Patate americane - Ipomoea batatas

Generalità

le patate americane sono originarie dell’America centro meridionale, dove vengono coltivate per i loro tuberi commestibili, ricchi di amido, leggermente dolciastri; queste erbacee perenni rampicanti si possono coltivare anche come decorative piante da appartamento. Sviluppano sottili fusti, molto flessibili, dal portamento rampicante o ricadente, molto ben ramificati; portano numerose grandi foglie trilobate, allungate e d appuntite, di colore verde scuro, leggermente coriacee. Durante la stagione primaverile producono grandi fiori a forma di campanella, di colore bianco o rosato, con gola in colore contrastante. Alla base dei fusti si sviluppano grosse radici tuberose, simili a lunghe patate, di colore giallo o aranciato, commestibili. Sono molto indicate per la coltivazione in panieri appesi; in Italia si usa molto coltivare le patate dolci in acquacoltura, come avviene per i bulbi da forzare; questo tipo di coltivazione va effettuato solo ben conoscendo le tecniche, per evitare di ottenere una pianta dal ciclo di vita molto breve, anche perchè può capitare con facilità che il tubero marcisca in caso di acqua troppo ferma.Esistono anche varietà dalle foglie dal colore particolare, giallo o viola, che si utilizzano prevalentemente come annuali, tappezzanti o ricadenti.Alcune specie di ipomoea inoltre vengono coltivate come piante annuali da giardino, prevalentemente le specie con fiori particolarmente decorativi.
Patata americana

NXL Dispositivo Multifunzione Tabellone Liquido Pressione Pulizia Frutti Pennello Pennello Piatto E Verdure Pennello Da Cucina Detergente Può Essere Installato Set 4 Colore Casuale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,38€


Esposizione

Patata americana Le piante di patata americana si coltivano in luogo ben luminoso, volendo anche soleggiato; temono il freddo, quindi durante i mesi invernali vanno tenute in appartamento, ad una temperatura non inferiore ai 13-15°C; le specie coltivate in giardino spesso vengono coltivate come annuali.

  • Patata americana Viene comunemente chiamata patata americana, anche se i grossi tuberi somigliano alle patate soltanto per la forma; in effetti le patate americane, il cui nome botanico è ipomoea batatas, sono le gros...
  • Patate dolci L'habitat ideale della batata, più nota come patata americana o patata dolce, è quello caldo dei climi tropicali e sub tropicali, ma nonostante ciò viene coltivata con successo anche in zone meno umid...

100% genuino 60pcs rari 10kinds mescolare i semi filodendro, foglia di vite, piante d'appartamento Anti Radiation assorbire semi di albero di polvere 4

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Annaffiature

Per ottenere piante sane e ben sviluppate è consigliabile annaffiare con regolarità, per tutto l’arco dell’anno, evitando di lasciare il terreno asciutto per periodi prolungati di tempo. Durante i mesi invernali diradiamo leggermente le annaffiature, permettendo al terreno di asciugarsi leggermente. Da marzo ad ottobre forniamo del concime per piante da fiore, ogni 15-20 giorni, in dose dimezzata rispetto a quella consigliata sulla confezione.


Terreno

patate americane Il terriccio da utilizzare per lo sviluppo delle nostre piante deve essere selezionato tenendo in considerazione le specifiche esigenze delle nostre coltivazioni. Questo perché è proprio dal terreno che le nostre piante acquisiscono le principali fonti di sostentamento. Le ipomea batatas prediligono terreni soffici e leggeri, molto ben drenati, non particolarmente ricchi di materia organica; possono svilupparsi senza problemi nella gran parte dei terreni, anche poveri o sassosi.


Moltiplicazione

patata americana La riproduzione delle patate americane può avvenire per seme, in primavera, anche se non sempre da seme si ottengono piante identiche alla pianta madre; in estate si possono preparare talee dall’apice dei fusti che non hanno portato fiori, oppure si possono far radicare porzioni dei tuberi.


Patate americane: Parassiti e malattie

Le patete americane possono venire colpite dagli afidi e degli acari, che colpiscono prevalentemente i giovani germogli. Un substrato scarsamente drenante o ripetuti ristagni idrici possono favorire lo sviluppo di marciumi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO