progettazione verde

La progettazione del verde: tutti i fattori da tenere in considerazione

La progettazione del verde richiede la presa in esame di numerosi fattori, indispensabili per poter creare un giardino in maniera razionale e soddisfacente. Non si può non partire, ovviamente, dalla considerazione del budget a disposizione: la quantità di denaro che si può spendere rappresenta il punto di partenza intorno al quale organizzare l'intera progettazione. Per questo motivo, sarà opportuno effettuare un calcolo preventivo dei costi e delle spese da effettuare, sia che i lavori vengano svolti autonomamente, sia che vengano affidati a ditte esterne. E' importante tenere conto che la creazione di un bel giardino, rigoglioso ed esteticamente gradevole, può richiedere un investimento economico iniziale piuttosto consistente, che però viene ripagato nel momento in cui contribuisce a far aumentare il valore complessivo dell'abitazione.
giardino

Bordura per aiuole Verde Chrispol System - lunghezza 10 metri, altezza 4 centimetri - bordi per aiuole flessibile - bordura per giardino plastica + 60 chiodi di fissaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€


Le dimensioni del giardino

giardinoAltro elemento fondamentale nella progettazione del verde riguarda le misure: dalle dimensioni dell'area da trattare, infatti, dipende la scelta dello stile da adottare, ma anche il tipo di specie vegetali su cui orientare i propri acquisti. Risulta evidente, infatti, che le conifere alte sette o otto metri che svettano magnificamente in giardini di grandi dimensioni difficilmente potranno inserirsi in maniera armonica ed equilibrata all'interno di un giardino di pochi metri quadrati; per quest'ultimo, quindi, sarà preferibile optare per siepi e cespugli, per arbusti non imponenti o, meglio ancora, per rampicanti che, sviluppandosi verso l'alto, consentono di risparmiare spazio in maniera notevole e al tempo stesso offrire una sensazione di profondità. Le dimensioni incidono, come detto, anche sullo stile: nel senso che in presenza di giardini molto grandi potrebbe rivelarsi una soluzione vincente mescolare due o tre stili differenti, in maniera tale da vivacizzare l'ambiente ed evitare di renderlo troppo piatto.

Dal punto di vista pratico, l'esposizione al sole del terreno costituisce un fattore in grado di condizionare qualsiasi decisione. Nel senso che esistono specie vegetali che prediligono il fresco e l'ombra e altre che, invece, amano ricevere direttamente i raggi del sole e non patiscono in maniera eccessiva il caldo: l'adozione di alcune piatte piuttosto che altre, quindi, dipenderà anche dalla posizione del giardino. Entrando nello specifico, un'esposizione a sud o a sud-ovest garantisce sole pieno per la maggior parte della giornata, ma d'altra parte richiede, per le giornate estive più calde, la predisposizione di ripari specifici per evitare che le piante vadano incontro a bruciature e scottature. Sconsigliabile risulta, invece, l'esposizione a est, che pur potendo contare sulla luce del sole sin dalle prime ore del mattino, già nel primo pomeriggio deve affrontare l'ombra e il freddo. Una soluzione "media", invece, è quella dei terreni esposti a nord, che si contraddistinguono per i passaggi dal freddo al caldo (e viceversa) molto graduali: una condizione particolarmente gradita alle piante, che - come noto - patiscono soprattutto i grandi sbalzi di temperatura.


  • giardino Non tutti sanno che la progettazione del verde può essere effettuata anche online. Attraverso il programma Garden Puzzle, infatti, si può contare su un editor online che consente di selezionare lo sce...
  • giardino all'italiana Il giardino all’italiana è un giardino che ha un forte impatto per chi lo visita, ciò che colpisce principalmente è il rigore con il quale è progettato. Non si tratta assolutamente di uno spazio verde...
  • giardino ingelse Il giardino all’inglese nasce nel 700 e non usa più elementi geometrici per definire lo spazio del giardino, bensì accosta elementi naturali ad artificiali, per creare uno spazio che abbia davvero qua...
  • giardino Probabilmente il giardino è l'espressione più diretta della fantasia di chi lo possiede e della propria personalità. Tuttavia tirar su un giardino in modo totalmente spontaneo e impulsivo, non è la mi...

Kungfu Mall 12PCS giardino irrigazione a goccia controller pianta in vaso vaso di fiori irrigazione automatico kit Green

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,47€


Le condizioni climatiche: sole, pioggia e vento

giardinoStrettamente connesse all'esposizione al sole, sono, ovviamente, le condizioni climatiche, da tenere in considerazione nel momento in cui si progetta il verde: perché difficilmente piante abituate a climi tropicali riusciranno a sopravvivere in ambienti molto secchi, giusto per fare un esempio. Da questo punto di vista, quindi, tornerà utile prestare attenzione alla frequenza e all'abbondanza delle precipitazioni, alla rigidità delle temperature invernali, alla siccità delle giornate estive e all'intensità dei venti. A proposito di questi ultimi, bisogna anche verificare l'eventuale presenza di siepi e grandi alberi, che rappresentano un ostacolo per il vento, o di palazzi e mura che invece, a differenza di quel che si sarebbe portati a credere, hanno un effetto negativo in quanto determinano micro-turbolenze conseguenti all'impatto con le raffiche. La presenza di grandi alberi o edifici, per altro, inciderà anche sulla protezione da sguardi indiscreti, sull'inquinamento acustico (potrebbero proteggere dal rumore della strada) e sulla creazione di zone d'ombra.


Prese elettriche e prese d'acqua

Ancora, sarà opportuno verificare l'esistenza o la possibilità di installare delle prese elettriche (qualora si desideri costruire un impianto di illuminazione) e naturalmente le prese d'acqua da collegare al rubinetto (ed eventualmente a un temporizzatore) per creare un impianto di irrigazione automatico, indispensabile soprattutto per bagnare l'erba nelle prime ore del mattino, e in generale se si ritiene di non essere in grado di curare la manutenzione dell'ambiente quotidianamente.

Un ultimo fattore da valutare riguarda la necessità di introdurre, all'interno del giardino, elementi come tavoli, panchine, sedie, giochi per i bambini, gazebo, barbecue, eccetera: questo dipenderà dalla funzionalità che si vorrà attribuire allo spazio verde, oltre che naturalmente allo spazio a disposizione.


progettazione verde: Si può iniziare

Una volta prese in considerazione tutte queste variabili, dalla fase di progettazione si può passare alla fase di azione, iniziando a seminare il prato (nel caso in cui si debba iniziare da zero; ma può anche essere che la progettazione del verde riguardi semplicemente un giardino abbandonato o non curato che deve essere riqualificato) dopo aver tolto le erbacce a mano o eventualmente con l'aiuto di un diserbante. Un mix in parti uguali di loietto e festuca assicura una crescita rigogliosa ma non eccessiva.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO