Coltivare Camelia

Come annaffiare la camelia

La Camellia, la pianta da fiore nota come Camelia, appartiene alle Theaceae, in Italia commercializzate in più di 800.000 esemplari all'anno. Una splendida pianta da fiore che in Cina e Giappone, suoi luoghi d'origine, può raggiungere 10 metri di altezza. La camelia non è difficile da coltivare, tuttavia per crescere rigogliosa e regalare le sue tipiche ed eleganti fioriture, ha alcune specifiche esigenze. Innanzitutto come tutte le piante da fiore ama stare all'aperto, perciò sopporta i luoghi chiusi per un breve periodo. In giardino è preferibile posizionare la camelia in modo che non sia sempre al sole, la camelia lo ama, ma lo tollera per poche ore e mai nelle più calde. Il luogo deve essere umido, per favorire lo sviluppo di boccioli e germogli, ma il terreno non deve gelare, dunque le posizioni idonee all'aperto sono angoli protetti o in prossimità di muri e abitazioni. E' necessario annaffiare la camelia anche durante l'Inverno, controllando che tra un'annaffiatura e l'altra, il terreno sia asciutto, mentre in Primavera ed Estate deve rimanere umido ma non fradicio. Infine la camelia ama avere le foglie pulite, quindi basterà nebulizzarle una volta alla settimana.
Camellia Japonica

Scudo Rose Connettore Rosa Smaltata, Inglese Rosa Gertrude Jekyll, Austin 1986

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,69€


Come coltivare la Camelia

Pianta di camelia in vaso La pianta della Camellia è un arbusto legnoso molto ramificato, con foglie cuoiose e lucide di color verde intenso. I fiori della camelia sono di tipo solitario ed hanno tonalità e forme variegate, classificate in fiore semplice, semi doppio, doppio, doppio classico, ad anemone e a begonia. Le tipologie di camelia più conosciute sono: Camellia Japonica, Sasanqua e Reticulata. La Camelia Japonica comprende tutte le tipologie di forma di fiore che sboccia da Febbraio a Maggio, nei colori dal bianco al rosa e dal rosso al porpora intenso. La Camelia Sasanqua fiorisce da Novembre a fine Marzo, i suoi fiori sono solo di tipo semplice, di colore bianco, rosa e rosso. La Camelia Reticulata produce fiori molto vistosi, grandi anche fino a 20 cm, in tutte le gradazioni del rosso e del rosa. Per prendersi cura e far crescere rigogliose queste bellissime piante da fiore, bisogna conoscere il loro carattere timido e sapere che se per un verso amano stare all'aperto, dall'altro non tollerano le temperature sotto lo zero. Prediligono luoghi umidi, com'è umido il clima di Cina e Giappone, i loro paesi d'origine. Inoltre le camelie preferiscono posizioni riparate e non sfacciatamente soleggiate.

  • camelia cinnamon cindy Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giappone. Il fogliame è di colore verde scuro, lucido, leggermente cuoioso; durante ...
  • camelia japonica Il genere camellia riunisce circa un centinaio di specie di arbusti sempreverdi, originari dell'Asia centrale e meridionale; devono il loro nome al botanico gesuita Kamel, che nel 1600 le importò in E...
  • Camelia japonica Le Camelie appartengono alle theacee, esistono circa una decina di specie, tra le quali soltanto alcune vengono coltivate come piante ornamentali; da secoli coltivate in Europa, in realtà le Camelie s...
  • camellia Con il nome latino Camellia si indicano centinaia di specie di arbusti sempreverdi, diffusi principalmente in Asia; in Europa in giardino si coltivano prevalentemente ibridi di camellia japonica, un a...

N° 25 Canne Bamboo Bambù cm 150 x Ø mm 24-26 Per piante,agricoltura,orto,arredi,strutture,decorazioni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27€


Quando concimare la Camelia

Camellia April Tryst Tutte le specie di Camelia, la bellissima pianta da fiore che regala fioriture già da inizio Marzo e in alcune specie fino a Settembre, per crescere rigogliose, prediligono un tipo di terriccio acido e ricco di sostanze organiche. Sia in vaso che interrata in giardino, la pianta di Camelia necessita di terreno misto a foglie o corteccia decomposte, aghi di pino, torba ecc. ma soprattutto in aggiunta di sabbia, l'elemento indispensabile per favorire il drenaggio dell'acqua. Le radici della Camelia amano l'ambiente umido, ma non tollerano il ristagno dell'acqua. Per coltivare la Camelia e godere della sua elegante fioritura, occorre seguire un piano di concimazione che inizia da Marzo. Il migliore concime per la Camelia, è composto da una miscela ricca di Azoto e Potassio, anche Fosforo ma in dose minore. L'Azoto favorisce lo sviluppo della camelia e dà alle foglie un colore intenso, oltre a influire sulla preparazione della fioritura e irrobustire tutta la pianta. Anche il Potassio rinforza la fioritura, ma soprattutto accentua il colore dei fiori. Particolarmente indicato è il solfato di potassio che contiene azoto, dunque adatto per la crescita di questa piante da fiore.


Coltivare Camelia: Malattie più comuni della Camelia e rimedi efficaci

Foglie di camelia attaccate da Cocciniglia Nella vita della camelia possono manifestarsi diverse patologie, spesso causate da carenze o eccessi nutrizionali. Quando le foglie della pianta si presentano fragili e ingiallite è probabile che ci siano carenze di Azoto o che la camelia fatichi a potenziare le nuove radici, dunque sintomo di terreno inadatto o eccessivamente calcareo. Il rimedio è quello di rinvasare la pianta in terriccio adeguato o di introdurre più concime a base di Azoto. Se ad esempio la fioritura è lenta e i fiori faticano a sbocciare, il problema riguarda invece dosi eccessive di Azoto. Se i germogli e le piccole foglie si staccano prima di giungere a crescita completa, è evidente carenza di Fosforo, ma potrebbe essere anche la causa di acqua in eccesso nel terreno o di poca esposizione al sole. Il rimedio è spostare la camelia all'aria aperta e concimare con miscele a base di Fosforo. La carenza di Potassio è la più pericolosa, si manifesta con fioriture smunte e l'indebolimento della pianta che diventa attaccabile da funghi e Cocciniglia. Il rimedio e togliere i parassiti con un batuffolo di cotone, imbevuto di alcool e sapone, oppure con antiparassitari specifici, in vendita dai migliori vivaisti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO