Carenza di potassio nelle piante

vedi anche: Trova piante

Carenza di potassio nelle piante

Il potassio è un elemento largamente presente nel ciclo vitale delle piante, specialmente nella sintesi delle sostanze nutritive e zuccherine. Pertanto i sintomi della carenza di potassio sono particolarmente evidenti nelle piante da frutto, che in questo caso producono frutti piccoli, scoloriti e insipidi. I sintomi da carenza di potassio, però, non sono limitati ai frutti, ma si manifestano anche nelle foglie, che subiscono inizialmente un ingiallimento del bordo, processo che poi si estende anche alle zone interne della lamina. Le foglie colpite tendono ad arricciarsi e infine necrotizzarsi. Questo accade soprattutto alle foglie più vecchie e, nel caso ch la mancanza di potassio colpisca il vostro prato, anche agli steli d'erba. Inoltre si assiste ad una ridotta lignificazione del fusto, che non si sviluppa completamente, e dei germogli: la pianta così è più facilmente preda di marciumi radicali, agenti patogeni e altre malattie. La carenza di potassio si può riscontrare non solo per la mancanza dell’elemento, ma anche a causa di un ph troppo acido del terreno che non ne facilita l'assorbimento. La stessa situazione si verifica se nel terreno vi è un eccesso di magnesio. Per ovviare a questi problemi, procedete a una concimazione con potassio, consigliata soprattutto prima del riposo vegetativo: si potrà così consentire la corretta lignificazione dei tessuti. Per le piante da frutto, invece, si consiglia di aggiungere potassio al terreno anche alla ripresa dell’attività vegetativa, in primavera, per favorire lo sviluppo dei frutti.

Alfe Hortal Concime per orti, giardini e tappeti erbosi 5 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,1€



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO