Phormium

Quando e quanto irrigare

Le varietà e le specie del genere denominato Phormium, sono piante semplici da coltivare e molto resistenti. Se crescono in contesti continentali le irrigazioni estive sono regolari ma non abbondanti, per non inzuppare troppo il terreno. Al contrario, se i vegetali vivono in zone costiere dove il clima in estate è caldo e afoso, è opportuno fornire maggiori quantità di acqua da dispensare anche diverse volte durante la settimana. Con l'arrivo della stagione autunnale le annaffiature vanno diradate e diventano necessarie solo se l'inverno risulta povero di piogge. Sono assolutamente da evitare i ristagni idrici che possono ledere i rizomi, portando all'insorgere di muffe e marciumi. Per evitare questa eventualità è indicato impiegare un substrato che consenta il corretto drenaggio delle irrigazioni.
Fogliame piante Phormium

Pianta Di Acacia Dealbata Pianta Albero Acacia Dealbata Astone Di Mimosa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


Come prendersene cura

Piante sempreverdi phormium I Phormium sono piante che possono crescere tranquillamente sia in piena terra che in vaso. Resistenti alle temperature fredde, sopportano anche le condizioni termiche inferiori allo zero. Inoltre, non temono le calde estati mediterranee e i climi umidi. Si adattano a diverse tipologie di terreno, ma per ottenere una crescita sempre rigogliosa è indicato scegliere un substrato sciolto, soffice, ben drenato e ricco di materia organica. Inoltre, questi vegetali vengono impiegati spesso per la creazione di compositi giardini rocciosi. Gli esemplari di Phormium vivono bene a ridosso del mare, in quanto non risentono dell'aria salmastra e dei forti venti. Le piante che crescono in vaso, ogni due-tre anni vanno rinvasate in contenitori più grandi e capienti, per fare sviluppare l'apparato radicale.

  • Eleagno L'Olivagno o Eleagnus è un genere che comprende circa 50 specie di alberi o arbusti sempreverdi o caduchi, originari dell'Asia. I fusti sono eretti, di colore scuro, densamente ramificati, difficilmen...
  • Azara L Azara microphylla è un arbusto o piccolo albero sempreverde originario dell'America meridionale che però si è diffuso anche nel nostro territorio. Se le condizioni di crescita sono favorevoli può ...
  • Pitosforo Il pittosporo appartiene alla famiglia delle pittosporaceae. E’ una pianta originaria dell’Asia orientale, dell’Africa e dell’Australia, da cui provengono la maggior parte delle specie, che sono cir...
  • pyracantha coccineum red column L'agazzino o pyracantha è un arbusto sempreverde, originario dell'Asia e dell'Europa, che ha una crescita piuttosto veloce e raggiunge abbastanza rapidamente i 2-3 m di altezza. Ha portamento eretto...

Blinky 7970205 Pannelli, Grigliato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,94€


Quando e come concimare

Cespugli pianta giardino Le diverse specie e varietà di Phormium non richiedono costanti e regolari concimazioni. Tuttavia, soprattutto per gli esemplari coltivati in vaso può essere utile somministrare un concime organico liquido completo. Il periodo migliore per fornire alle piante tutti i necessari elementi nutritivi è con l'arrivo della bella stagione, quando le temperature si stabilizzano sopra i 15°C. Il fertilizzante può essere diluito direttamente con l'acqua destinata alle irrigazioni. In alternativa, si può optare per un concime granulare a lenta cessione da cospargere sul terreno. L'operazione deve ripetersi per due volte l'anno, in primavera e in autunno. Inoltre, è opportuno modificare il prodotto da somministrare nei mesi autunnali, avendo cura di scegliere una soluzione non troppo ricca di azoto.


Phormium: Esposizione, malattie e possibili rimedi

Piante sempreverdi Gli arbusti del genere Phormium nelle regioni settentrionali hanno bisogno di esposizioni ben soleggiate. Al contrario, nelle zone meridionali è consigliabile optare per una collocazione a mezz'ombra, al riparo dal sole, soprattutto nelle ore più calde. Le piante di Phormium possono soffrire di marciumi e muffe che colpiscono l'apparato radicale, con conseguente deperimento dell'intero fogliame. Per evitare queste eventualità è opportuno controllare il drenaggio del substrato e limitare l'apporto idrico. Queste sempreverdi sono molto resistenti agli attacchi dei parassiti, raramente possono essere infestate dalla cocciniglia farinosa. Se gli insetti sono pochi si può intervenire tempestivamente con del sapone neutro, oppure è consigliabile l'impiego di un prodotto specifico come un anticoccidico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO