Corniolo - Cornus florida

Origini, dimensioni e portamento

Questo corniolo è originario dell’America settentrionale, dove è parte essenziale della flora del sottobosco delle aree pedemontane: per questo da noi è perfettamente a suo agio sulle Alpi e sugli Appennini, dal piano fino ai 1200 metri. Proprio qui trova riprodotto un ambiente simile a quello di origine: terreno sciolto, con pH da subacido ad acido, piogge frequenti. Inoltre gradisce particolarmente le estati fresche e non teme assolutamente il freddo.

Allo stato spontaneo, a seconda delle collocazioni, può crescere come arbusto o come albero di medie dimensioni, dalla chioma arrotondata, raggiungendo anche i 12 metri di altezza. In coltivazione raramente arriva ad un tale sviluppo: in media va dai 4 agli 8 metri. In ogni caso, perché diventi imponente, bisognerà attendere molti anni.

Corniolo

Rosepoem 20Pcs / 3g Midnight Supreme Rose Seeds Fragrante facile da coltivare Home Garden Plant Seed

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,09€
(Risparmi 0,9€)


Generalità

Corniolo pianta florida rubra Il Corniolo, Cornus florida è un arbusto o piccolo albero caduco originario del nord america. Ha crescita lenta e si presenta come un alberello di taglia medio-piccola, con tronco abbastanza corto e chioma tondeggiante, ampia e molto ramificata; gli esemplari di molti anni possono raggiungere i 10 m di altezza. Le foglie sono verde brillante, cuoriformi, divengono rosse con l'arrivo dei freddi, prima di cadere. In primavera, contemporaneamente alle foglie, produce vistose infiorescenze, costituite da un piccolo mazzetto di fiorellini bianchi alla base del quale spiccano grandi brattee tondeggianti, di colore rosa o bianco, rosse nella varietà Atropurpurea; le infiorescenze rimangono a lungo sulla pianta, e vengono seguite da piccole capsule rossastre contenenti i semi.

Il cornus florida è uno degli alberelli ornamentali più amati ed ambiti dai giardinieri. È apprezzato in particolar modo per il suo portamento elegante e per la spettacolare ed elegantissima fioritura. Date le sue dimensioni relativamente contenute, oltre che in piena terra, può essere coltivato in grandi vasi su balconi e terrazzi. Per ottenere una esemplare longevo e vigoroso sono necessarie alcune specifiche condizioni colturali e anche una buona dose di esperienza.

  • Corniolo da fiore Appartiene alla stessa famiglia del corniolo, ma proviene dal nord America; ha portamento di un piccolo albero, o di un arbusto di medie dimensioni, anche se la crescita è molto lenta, e se coltivato ...
  • Corniolo  Con il nome corniolo si indicano alcune decine di arbusti diffusi in Europa, nel nord America e in Asia; un tempo tutte queste piante venivano identificate come diverse specie di Corniolo, maggiori ri...
  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...

Windhager Rational, rete di protezione dagli uccelli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,37€


Esposizioni

Corniolo Il Corniolo, Cornus florida preferisce le posizioni soleggiate nei luoghi con estati non troppo calde, altrimenti gradisce luoghi leggermente ombreggiati nelle ore più calde della giornata. Non teme il freddo invernale. E' una pianta piuttosto resistente che ben si adatta alle diverse condizioni climatiche, soffrendo più il grande caldo delle giornate estive, più che il freddo della stagione invernale. Ovviamente l'esposizione dovrà tener conto anche dell'area geografica in cui ci si trova. Quindi per piante coltivate nelle regioni più settentrionali potrà essere esposto senza problemi in aree completamente soleggiate, mentre per le regioni più a sud, sarà necessario collocarlo in aree di mezz'ombra.


Annaffiature

cornus florida rubra Il Corniolo, Cornus florida nel periodo vegetativo, da marzo a ottobre, necessita di abbondanti annaffiature, attendendo comunque che il terreno asciughi tra un'annaffiatura e l'altra, mentre nei mesi freddi le annaffiature possono essere sospese, per permettere alla pianta di entrare in riposo vegetativo. Può sopportare senza problemi brevi periodi di siccità, soprattutto se la pianta è a dimora già da alcuni anni. In primavera è bene interrare del concime organico ai piedi della pianta oppure aggiungerlo all'acqua di annaffiatura ogni 15 o 20 giorni per aiutare la pianta a rinforzarsi e a svilupparsi in modo più rigoglioso.


Terreno

Il corniolo ama particolarmente i terreni sciolti, fertili e ben drenati; nel porlo a dimora è bene ricordare di preparare un ampia buca, che va riempita sul fondo con argilla espansa o altro materiale drenante, quindi coprire con un miscuglio di terriccio bilanciato, terriccio di foglie e sabbia. Se il suolo si presenta troppo compatto è molto facile compromettere lo sviluppo della pianta.

Questo corniolo è esigente a causa delle sue radici, poco profonde, che risentono subito della siccità, ma anche delle piogge troppo abbondanti o di un substrato compatto.

Scegliamolo quindi se il nostro suolo ha già naturalmente un pH tra il 6 e 7, risultando soffice e fresco, ma assolutamente privo di calcio e argilla. In alternativa possiamo sostituirlo con un misto per acidofile o terra di bosco, scavando almeno fino a 50 cm di profondità e approntando anche un ottimo drenaggio.

L’esposizione può essere tranquillamente in pieno sole, ma solamente se viviamo in zone montane, pedemontane o nei pressi dei laghi. Altrove suggeriamo di inserirlo dove prenda luce diretta al mattino, ma risulti ombreggiato nel pomeriggio.


Moltiplicazione

cornus florida Queste piante in primavera o all'inizio dell'estate possono essere sottoposte a moltiplicazione praticando talee semilegnose; in primavera è anche possibile propagare il corpus florida per semina, utilizzando i semi dell'anno precedente. Il metodo migliore per la moltiplicazione è quello della margotta, ma è possibile ottenere nuovi arbusti utilizzando le nuove propaggini.


Parassiti e malattie

Questo piccolo albero viene frequentemente colpito dalla cocciniglia e dai ragnetti rossi e può ammalarsi di mal bianco. E' comunque un tipo di pianta molto resistente all'attacco di parassiti e malattie, mentre teme di più il ristagno d'acqua che può formasi nel terreno e che può portare a far marcire le radici.


Corteccia, foglie, fiori

fioritura di cornus florida L’attrattiva di questo albero è legata a numerosi fattori. In primo luogo si fa apprezzare per la bella forma arrotondata della chioma, accompagnata da numerosi rami laterali che crescono quasi paralleli al suolo. Anche nella brutta stagione è interessante per il colore della corteccia: inizialmente è verdastra, con sfumature rosse. In seguito diventa di un bel grigio medio, profondamente fessurata.

Altro punto di forza sono le foglie: dalla forma ovale, nascono di un bel verde intenso per virare al giallo in estate e diventare di uno spettacolare arancione prima di cadere.

Se questo non bastasse vi è la splendida fioritura di inizio primavera, sui rami ancora privi di foglie. Ciò che attira sono in particolare le grandi brattee, bianche nella specie, rosa o rosso in alcune cultivar. Seguiranno in autunno delle bacche rosse, anch’esse molto ornamentali e con il pregio di attirare moltissimi uccelli.


Impianto e cure colturali

cornus florida cloud nine Il periodo migliore per l’impianto è metà autunno, scegliendo piante provviste di pane di terra. Oltre alle raccomandazioni precedenti aggiungiamo che è necessario che la zona prescelta sia ampia: le radici si sviluppano orizzontalmente e andranno ad occupare un’area pari a quella della chioma. Essendo molto superficiali dovremo avere particolare cura quando effettueremo la normale manutenzione: regoliamo il tosaerba abbastanza alto per evitare danneggiamenti. Inoltre non utilizziamo attrezzi quali tagliabordi o decespugliatori: i tagli all’apparato radicale o al tronco, anche superficiali, possono causare gravi danni.

Non sono necessarie operazioni di potatura, se non nel caso vi siano rami mal direzionati o poco vigorosi.


Cura del suolo e concimazione

cornus florida daybreak Per mantenere il suolo soffice è importante apportare ogni anno, verso ottobre, una grande quantità di materia organica (vegetale, compost o stallatico sfarinato). Evitiamo di rimuovere le foglie cadute a terra a fine autunno: si decomporranno velocemente e andranno a supportare questa esigenza. È sempre utile distribuire nell’area una buona dose di solfato di ferro e, nel caso di clorosi, del ferro chelato.

La crescita non è mai velocissima, ma per supportarla è bene distribuire, alla fine dell’inverno, un concime specifico per acidofile.


Corniolo - Cornus florida: Varietà e cultivar di Cornus Florida

Cornus Florida Dato il grande successo riscosso gli ibridatori hanno creato un gran numero di varietà: alcune hanno brattee particolarmente colorate, per altre è peculiare la colorazione del fogliame.

‘Cherokee chief’: ha brattee rosso intenso, fino a 6 m

‘Daybreak’ ha foglie grigio verde con margini autunnali rosso, brattee bianche.

‘Clond Nine’ grandi brattee bianche sovrapposte, fiorisce anche da giovane.

‘Rubra’ ha brattee rosa. È disponibile in varie cultivar: Spring song (rosa vivo), Sunset (foglie soffuse di rosso, poi gialle ai margini).

‘Rainbow’ foglia verde medio con margini giallo e toni del rosa. In autunno arancio, rosso e viola.


  • cornus Il cornus è una pianta rustica ciò significa che risulta estremamente robusta ai fattori esterni. Da ciò ne consegue c
    visita : cornus

COMMENTI SULL' ARTICOLO