Macchie bianche acero

vedi anche: Acero

Domanda: macchie sull'acero

Ho notato delle strane macchie sul fogliame del mio acero giapponese (coltivato in vaso sul mio balcone). Sembrano più delle bruciature "da acido" che una malattia vera e propria. E possibile mandarvi una foto per avere il vostro parere? Grazie anticipatamente per il prezioso aiuto...
Acer palmatum

Combi stick

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,06€


Macchie bianche acero: Risposta: macchie sull'acero

Gentile Karine,

gli aceri vengono colpiti tipicamente da particolari malattie fungine, soprattutto oidio (o mal biacco), ruggini di vario tipo, ticchiolatura, o altri tipi di malattie, causate dalla presenza di funghi. Sicuramente i diversi parassiti sono favoriti nel loro sviluppo dal clima o d problemi legati alle condizioni di coltivazione della pianta. Ne caso dell’oidio i funghi formano delle chiazze chiare, bianche dall’aspetto di farina, che diventano via via più spesse, e talvolta forano la pagina fogliare, o la rendono quasi trasparente; lo sviluppo dell’oidio si ha soprattutto in primavera, co un clima molto umido, e alte escursioni termiche dal giorno alla notte, viene favorito anche da annaffiature indirizzate alla chioma, che lasciano il fogliame bagnato per molte ore. La ticchiolatura si manifesta con maculature gialle, che divengono nere con il passare dei giorni e causano la caduta prematura del fogliame. Altri funghi causano maculature di colore giallo, in rilievo, o dall’aspetto di crosticine scure. La prima operazione da fare consiste nell’asportare le foglie malate cadute a terra, che possono fungere da veicolo del fungo; oltre a questo, si praticano interventi con prodotti a base di rame; se il parassita è ormai molo esteso, e presente su molte foglie, è il caso di utilizzare un fungicida sistemico ad assorbimento fogliare, in modo da debellare rapidamente il problema. Un altro tipico problema degli aceri, che si manifesta con fogliame che tede ad ingiallire vistosamente, è la clorosi, causata da un terreno eccessivamente basico o ricco di calcio, o reso ricco di calcio dall’utilizzo per le annaffiature di acqua molto calcarea. Questo tipo di problema si risolve utilizzando appositi fertilizzanti detti rinverdenti, che forniscono le giuste quantità di ferro alla pianta. Se l'acero si trova in un terreno scarsamente acido, il problema si ripeterà periodicamente. Sicuramente una pianta sana, e coltivata nel modo migliore, tede a difendersi più efficacemente dalle malattie e dai parassiti. La primavera 2013 è state eccessivamente fredda e umida, favorendo lo sviluppo di moltissime malattie fungine, ma oltre a quello, anche un terreno non adatto, carente o eccessi di fertilizzante, annaffiature fornite in modo intermittente, un terreno mantenuto sempre bagnato, sono tutti elementi che favoriscono lo sviluppo di malattie fungine.


  • Acer palmatum Nel giardino zen sono molte le piante che trovano il loro posto ideale, ma sicuramente la più famosa resta l’acer palmatum; comunemente chiamato acero giapponese, in effetti si tratta di una specie di...
  • Abutilon Nonostante il nome comune queste piante non hanno alcun tipo di parentela con gli Aceri, gli abutilon, stretti parenti della malva, sono arbusti di grandezza media, a foglia sempreverde, originari del...
  • Acero giapponese oltre 200 specie di alberi e arbusti generalmente decidui, originari dell'Asia, dell'Europa e del Nord America; a seconda della specie possono raggiungere dai due ai trenta metri di altezza.Alcune v...
  • Acer saccharum - Pianta L'acer saccharum è un albero di grandi dimensioni, originario dell’America settentrionale; gli esemplari adulti possono raggiungere i 20-25 metri di altezza. Ha portamento eretto, con fusto largo, cop...

Bio Green MI800 Riscaldamento anti-gelo per serra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98,79€


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO