Bacche di goji prezzo

La pianta delle bacche di goji

Il Lycium barbarum è un arbusto originario del Tibet, della Mongolia e delle regioni nord-occidentali della Cina dove cresce spontaneo. Appartiene alla famiglia delle Solanaceae che comprende piante velenose e altre largamente utilizzate dall'uomo - come le patate, i pomodori, le melanzane, i peperoni , i pomodori o il tabacco. In condizioni ottimali questo arbusto può raggiungere i due-tre metri di altezza. Produce dei piccoli frutti rossi, di forma allungata, dolci e leggermente aciduli: le famose "bacche di goji". Il termine "goji" altro non è che la traduzione approssimativa della parola cinese utilizzata per indicare le bacche. Molto ricercati sono i frutti del Lycium barbarum coltivati nella regione cinese del Ningxia. In quest'area, fortemente montuosa e attraversata dal fiume Giallo, le particolari condizione climatiche e del terreno conferiscono alle bacche un sapore unico e caratteristiche nutrizionali speciali.
http://monarbrelorraine.blogspot.it/2011/01/les-baies-du-douairele-goji-culture-en.html

BACCHE DI GOJI GROSSE (220/50)1 KG (2 PACCHI DA MEZZO kg)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,89€


Le bacche di goji e la loro coltivazione

https://www.flickr.com/photos/6franc6/6062085517/Le bacche di goji sono facilmente reperibili nei negozi biologici, nelle erboristerie e nelle farmacie ma a un prezzo abbastanza elevato. In realtà il Lycium barbarum, ossia la pianta da cui sono ricavate queste preziose bacche, può essere coltivata anche nei nostri giardini se l'esposizione solare non è eccessivamente forte. È un arbusto che ha bisogno di spazio - almeno due metri quadrati - perché può crescere molto raggiungendo, durante la stagione estiva, anche i due-tre metri. Fiorisce in estate e produce le sue bacche non prima dei tre anni. La pianta può essere coltivata anche in vaso, dove arriva a raggiungere un metro e mezzo di altezza. Per questo motivo è preferibile scegliere un vaso capiente, almeno della grandezza di 50×50 cm. Il Lycium barbarum va annaffiato una volta a settimana, fino ad arrivare a tre volte in estate, facendo attenzione che l'acqua non ristagni nel sottovaso perché le radici potrebbero marcire.

    Geo ZFG0160 Fieno Greco Semi da Germoglio, Marrone

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,91€


    Proprietà e controindicazioni delle bacche di goji

    http://appetitdumonde.com/category/coups-de-coeur/ In Cina le bacche di goji sono conosciute da almeno duemila anni. Oltre ai frutti in oriente si utilizzano altre parti della pianta come le radici, la corteccia e le foglie. Secondo la medicina tradizionale questo arbusto favorisce il benessere dei reni, del fegato e dei polmoni e, in combinazione con altre piante, può curare l'infertilità maschile, le difficoltà respiratorie e combattere la fatica. In occidente le bacche di goji sono state commercializzate puntando soprattutto sulle loro proprietà antiossidanti. Le ricerche scientifiche condotte fino ad ora non sono sufficienti a stabilire l'innocuità del loro consumo durante la gravidanza e l'allattamento. Inoltre alcune persone potrebbero risultare allergiche o intolleranti a questi frutti, come ad altri alimenti che appartengono alla famiglia delle Solinaceae (il pomodoro, i peperoni, i peperoncini ecc.).


    Bacche di goji prezzo: Il costo delle bacche di Goji

    http://olharfeliz.typepad.com/cuisine/pas_vraiment_intressant/ I frutti del Lycium barbarum si trovano sotto forma di bacche essiccate, di succhi di frutta o in capsule con formulazione assoluta o combinata ad altre sostanze utili per il benessere del nostro organismo (bacche di acai, di maqui ecc.). Le bacche di goji essiccate sono vendute al prezzo medio di venti euro per 100 grammi. Variazioni anche sensibili del costo possono dipendere sia dalla qualità del frutto utilizzato, sia dal canale di distribuzione ossia dalla modalità di conservazione, di impacchettamento ecc. La provenienza delle bacche da coltivazione biologica incide notevolmente sul prezzo, ma garantisce l'assenza di pesticidi e di altre sostanze chimiche utilizzate per la conservazione. Le bacche migliori sono quelle con diametro non inferiore a cinquanta millimetri. Gli esemplari di dimensioni inferiori sembrerebbero più poveri infatti sotto il punto di vista nutrizionale. Anche il colore dovrebbe essere di una tonalità rossa brillante.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO