Ortensia bianca

vedi anche: Ortensie

Caratteristiche ortensia bianca

L'ortensia bianca è una varietà dell'ortensia classica, pianta ornamentale molto diffusa. Il colore dei fiori può variare a seconda dell'acidità del terreno, ecco perché si trovano ortensie rosa, azzurre, bianche o lavanda. I terreni con ph 4,5-5 favoriscono la nascita di tonalità blu, viola o bianco mentre un terreno con ph 6-6,5 produce fiori di colore rosso o rosa. Ma la tonalità bianca non è determinata solo dall'acidità del terreno. E' infatti la specie a cui appartiene che sancisce la colorazione candida delle gemme. L'hydrangea panicula, ovvero l'ortensia bianca, è l'unica specie d'ortensia che ha questa particolare colorazione. A differenza delle altre ortensie infatti si presenta sotto forma di alberello che può arrivare anche a cinque metri d'altezza. Nel periodo della fioritura, ovvero in estate, l'alberello dischiude le gemme riempiendosi di fiorellini bianchi profumati. Una curiosità è che generalmente non si regala alla persona amata l'ortensia, perché i colori accesi dei suoi fiori significano il desiderio di fuggire via. Diversamente il colore candido dell'ortensia bianca mette al riparo da sgradevoli interpretazioni.
Ortensia bianca

Royal Blue Anemone e ortensia, rosa bianca e vera conserve gypsophila damigella d' onore bouquet

Prezzo: in offerta su Amazon a: 129,06€


Coltivazione ortensia bianca

ortensia bianca da giardino L'ortensia bianca è una pianta di facile coltivazione. Essendo un esemplare di dimensioni piuttosto grandi, sarebbe preferibile coltivarla in giardino per poterle dare tutto lo spazio necessario al suo sviluppo. Se si desidera comunque coltivarla in vaso, si può effettuare una potatura drastica in estate per ridurne le dimensioni. Infatti questa particolare varietà di ortensia non risente di potature significative, anzi produce fiori più radi ma dalle dimensioni maggiori. Il ph del terreno nel quale si coltiva dev'essere acidulo, condizione che si ottiene aggiungendo letame organico un paio di volte l'anno. L'ortensia bianca può essere esposta al sole ma cresce anche in zone ombrose, rallentando solo il suo sviluppo. Per quanto riguarda il clima, è una pianta che resiste anche alle temperature rigide per cui può essere coltivata un po' in tutt' Italia. L'innaffiatura dev'essere abbondante e costante, soprattutto in estate, e solo a terreno completamente asciutto perché la pianta mal sopporta i ristagni. Per prevenire questo problema è bene aggiungere sabbia drenante al terreno o argilla sul fondo del vaso.

    Royal blu ortensia e rose bianche damigella d' onore da matrimonio bouquet

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 64,52€


    Cura e potatura ortensia bianca

    ortensia Per mantenere un'ortensia bianca fiorita e in salute, bisogna attuare dei piccoli accorgimenti riguardanti la sua cura. In generale l'ortensia bianca non è una pianta dalle grandi esigenze, ma necessita di potatura almeno una volta l'anno e di ricambio di terriccio nel caso dell'invasatura della stessa. La potatura viene fatta principalmente in estate, quando la pianta è alla sua massima fioritura più che altro per ridurne le dimensioni e per eliminare le parti secche o le foglie vecchie. In caso d'impianto in giardino basta concimare l'esemplare in autunno, con concime maturo per regolarizzare l'acidità del terreno. Se invece s'invasa, il terriccio va cambiato due volte l'anno, in autunno e in primavera, mantenendo sempre il concime maturo e aggiungendo un composto a base di corteccia di pino. La naturale decomposizione del composto aiuterà il terreno a mantenersi fresco e acidulo. L'ortensia bianca non è una pianta soggetta a malattie ma possono verificarsi attacchi di parassiti. Il più comune è la cocciniglia, piccolo insetto biancastro, che si annida sotto le foglie. Basta trattare la pianta con il prodotto specifico per eliminare i parassiti.