creare piantine di forsythia

Domanda : creare piantine di forsythia

Se i rami di potatura di forsythia li conservo in vaso d'acqua,mettono le radici?se si, in quanto tempo?devo aiutarli con sostanze radicanti?Grazie
Forsizia

2 Pezzi Lampada di Zanzariera solari, Zapper di bug, uccide mosche / zanzara, appeso all'albero o bastone nel terreno Con zanzariera e Giardino Lights Funzione, Modalità Doppie per Giardino, Patio, Prato da NORDSD

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,99€
(Risparmi 4€)


Risposta : creare piantine di forsythia

Gentile Diego,

la forsizia è una pianta che radica con grande facilità, se osservi gli arbusti di varietà striscianti di forsizia, spesso tendono a radicare anche per propaggine, nel senso che i rami ricadenti tendono a formare radici nei punti in cui si arcuano tanto da toccare il terreno. Detto questo, di solito la primavera non è il periodo migliore per preparare delle talee, e soprattutto in genere si sceglie un periodo dell’anno in cui la pianta non sia in completo e pieno rigoglio vegetativo, perché è come se fosse già impegnata a preparare germogli e fiori, e quindi ha meno energie da spendere nella radicazione; il metodo migliore per fare talee di forsizia consiste nel prelevare glia pici legnosi dei rami giovani verso la fine dell’estate, e farli radicare in vaso, in un miscuglio di torba e sabbia in arti uguali, esposto alle intemperie in modo che rimanga umido e fresco, eventualmente favorendo la radicazione immergendo le tale in polvere di ormone radicante prima di interrarle. Ma queste piante radicano con facilità, e quindi è probabile che i tuoi rametti in acqua radichino senza problemi, e quindi puoi provare ad interrarli in un buon terriccio universale; generalmente è sconsigliata la pratica di far radicare le talee in acqua, perché le radici così prodotte sono sottili e delicate, e tendono a rompersi al momento dell’interramento, e quindi divengono veicolo di malattie fungine con grande facilità. Per evitare che ciò avvenga, subito dopo aver interrato le tue talee, alla prima annaffiatura, mescola del fungicida sistemico all’acqua che darai alle piante, in modo da scongiurare l’eventuale attacco di parassiti fungini. Se le tue talee non dovessero attecchire, puoi attendere alcune settimane, fino a maggio inoltrato più o meno, e provare a farne altre, del resto le forsizie sono molto vigorose e producono grandi quantità di ramificazioni anche nell’arco di poche settimane primaverili. Considera che spesso, chi possiede una siepe di forsizia, tende a propagare l’arbusto al momento della potatura, dopo che ha fiorito, semplicemente interrando i fusti appena potati a fianco della pianta da cui provengono. Quindi, se la forsizia radica con così grande facilità, ritengo sia possibile che radichino e sopravvivano senza problemi anche le tue talee poste in acqua. L’ormone radicante non è così utile se poni i rami in acqua, perché si diluisce nel liquido con grande rapidità; chiaro che serve anche così diluito, ma l’effetto migliore si ha quando si utilizza sulle talee da interrare.


  • forsythia Al genere forsythia appartengono circa dieci specie di arbusti a foglia caduca, originari dell'Asia; la più comunemente coltivata è un ibrido tra F. suspensa e F. viridissima. La forsizia di zabel è u...
  • Abeliophyllum il genere abeliophyllum comprende un'unica specie, si tratta di un arbusto di dimensioni contenute, a foglie caduche, originario della Corea. Ha sottili fusti allungati, eretti o leggermente penduli, ...
  • Forsizia Le piante appartenenti a questa varietà sono tra i primi arbusti che fioriscono alla fine dell'inverno, e la loro pioggia di fiori gialli ci preannuncia l'allungarsi delle giornate e l'aumentare delle...
  • forsythia Posseggo una siepe composta da Agrifoglio e Forsizia, vorrei conoscere il periodo migliore per potarla.Grazie....

LEEHUR Termometro Digitale a Cottura Istantanea con Sonda Interna Pieghevole (Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€




COMMENTI SULL' ARTICOLO