progettazione del verde

La progettazione del verde: un aiuto da Internet

Non tutti sanno che la progettazione del verde può essere effettuata anche online. Attraverso il programma Garden Puzzle, infatti, si può contare su un editor online che consente di selezionare lo scenario ritenuto più indicato per le proprie esigenze, aggiungendo, in virtù del drag and drop, i diversi elementi come piante, aiuole, staccionate, fiori, prato, alberi, muretti, eccetera. Non manca, inoltre, l’opportunità di uploadare una foto per riuscire a osservare l’evoluzione dell’ambiente nel corso delle quattro stagioni. Si tratta, come si può intuire, di uno strumento molto utile, anche perché non richiede registrazione ed è totalmente gratuito.

Naturalmente, si può sempre scegliere di effettuare la progettazione in maniera autonoma, senza programmi scaricati dal web. In questo senso, il primo elemento da valutare riguarda, molto semplicemente, la destinazione del giardino: in altre parole, chi utilizzerà quegli spazi? Una famiglia numerosa, con bambini, o un ragazzo single che spesso ospita amici? Una persona con tanti animali o una persona amante degli orti? Dalla funzionalità del giardino dipende, evidentemente, la sua creazione: per esempio, in presenza di cani sarà opportuno recintare le coltivazioni più delicate, per evitare che vengano rovinate; in presenza di bambini, invece, potrebbe tornare utile dedicare un angolo ai giochi dei più piccoli, installando altalene o scivoli.

giardino

Eyourlife Par LED DMX 512 Faro LED 64 RGBW Proiettore Strobo Effetto Colori 54 x 3W con UE Presa Luce di Fase DJ Discoteca KTV Club Festa Matrimonio - 1 Pezzo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,99€
(Risparmi 33€)


Quali piante scegliere

giardinoPrima di tutto, però, bisogna pensare alla componente vegetale: dal prato agli alberi, dagli arbusti alle siepi, un giardino è caratterizzato, innanzitutto, dalle piante. Se si necessita di privacy e si vuole proteggere lo spazio da sguardi indiscreti, si potrà optare per siepi alte lungo il perimetro, che tra l’altro eserciteranno anche un effetto fono-assorbente, riducendo i rumori provenienti dalla strada, e permetteranno di contrastare le raffiche di vento più forti. La pianificazione, in ogni caso, non può non tenere conto dello stile che si vuole assegnare all’ambiente: si può optare, per esempio, per un giardino all’inglese con un laghetto, un piccolo ruscello o un altro corso d’acqua; oppure per un giardino minimalista, con poche piante, teso a esaltare le forme dell’architettura che lo circonda; o ancora, per un giardino roccioso, contraddistinto da pietre e massi, con piante abituate a vivere in condizioni di aridità e con un clima secco. Le soluzioni a disposizione, come si può notare, sono numerose, e tutto dipende dai gusti personali.

  • giardino La progettazione del verde richiede la presa in esame di numerosi fattori, indispensabili per poter creare un giardino in maniera razionale e soddisfacente. Non si può non partire, ovviamente, dalla c...
  • giardino all'italiana Il giardino all’italiana è un giardino che ha un forte impatto per chi lo visita, ciò che colpisce principalmente è il rigore con il quale è progettato. Non si tratta assolutamente di uno spazio verde...
  • giardino ingelse Il giardino all’inglese nasce nel 700 e non usa più elementi geometrici per definire lo spazio del giardino, bensì accosta elementi naturali ad artificiali, per creare uno spazio che abbia davvero qua...
  • giardino Probabilmente il giardino è l'espressione più diretta della fantasia di chi lo possiede e della propria personalità. Tuttavia tirar su un giardino in modo totalmente spontaneo e impulsivo, non è la mi...

Ansell Solvex 37-675 Guanto in Nitrile, Protezione Contro le Sostanze Chimiche e Liquide, Verde, Taglia 10 (Sacchetto di 12 Paia)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,4€


Valutare il budget a disposizione

giardinoNaturalmente, occorre anche valutare il budget a disposizione e le possibilità economiche: a seconda della quantità di denaro che si è in grado di spendere si potrà puntare su specie costose (per esempio piante grasse rare) o meno costose, che richiedono una manutenzione più o meno conveniente. Proprio la manutenzione merita di essere verificata in anticipo: nel senso che se si è consapevoli di non poter curare il giardino in maniera costante e frequente, sarà bene scegliere piante senza esigenze particolari, in grado di vivere senza problemi anche per giorni e giorni senza acqua. Da questo punto di vista, le specie più "autonome" sono le piante grasse.

La progettazione del verde, d'altra parte, dipende dallo stato iniziale dell'ambiente su cui bisogna intervenire: nel senso che potrebbe trattarsi di un giardino da costruire da zero, ex novo, e in questo caso ci sono margini di manovra più ampi; oppure di un giardino già esistente, ma abbandonato e non curato, e quindi da progettare da capo. In questo secondo caso si può partire da una base iniziale (per esempio, se il prato si trova in buone condizioni, non ci sarà bisogno di seminarlo, a patto di verificare la presenza di eventuali malerbe), e verificare cosa mantenere del giardino vecchio. Per esempio, sarebbe un peccato abbattere un albero nato decenni e decenni fa (anche sotto il profilo del valore economico del giardino), ma una scelta del genere si rivelerebbe indispensabile qualora quell'albero fosse malato (con il rischio che la malattia si propaghi ad altre piante).


L'importanza del contesto: stile e colori

Pianificando la creazione del giardino e la suddivisione degli spazi, non ci si deve dimenticare di pensare a un vialetto o a un sentiero, eventualmente delimitato da siepi, sassi o bordure, che conduca all'ingresso. Esso potrà essere realizzato con piastrelle, ghiaia o ciottolato, oppure con un materiale che richiami l'abitazione. A questo proposito, sarebbe importante cercare di introdurre il giardino nel contesto ambientale già esistente in maniera equilibrata e armoniosa, evitando stonature sia cromatiche che di stile. La ricerca di una proporzione estetica vuol dire, per esempio, evitare di abbinare un giardino rustico (con piante e sedie di legno) a una casa minimalista e ultra-moderna; ma anche scegliere piante i cui colori facciano risaltare le tonalità delle pareti dell'edificio. Si tratta, evidentemente, di piccoli accorgimenti che mescolano la componente estetica e la componente funzionale, ma che si rivelano indispensabili nel momento in cui la progettazione diventa realtà.

Vale la pena di specificare, in conclusione, che anche le condizioni climatiche della zona esercitano un'influenza notevole sulla realizzazione del giardino: l'abbondanza e la frequenza delle precipitazioni, le temperature estive e invernali, il grado di umidità dell'aria e la presenza e l'intensità dei venti costituiscono fattori che possono indirizzare la scelta in un senso o nell'altro. Non tutte le piante sopravvivono alle medesime condizioni: conoscerle in anticipo, quindi, permetterà di creare un giardino rigoglioso e in salute.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO