Dendrobium

Come e quando annaffiare Dendrobium

Pianta di origine tropicale, vive in un clima particolarmente umido, che sarà possibile ricreare vaporizzando abbondantemente dell'acqua sulla parte più alta della pianta, cercando di evitare i fiori. La frequenza sarà a giorni alterni nei mesi estivi (anche giornaliere in caso di forte caldo), e andranno diradate via via che scende la temperatura esterna. La bagnatura radicale, invece, dovrà essere più ridotta e controllata: piccole quantità d'acqua tre volte la settimana nel periodo estivo, preferibilmente dispensate la mattina presto. Anche queste andranno ridotte con l'arrivo dell'autunno, fino ad essere quasi inesistenti durante l'inverno. In caso le irrigazioni siano insufficienti oppure il clima troppo secco, potrete notare che l'apparato radicale presenta una distinta sfumatura grigio argentea. In questo caso, potrete ricorrere all'innaffiatura per immersione, ponendo la pianta in un recipiente pieno d'acqua, in modo che il vaso sia coperto di liquido fino a metà circa. Lasciate riposare mezz'ora, dopodichè ponetela in un recipiente vuoto per qualche ora, in modo che il liquido in eccesso possa defluire e non crei pericolosi ristagni.
orchidea Dendrobium

CF - Muschio sfagno per orchidee Cattleya, Phalaenopsis e Dendrobium, qualità: A++, quantità: 200 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,57€


Come coltivare orchidee Dendrobium

fiori Dendrobium Il Dendrobium preferisce una temperatura medio alta in fase vegetativa (circa 24° gradi in estate) e bassa in inverno (10°). Inoltre, pur prosperando in zone molto luminose, teme l'esposizione diretta ai raggi solari, responsabili di bruciature sulle foglie. Fate dunque particolare attenzione a porte e finestre da cui penetra luce diretta: potrebbe essere eccessiva per la pianta. Per stabilirlo, potete svolgere questo semplice test: avvicinate la mano al vetro, e osservate in che modo si proietta l'ombra nella zona prescelta. Se i contorni sono netti, la luce è troppo diretta, se invece i contorni dell'ombra risultano sfocati, la zona risulta luminosa ma riparata, e sarà perfetta per il vostro Dendrobium.La potatura di foglie e fiori non è necessaria, poiché la pianta provvede ad eliminare le parti secche da sola. Uno sfoltimento delle radici può essere necessario, magari durante le operazioni di rinvaso. Maneggiate con molta cura la pianta, controllate l'apparato radicale tagliando solo le parti secche e svuotate. Pulitela con attenzione dal terriccio precedente, e rinvasatela, avendo cura di evitare per una settimana le innaffiature, per scongiurare lo sviluppo di muffe.

  • Orchidee Dedrobium Le Orchidee Dendrobium sono originarie dell' Assia, dell'America Tropicale e dell'Australia. Il genere comprende circa novecento specie di orchidee con pseudobulbi simili a fusti a forma di clava; è u...
  • Dedrobium Dendrobium sono un genere di orchidee che conta più di mille specie, senza contare le decine di ibridi da serra, molto diffusi in commercio. In natura queste orchidee vivono in Asia e in Australia, e ...
  • vanda Egregi signori,oso disturbarvi per due problemi.Il primo è a sapere come devo bagnare l'orchidea Vanda.Alcuni dicono ogni tanto una spruzzata d'acqua, alcuni consigliano di metterla un attim...
  • Dendrobium BUONASERAVIA ALLEGO UNA FOTA DELLA MIA ORCHIDEA MORIBONDACOME POSSO CURARLA?QUAL'E' IL SUO NOME?IL FIORE ERA BIANCOGRAZIE LORELLA...

Terra Brill – Speciale terriccio per orchidee 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,85€


Concimazione dell'orchidea Dendobrium

concimare dendrobium Dal momento che la pianta predilige un terreno molto areato e secco, solitamente formato per la maggior parte da ghiaia o corteccia, la concimazione diventa imprescindibile. Questo tipo di terreno, infatti, non apporta la quantità sufficiente di nutrienti alla pianta, che faticherà in particolar modo a rifiorire.É necessaria una fertilizzazione mesile, preferibilmente aggiungendo all'acqua di irrigazione un prodotto commerciale apposito, ovvero uno specifico e bilanciato concime per orchidee, reperibile presso fiorai oppure garden center.Conseguentemente alla diradazione delle irrigazioni con l'abbassarsi della temperatura, verranno limitate anche le fertilizzazioni. Riprenderanno in primavera e, nel caso si intenda dare un maggiore impulso alla fioritura, dovrà essere utilizzato un preparato specifico, con maggiori dosi di fosforo e potassio.


Malattie Dendrobium

malattie Dendobrium In caso di malattia del Dendrobium, saranno le foglie a darne le prime avvisaglie. Arricciamenti, macchie e colore alterato sono la spia d'allarme di un alterazione nello stato di salute della pianta. I principali parassiti che attaccano le orchidee sono ragnetti rossi, afidi e cocciniglie, che la privano della linfa vitale. I trattamenti antiparassitari non sono ben tollerati dalle orchidee, per tal motivo si consiglia di ricorrere a piccole misure preventive, quali la bagnatura fogliare, o l'eliminazione meccanica di ospiti indesiderati, fermo restando che nei casi più gravi sarà comunque necessario l'intervento di un insetticida adeguato.Anche alcuni errori colturali possono portare allo sviluppo di affezioni: funghi, infezioni batteriche e virali attaccheranno le foglie e le radici. Ciò accade in special modo quando sono presenti ristagni, e dunque l'acqua in eccesso non è libera di defluire, oppure se per le operazioni di potatura non sono stati utilizzati attrezzi puliti. Tali infezioni, sebbene latenti per anni, quando compaiono sono spesso incurabili. É dunque opportuno utilizzare per la potatura solamente attrezzi puliti con alcol, e assicurare un adeguato drenaggio con l'impiego di uno strato d'argilla espansa.




COMMENTI SULL' ARTICOLO