Carriola a motore

Carriole motorizzate

Le carriole a motore sono un utile strumento in numerose attività lavorative: in un cantiere, inerpicate per una vigna o all'interno di un giardino, possono operare in spazi angusti e stretti dove non è possibile accedere con altri sistemi più grandi. I motori che le azionano possono essere elettrici, a batterie ricaricabili, oppure a scoppio, alimentati a benzina o a gasolio. Mezzi piuttosto facili da utilizzare, date anche le basse velocità raggiunte, specie nelle versioni a una ruota, le carriole motorizzate sono mezzi alla portata di tutti. Dotate di cassone nella forma classica della carriola, di pianali in metallo o legno senza sponde oppure di cassoni rettangolari per soddisfare tutte le esigenze. I cassoni sono ribaltabili, in alcuni casi manualmente, in altri idraulicamente e presentano diverse forme e dimensioni.
Carriola a motore

EUROSYSTEMS CARRY BRIGGS&STRATTON 450 E-SERIES MOTOCARRIOLA SEMOVENTE MADE IN ITALY

Prezzo: in offerta su Amazon a: 624€


Le motorizzazioni

Carriola con motore a scoppioLe carriole a motore, quando vengono mosse da motori elettrici, fanno uso di batterie ricaricabili che hanno una tensione di esercizio di 24 o 48 volts in grado di garantire un'autonomia di circa 30 chilometri. In molti casi un indicatore aggiorna in tempo reale l'utilizzatore sulla carica residua.I motori a scoppio hanno alimentazioni benzina o gasolio, con potenze massime da 1 fino a 10 Hp. La velocità di punta si aggira sui 5 km all'ora in marcia avanti e sui 3 km all'ora a marcia indietro. La trasmissione della potenza dalla trasmissione alle ruote avviene attraverso cambi meccanici, manuali o semiautomatici. Questo strumento, simile a quella tradizionale, ha i comandi montati sulle impugnature delle aste, mentre le versioni a cingoli sono dotate di stegole, sull'esempio dei motocoltivatori.

    TRANSPORTER cingolato ama TAG300N

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 1104€


    Campi di impiego

    Carriola a motore, usi La carriola motorizzata può essere impiegata in numerosi ambiti e per svariati compiti. Naturalmente, come nella sua sorella a trazione "umana", il compito principale rimane trasportare carichi di piccolo e medio pesantore (alcuni modelli di carriole cingolate hanno una portata utile di 800 kg). Il motore ha lo scopo di alleviare la fatica dell'operatore che deve solo guidare e, limitatamente alle versioni ad una ruota, sopportare una piccola parte del peso del materiale trasportato. In edilizia è utilissima per trasportare la sabbia, nella versione a cassone standard, mentre nella versione cingolata a cassone serve per movimentare sacchi, mattoni o altri materiali. In agricoltura è adatta a spostare terriccio, letame, legna.


    Carriola a motore: Allestimenti per usi speciali

    Allestimento speciale Le carriole a motore sono un mezzo che fa della versatilità la sua ragion d'essere. Con le innovazioni tecniche questo mezzo ha stravolto il significato puro del termine carriola, poiché, specie nelle versioni cingolate, sono numerosi gli allestimenti che con questo termine hanno in comune soltanto il nome, ormai. A tutto vantaggio di chi la utilizza, beninteso. Forti delle soluzioni tecniche d'avanguardia, oggi, questo strumento è presente in versioni dotate di pala di caricamento frontale; con pochi e semplici movimenti può essere trasformata in una betoniera, con l'aggiunta di un carro botte sul pianale diventa una piccola attrezzatura da diserbo o trattamenti antiparassitari per il giardino o l'orto. Senza parlare delle versioni con livellatori frontali, escavatori, attrezzi per scavare fossi, montanti da sollevamento forche.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO