Cicerchia

Caratteristiche

La Cicerchia è una pianta appartenente alla famiglia delle Fabacee, coltivata per i suoi semi, particolarmente utilizzati in alcune zone del mondo. Si tratta di un legume strettamente correlato alle abitudini alimentari del centro Italia, che si coltiva anche in Asia e in Africa. È una pianta particolarmente resistente, come avviene per ceci e lenticchie si sviluppa anche in aree siccitose, con clima poco favorevole alla coltivazione di altre piante e in terreni molto poveri di nutrienti. In alcuni periodi storici la Cicerchia è stata il principale alimento proteico in alcune regioni, e lo è ancora adesso in particolari zone dell'Africa e dell'Asia. Se coltivata nell'orto è consigliabile posizionarla dove possa ricevere le piogge, non serve altro per ottenere piante ben sviluppate, che presentano numerosi piccoli fiori di colore blu intenso, che sbocciano in piena estate.
Pianta cicerchia baccelli

Apollo Giardinaggio Ark giardino di serie - 240 x 140 x 37 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,35€


Coltivazione

Fiori cicerchia La Cicerchia è un legume che viene coltivato da millenni in zone dove non cresce altro. Questa pianta ha infatti la peculiarità di svilupparsi anche in terreni molto compatti, dove l'umidità penetra a stento e in cui gli elementi nutritivi, necessari per altre piante, sono quasi del tutto assenti. Spesso si coltiva la Cicerchia in campi dove non crescerebbe null'altro, rendendo il terreno particolarmente produttivo. Si tratta di un legume particolarmente ricco di proteine, che contiene però anche piccole dosi di una neurotossina. La preparazione in modo corretto del legume e il consumo sporadico lo rendono del tutto innocuo, mentre può risultare pericoloso in aree in cui è l'unica fonte proteica disponibile. Non è difficile coltivare la Cicerchia, basta seminare a fine inverno, o inizio primavera, su un terreno ben pulito dalle infestanti e leggermente sarchiato. I semi hanno un aspetto bizzarro: più che legumi sembrano piccoli sassi appiattiti, tutti di forme leggermente diverse.

  • Fagiolini Sono tra le verdure più apprezzate, anche dai bambini, in quanto il loro sapore delicato risulta gradevole anche a chi non ama i sapori forti caratteristici di altre verdure, come carciofi o broccoli;...
  • diverse tipologie di legumi Mentre l’agricoltura integrata e l’agricoltura convenzionale presuppongono il ricorso alla chimica tramite fitofarmaci di sintesi, diserbanti e fertilizzanti al fine di rimediare a trascuratezza ed er...
  • coltivare legumi Per la coltivazione dei legumi è indispensabile seguire alcune regole basilari: innanzitutto, il terreno prescelto deve essere di impasto fresco e piuttosto profondo, ed è preferibile una posizione lu...
  • Coltivazione di lenticchie La pianta di lenticchia è decisamente resistente ai periodi di siccità e molto di rado in Italia ha bisogno di impianti di irrigazione o comunque di interventi a riguardo. L’ acqua andrebbe distribuit...

Bio Green sfera decorativa da irrigazione Hydro Deco, verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,14€


Concimazione

Pianta legumi La Cicerchia è un legume, in quanto tale vive in simbiosi con alcuni batteri, che forniscono alle sue radici la corretta quantità di azoto, prelevandolo direttamente dall'aria. Le piante di Cicerchia sono coltivate da tanto tempo, soprattutto per il fatto che non necessitano di alcuna concimazione: anche se seminate in terreni particolarmente poveri di nutrienti, si sviluppano senza problemi. Volendo è possibile fornire una leggera concimazione al terreno, prima della semina, mescolandovi poco stallatico in pellet, che permette anche di migliorare leggermente l'impasto delle zolle. Altro tipo di fertilizzazione non è per nulla necessaria, anche perché tenderebbe a favorire lo sviluppo di piante infestanti, la cui presenza può nuocere allo sviluppo delle Cicerchie. Conviene quindi evitare totalmente di concimare. I semi si utilizzano quindi sull'appezzamento meno produttivo dell'orto, quello dove il terreno è eccessivamente compatto e scarso di nutrienti, dove difficilmente crescerebbe altro.


Cicerchia: Parassiti e malattie

Coltivazione piante legume La Cicerchia, il cui nome botanico è Lathyrus sativus, viene anche detta, in aree anglosassoni, fagiolo dell'erba. Si tratta di una pianta assai facile da coltivare, che non teme la presenza di parassiti o di malattie. Occasionalmente, in primavera, alcuni afidi possono attaccare i giovani boccioli floreali della Cicerchia, ma senza causare danni eccessivi. Sono piante che non necessitano di trattamenti periodici contro parassiti o malattie, che si sviluppano al meglio in zone ben soleggiate. Se coltivate all'ombra le Cicerchie possono produrre un numero esiguo di fiori, cosa che porta, ovviamente, ad un raccolto particolarmente scarno. Gli eccessi di fertilizzante nel terreno favoriscono lo sviluppo delle piante infestanti, cosa che può causare il soffocamento delle piante di Cicerchia; per questo conviene rimuovere periodicamente le infestanti, evitando le concimazioni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO