magnolia

Domanda : magnolia

la mia magnolia che ha 18 anni, dall'anno scorso non fiorisce e sul tardi si copre di foglie.

Negli anni passati sin dall'inizio del mese di marzo si copriva di fiori; era uno spettacolo a vedersi, era il gioiello del mio giardino.

Cosa le sta suuccedendo, non è secca perchè ho provato a spezzare un rametto ed è verde.

La prego mi dia una risposta, non vorrei perderla.

In attesa, cordiali saluti.

Fiori di magnolia

Vivai Le Georgiche Magnolia Soulangeana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,3€


Risposta : magnolia

Gentile Catenina,

sinceramente non capisco cosa possa aver causato questa mancanza di fiori, visto che possiedi l’arbusto da 18 anni e se negli scorsi anni fioriva ed era in salute, ritengo che le cure colturali fornite siano le migliori, quindi non può trattarsi del tuo pollice verde, che è indubbio. Di solito le magnolie che non riescono a fiorire hanno subito danno durante la stagione precedente, come carenze di Sali minerali, o di annaffiature; le magnolie soulangeane, e le diverse varietà ibride, in genere amano un terreno neutro o con ph leggermente acido, quindi se per qualche motivo il terreno diviene eccessivamente basico, tendono a non fiorire, ma anche manifestano vistosi sintomi di clorosi ferrica, con foglie giallastre e aspetto malaticcio; anche le carenze di concime si manifestano con la mancata fioritura, seguiti però anche in questo caso da fogliame poco sano e poco rigoglioso. Un altro motivo spesso causa della mancata fioritura è la scellerata abitudine, sempre più in voga purtroppo, di “ripulire” il giardino a fine inverno: potature fatte per porre un ordine umano alla natura portano tanti giardini ad essere quasi completamente privi dei primi fiori primaverili, che vengono prodotti agli apici dei rami, o comunque sul legno vecchio, prodotto l’anno precedente. Ma ritengo che, possedendo tu la magnolia da 18 anni, sappia già che le magnolie non necessitano di potature di alcun tipo. Un motivo che potrebbe avere senso potrebbe essere legato al clima, la primavera 2012 e quella 2013 sono state davvero particolari, con temperature invernali fino ai primi di marzo, e settimane primaverili che ricordano novembre, a cui hanno fatto seguito giornate quasi estive, con massime vicine ai 30°C; questo clima non giova alle magnolie, che non amano i grandi sbalzi di temperature, e soprattutto che fioriscono proprio a fine inverno, quando di solito le temperature minime tendono a salire; purtroppo sia nel 2012, sia nel 2013 in molte zone d’Italia il periodo di fioritura delle magnolie si presentava ancora completamente invernale, e questo può essere accaduto anche nella zona in cui vivi tu, inibendo completamente la fioritura. In linea generale, se a parte la mancata fioritura, la pianta è in salute, ha un bel fogliame del colore “normale” e sviluppo rigoglioso, io non mi preoccuperei più di tanto; magari è comunque il caso di fornire del concime granulare a lenta cessione, una volta ora e un’altra volta a fine estate, per evitare che si tratti di un problema di carenze nutrizionali.


  • magnolia Le magnolie sono un genere di alberi ed arbusti dalla fioritura molto vistosa; sono circa ottanta le specie di magnolia esistenti al mondo, e molti sono ibridi e cultivar. Possiamo distinguere una gru...
  • magnolia grandi La magnolia è una pianta molto amata e molto utilizzata per abbellire giardini e terrazzi grazie alla splendida chioma e ai grandi fiori a tulipano o a stella, con colori che vanno dal bianco, al bian...
  • magnolia soulangeana il genere si compone di circa 80 specie di alberi ed arbusti fioriferi, rustici, semisempreverdi, sempreverdi, o decidui, molto ornamentali. La magnolia è originaria delle regioni meridionali degli St...
  • magnolia acuminata frutto La magnolia gialla è un grande albero a foglia caduca, originario dell’America settentrionale; ha crescita abbastanza rapida, e può raggiungere mediamente i 10-12 m di altezza, esistono esemplari vetu...

Vivai Le Georgiche Magnolia Stellata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,8€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO