Orchidea cymbidium

vedi anche: Orchidee

Caratteristiche dell'orchidea Cymbidium

Il genere di orchidea Cymbidium comprende circa 40 specie originarie dell'Asia, dell'Australia e dell'Africa. Sono piante sempreverdi che producono fiori molto belli, coltivati in vaso, come pianta ornamentale, e come fiori recisi, per il commercio. I loro colori di base possono essere il bianco, il rosa, il verde ed il giallo, anche combinati tre loro e con tante sfumature diverse. In natura queste orchidee possono vivere come piante terrestri oppure epifite, cioè dotate di radici aeree che producono clorofilla ed assorbono l'acqua dall'aria, sotto forma di vapore, e fissate, inoltre, ad un albero che funge da sostegno. Le loro foglie sono sottili e lunghe. La fioritura comincia dall'autunno inoltrato e prosegue fino alla stagione primaverile. Il fiore ha 3 sepali e 3 petali, di cui uno chiamato labello, di solito più colorato.
Orchidea Cymbidium di colore bianco

LJY 150 clip Pezzi del fiore dell'orchidea del Cymbidium pianta Supporto Morsetti, verde scuro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Temperature di coltivazione

Orchidea Cymbidium di colore verde Poiché la maggior parte delle specie di Cymbidium in commercio hanno origine nelle zone montuose dell'Asia, non necessitano di un clima molto caldo. La temperatura diurna ideale è tra i 15 e i 18 gradi. Queste orchidee possono anche tollerare temperature più elevate, fino a 30°C, sebbene per poco, a condizione che ci sia una buona ventilazione e sufficiente umidità nell'aria. La temperatura notturna ottimale è sui 10 gradi. Le orchidee possono stare all'esterno fino ad ottobre e, nel periodo di crescita dei boccioli, è bene che di notte non ci siano più di 12°C altrimenti potrebbero addirittura cadere. A metà della stagione primaverile bisogna tenere le orchidee all'aperto, evitando la luce solare diretta. Si consiglia anche di attendere il termine della fioritura prima di trasferirle all'esterno in quanto eventuali sbalzi di temperatura o forti correnti d'aria potrebbero provocare un grave danno ai fiori.

  • azalea Durante le vacanze estive la mia azalea non è stata curata, così al mio ritorno (dopo venti giorni) l'ho trovata un pò secca. Come posso curarla?Grazie...
  • carmona Volevo chiedere se al mio bonsai potrei dare le vitamine o un sostituto per riprenderlo perchè è secco come fare a riprendorlo ? Grazie rispondete Luca...
  • Quercia bonsai Salve ho comprato ieri un bonsai e volevo sapere quando e quante volte lo devo innaffiare?...
  • impianto di irrigazione Salve. Ho acquistato piantine di fiori (sulfinie ed altro) che ho fatto mettere prima in un vaso poi dentro la fioriera dei balconi. Verso acqua ogni giorno, ma quando saro' assente come posso fare? E...

Elit orchidea Clon + Citochinina clonazione pasta stimolante per dormire Burgeon

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,87€


Substrato, annaffiatura e concimazione

Orchidea Cymbridium di colore rosa Per l'orchidea Cymbidium si può utilizzare un terriccio specifico, reperibile dal vivaista, oppure comporlo con una parte di terriccio da giardino, due parti di osmunda (radici secche di felci) ed una parte di sfagno (un muschio essiccato), aggiungendo del polistirolo o pezzi di corteccia. Il substrato deve avere un adeguato drenaggio e perciò i pezzi più grandi dei componenti vanno posti sul fondo del vaso. Le orchidee devono essere innaffiate frequentemente per far sì che il terreno sia sempre umido. Nella stagione estiva occorre nebulizzare acqua sul fogliame. La stessa cosa andrà fatta in inverno, ma le annaffiature saranno più rarefatte. La concimazione della pianta deve variare in base al periodo dell'anno. Durante la fioritura, il rapporto tra azoto, fosforo e potassio sarà 10:30:20. Nella ripresa vegetativa il rapporto cambia cioè 30:10:10. Negli altri periodi dell'anno la formula sarà 20:20:20.


Orchidea cymbidium: Malattie dell'orchidea e relative cure

Orchidea Cymbridium di colore giallo La caduta delle foglie dell'orchidea Cymbridium è spesso causata da un eccesso d'acqua. Viceversa un blocco della crescita e la caduta dei fiori sono dovuti ad una annaffiatura insufficiente. La fioritura mancata è provocata da un'illuminazione inadeguata. La foglia ustionata è causata dalla luce solare che colpisce la foglia stessa bagnata. Macchie brune sulle foglie rivelano l'attacco della cocciniglia, da combattere con cotone imbevuto di alcool e con un insetticida. Gli afidi provocano ingiallimento delle foglie e blocco della crescita di germogli e boccioli. Vanno debellati con insetticidi specifici anche per evitare infezioni da virus di cui sono vettori. L'acaro ragnetto rosso provoca foglie accartocciate. Le vaporizzazioni sulle foglie sono utili in questo caso. Marciumi di foglie e radici di colore scuro sono provocati da funghi da eliminare con antiparassitari e rimuovendo le parti infette.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO