lavori di giardinaggio

vedi anche: Giardinaggio

La primavera

La stagione del risveglio della natura dal torpore invernale è quella durante la quale il vostro impegno nei lavori di giardinaggio dovrà essere più attento e costante. In cambio il vostro giardino vi ripagherà con la vista di fioriture colorate e copiose e fogliame abbondante.

Una volta terminato l'inverno il primo lavoro necessario da effettuare consiste in una generale pulizia del terreno dalle foglie secche nonchè dal materiale pacciamante ormai inutilizzabile, a cui deve seguire la rimozione delle infestanti al fine di prevenirne la fioritura che, con lo sviluppo di nuovi semi, potrebbe favorire la ricrescita delle stesse.

Una volta liberato il terreno saremo in grado, dopo averlo zappettato per smuovere la terra ancora indurita dal gelo, di effettuare un'operazione molto importante per le piante in primavera, ossia la concimazione. Tramite la stessa, mescolando al terreno sostanze naturali come lo stallatico o il concime di lombrico o prodotti di origine chimica come il concime granulare, renderemo lo stesso soffice e ricco di elementi utili allo sviluppo delle piante.

Un'altra operazione consigliata in primavera riguarda la potatura, che per alcune piante va effettuata appunto in questo periodo dopo che esse avranno già prodotto i fiori, per non rischiare di eliminare, insieme ai rami vecchi, anche gli eventuali boccioli. La potatura comunque non dovrà essere mai drastica, limitandosi ad accorciare i rami molto allungati nonchè ad eliminare le foglie, in modo da evitare, qualora notassimo segni di malattie fungine, la diffusione della malattia nel giardino, favorita dal clima caldo umido della primavera.

Questa è anche la stagione più indicata per effettuare il trapianto di quelle specie botaniche con problemi di crescita lenta o eccessiva. In ogni caso è indispensabile non procedere a questa operazione nella fase di fioritura e adeguare la dimensione dei nuovi contenitori a quella delle piante, eliminando dapprima la terra secca dalla superficie della zolla e potando le radici malate senza danneggiare il resto.

giardino in primavera

QUMAXX Ginocchiere da Lavoro a gel/ Protezione ginocchia per lavoro e giardinaggio - Attrezzatura protettiva del ginocchio/ Protezione ginocchio per giardinaggio e lavori di costruzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€
(Risparmi 5€)


L'estate

giardino in estateLe alte temperature della stagione calda possono creare un fattore d'arresto per la crescita delle nostre piante, sopratutto per quelle coltivate in vaso. Infatti il sole, riscaldando oltremisura le pareti del contenitore, può danneggiare le radici fino al punto di bruciarle. Per questo è consigliabile spostare le piante più delicate in punti ombreggiati dove la sua luce e calore non giungano in modo diretto.

Operazione da effettuare tutto l'anno a seconda delle necessità, ma ancora di più nella stagione estiva, è l'innaffiatura. Fornendo infatti alle piante il giusto apporto idrico che esse richiedono per far fronte al calore dell'estate si impedisce che avvizziscano e muoiano. Anche l'innaffiatura va effettuata però con criterio, evitando di bagnare le piante durante la giornata ma la sera o la mattina presto e lasciando riposare l'acqua spesso fredda che proviene dal rubinetto nell'innaffiatoio, in modo da non provocare in esse uno shock termico assai dannoso.


  • hamamelis Le giornate si allungano, le minime notturne si alzano, le giornate di sole sono tiepide: la primavera si avvicina. Alcune piante già ora si stanno preparando per il rigoglio della bella stagione; è b...
  • acipro Verso la fine dell'inverno, quando le giornate cominciano ad allungarsi e le temperature minime a salire, è consigliabile cominciare ad avventurarsi in giardino, e nell'orto, per preparare il terreno ...
  • narcissu minor Il Clima è ancora abbastanza freddo, e la primavera sembra lontana; se ci soffermiamo però a guardare le piante del giardino, potremo vedere come le giovani gemme si stiano gonfiando, le piante da bul...
  • fiori gennaio Nel mese di gennaio non sono necessari grandi lavori in giardino. Dobbiamo preoccuparci di tenere il prato e le aiuole ben puliti dalle foglie. Nelle zone con il clima più mite, dove il rischio di g...

FORBICI DA POTATURA PROFESSIONALI - Cesoie per Potare da Giardino per la Cura di Piante, Siepi ed Alberi da Frutto, Comoda e Versatile Cesoia Manuale ideale per piccoli & grandi Lavori di Giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


L'autunno

giardino in autunnoLa stagione delle foglie cadenti durante la quale le piante si preparano ad affrontare il lungo sonno invernale è quella meno impegnativa, dal punto di vista dei lavori in giardino, rispetto alla primavera o all'estate. Tuttavia occorre procedere ad alcune operazioni che sono indispensabili per prepararle ad affrontare al meglio la stagione fredda e a garantire quindi la giusta ripresa vegetativa in primavera.

Il principale fra questi è la concimazione, che andrà effettuata, come in primavera, preferibilmente con sostanze di origine organica come lo stallatico e al fine di porre rimedio all'impoverimento del terreno causato dall'estate. Necessario sarà anche evitare l'accumulo di troppe foglie cadute sul suolo, raccogliendole e conservandole in un contenitore dove, decomposte, potranno essere poi utilizzate come concime.

Infine, l'autunno è la stagione ideale per mettere a dimora i bulbi di piante da fiore come i crocus, i narcisi o i tulipani, che coloreranno il vostro giardino fin dai primi tepori della prossima primavera.


lavori di giardinaggio: L'inverno

giardino in invernoCon l'arrivo dell'inverno il giardino affronta il suo periodo di riposo vegetativo. Tuttavia, se non l'abbiamo già fatto in autunno, siamo ancora in tempo per piantare le bulbose a fioritura primaverile.

Se invece vogliamo far sembrare il nostro giardino meno spoglio potremmo mettere a dimora quelle specie che si adattano molto bene ai rigori della stagione fredda e danno un tocco di colore con i loro fiori o bacche, come le viole o la gaultheria.

Per riparare dal gelo le piante più delicate inoltre, oltre a ricoverare in serra fredda quelle coltivate in vaso come l'oleandro, la gardenia o l'ibiscus, è indispensabile ricorrere alla pacciamatura, ossia alla copertura del terreno adiacente con paglia, foglie, aghi di pino o torba, per quelle coltivate in piena terra.

Infine è necessario diminuire le innaffiature, effettuandole solo in caso di necessità e interrompere le concimazioni per riprenderle con la bella stagione.



COMMENTI SULL' ARTICOLO