni con nebulizzazioni dei fiori.

Bisogna effettuare regolarmente dei cicli bimensili di concimazione mediante fertilizzanti organici, per reintegrare le sostanze assenti nei terreni pietrosi.

GERANIO

Si tratta di una pianta perenne, fiorita, destinata a rimanere invasata o interrata più che a fornire fiori recisi.

Ne esistono parecchie varietà: con fusto eretto oppure ricadente (geranio edera), con foglie aromatiche oppure pelose e cuoriformi, o anche glabre, lucide e carnose.

I fiori presentano corolle ricche di petali di piccole dimensioni, dalle colorazioni vivaci (bianche, rosa, rosse e viola), spesso screziate.

Richiede un terreno ben drenato, arricchito con torba bionda e torba bruna, a pH intorno a 6, con componente argillosa.

Deve venire esposto in zone molto luminose, in quanto sopporta bene i climi caldi e aridi e teme l'eccessiva umidità.

Si consiglia di annaffiare regolarmente durante i mesi caldi e di concimare almeno una volta al mese con fertilizzanti liquidi a lenta cessione, poveri di azoto.

ORTENSIA

Si tratta di una pianta ornamentale destinata sia a rimanere invasata o piantata nel terreno sia a fornire fiori recisi.

E' una specie piuttosto resistente, che presenta fusti erbacei rigidi ed eretti, con foglie lobate e dentate.

I fiori sono riuniti in infiorescenze a pannocchia oppure a corimbo, dalle colorazioni bianche, rosa, azzurre, viola.

Esiste una correlazione tra la natura del terreno e la gradazione di colore: i terreni acidi favoriscono le tonalità azzurre, mentre quelli alcalini favoriscono le tonalità rosate.

Richiede un terreno fresco, ben drenato, arricchito con torba ed humus.

Deve venire alloggiata in zone semi ombreggiate, con clima temperato.

Bisogna annaffiare frequentemente durante la stagione calda e concimare con frequenza settimanale, mediante fertilizzanti liquidi.

MARGHERITA

Si tratta di una pianta erbacea ornamentale, adatta per fornire fiori recisi, ma anche per rimanere piantata, che presenta un fusto eretto, gracile e flessuoso, alto fino a cinquanta centimetri, di colore verde intenso.

Le foglie sono lanceolate, con disposizione alterna.

I fiori hanno aspetto tubolare, racchiusi da brattee, con una corolla di petali bianchi e allungati, riuniti in infiorescenze a capolino, molto decorative ma non profumate.

Il frutto è un achene ovale allungato di colore nero con striature bianche.

Richiede un terreno a pH acido o neutro, asciutto, sabbioso, ben drenato, arricchito con humus e torba.

Deve essere alloggiata in zone soleggiate, con clima temperato poichè teme il freddo: la sua temperatura ideale è compresa tra dieci e venti gradi.

Vive bene anche in vaso, e richiede concimazione con fertilizzanti liquidi, ricchi di ferro e di magnesio.

ROSA

Si tratta di una pianta erbacea, coltivata principalmente per fornire fiori recisi, con fusto rigido e rivestito di spine, Presenta foglie lobate dalla forma ovale ed inserite in numero di tre o cinque su un rametto centrale spinoso.

I fiori sono caratterizzati da corolle con petali dai colori sgargianti (bianco, rosa, rosso), di consistenza carnosa, profumatissimi.

La fioritura continua per tutta la primavera fino all'inizio dell'estate, raggiungendo il suo massimo splendore nel mese di maggio.

Richiede terreni fertili e ben drenati, arricchiti di torba e humus.

E' una pianta molto adatta per creare aiuole, bordure, o per riempire vasi decorativi.

TULIPANO

Si tratta di una pianta erbacea, coltivata per fornire fiori recisi, costituita da un fusto slanciato, alto fino a 1 m, di colore verde scuro, con foglie lanceolate e con inserzione alterna.

Il fiore ha una corolla con petali ben distinti, di consistenza carnosa, di forma arrotondata o appuntita a seconda delle varietà.

Presenta varie colorazioni: bianca, gialla, rosa, rossa e viola.

Emana un gradevolissimo profumo.

Richiede un terreno ben drenato e fertile, preferibilmente con componente basica e mai argillosa. Deve essere esposto in zone soleggiate e tiepide, perché teme il freddo.

ZINNIA

Si tratta di una pianta erbacea con fusto cespuglioso, eretto e ramificato, alto fino a un metro, che sorregge foglie ovali di colore verde scuro.

I fiori sono riuniti in infiorescenze a capolino semplici e doppie di colore bianco, giallo, arancio, rosa, rosso, dall'aspetto vistoso ed estremamente ornamentale.

Vive bene su qualunque tipo di terreno, predilige le zone assolate e le temperature tiepide, che non dovrebbero mai scendere sotto ai dieci gradi.

Deve essere annaffiata regolarmente e concimata almeno una volta al mese, servendosi di un fertilizzanti liquidi, ricchi di azoto, fosforo e potassio.

Viene utilizzata per fornire fiori recisi, ma anche per allestire aiuole colorate oppure bordure.

  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • giardinaggio Entrate in questa sezione per scoprire come creare dei giardini alternativi e quale filosofia sta alla base della creazione dei diversi tipi di giardini. Il giardinaggio è un insieme di attività final...
  • irrigazione L'irrigazione del giardino è diventata con gli anni una componente sempre più importante e diffusa. Dapprima presente solo nei grandi spazi e nei parchi pubblici, si è velocemente diffusa anche in cas...
  • yucca Le yucche sono piante erbacee succulente provenienti da ambienti caldi e secchi dell’America Settentrionale e Centrale. Appartengono alla famiglia delle Agavaceae e il loro genere comprende non meno ...

Il Kit Fiori Gourmet di Plant Theatre – 6 varietà di fiori commestibili da coltivare – regalo ottimale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€



COMMENTI SULL' ARTICOLO