Piastrelle per esterni

Scegliere una pavimentazione per esterni

Le caratteristiche principali che contraddistinguono un pavimento esterno da uno per l'interno è proprio il fatto che quello per esterni è più sottoposto ai cambiamenti climatici e deve garantire all'acquirente la massima impermeabilità, la resistenza ai periodi di gelo ed a quelli di estremo calore, resistendo senza alcun problema a tutte le sollecitazioni al quale potrebbe venire sottoposto ogni giorno. Essendo, appunto, estremamente a contatto con l'ambiente esterno, il rischio di incorrere in gravi fenomeni corrosivi è tanto, e proprio per questo spesso ci si ritrova ad avere profonde limitazioni per quanto riguarda la scelta del materiale più adatto, accontentandosi semplicemente di piastrelle in porcellana, considerato il materiale più resistente per le pavimentazioni di balconi, giardini ed esterni vari. In realtà, invece, le scelte possibili sono ben più ampie, anche grazie alle rivoluzioni ed alle nuove tecnologie applicate dalle aziende nel campo dei materiali per esterno.
Esempio di pavimenti per esterni.

Toomax Z662RE52 Floory Set 10 Pavimentazioni, 40-H, 40X40X4, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 55,57€
(Risparmi 0,42€)


Materiali che esistono in commercio

Esempio di scala esterna. La scelta dei materiali più adatti è ardua data l'estrema varietà esistente in commercio. Si passa dal Gres Porcellanato, considerato l'ideale grazie alla sua elevata resistenza ad urti, graffi, abrasioni, ed è il più utilizzato per creare i bordi piscina, per creare la pavimentazione di giardini e verande. Il Gres, oltretutto, è il materiale antiscivolo per eccellenza grazie alla sua composizione e finitura strutturata. Poi, il Cotto è il più sfruttato anche per scale e per piastrellare ambienti rustici, ed ha la particolarità di avere una piastrella diversa dall'altra se si acquistano prodotti artigianali, cotti in fornace. Per quanto riguarda il Calcestruzzo, invece, è considerato il materiale per pavimenti caratterizzato da piastrelle antipolvere, anti-sdrucciolo ed anti-assorbimento, e tra i tre esso è il più resistente per quanto riguarda gli sbalzi climatici e gli agenti atmosferici.

  • Mattonelle in pietra Le pavimentazioni del balcone o del terrazzo, attorno alla piscina, lungo i camminamenti, possono venire preparate con delle mattonelle; in commercio esistono moltissimi materiali adatti a queste zone...
  • Piastrelle usate per rivestimento Le pavimentazioni per esterni ed interni, per quanto diverse per caratteristiche estetiche, presentano alcuni tratti base: infatti, devono essere antiscivolo, impermeabili e robuste in modo da resiste...
  • pavimento cotto antico Il cotto antico è un tipo di cotto molto particolare perché si realizza utilizzando le medesime tecniche di un tempo. Si tratta cioè di un procedimento artigianale che prevede una certa abilità manual...
  • Piastrelle per bordo piscina in ceramica La ceramica rappresenta da sempre una tra le prime scelte nella costruzione delle piastrelle per bordo piscina. Questo materiale presenta una solidità e una durabilità nel tempo su cui fare affidament...

Centurion Supports SHANGO Black Premium multi-funzionale con piastrelle in ceramica per esterni Giardini e terrazze Piazza riscaldatore Fire Pit Braciere e tabella esterna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


Posare le piastrelle per esterni

Posa piastrelle per esterno. Il procedimento per installare un pavimento per esterno per offrire alla propria casa un aspetto più rassicurante e lussuoso, è semplice e facilmente paragonabile al procedimento per la posa di un pavimento per interno. Gli strumenti fondamentali da possedere sono una cazzuola e la colla specifica per piastrelle. Si parte da una accurata pulizia del massello di cemento sul quale si dovrà procedere con la posa, per eliminare eventuali residui e polveri. Poi bisogna applicare con la spatola la colla per piastrelle, facendo attenzione a non permettere la penetrazione dell'acqua e, dopo aver posizionato le piastrelle nel modo desiderato, lasciar riposare il tutto per ventiquattro ore in modo da poterlo già da subito calpestare. Importante è poi il successivo utilizzo di stucchi vari ed idrorepellenti, che fungono da sigillanti, per le rifiniture e per le fughe.


Piastrelle per esterni: Trattamento e pulizia delle piastrelle per esterni

Pulizia pavimenti esterni.Per la pulizia e la manutenzione delle piastrelle esterne esistono molti rimedi, ma negli ultimi tempi si ricorre sempre più spesso a prodotti ecologici e naturali o rimedi casalinghi. Ad esempio un metodo di pulizia può essere quello di creare una miscela composta da un secchio con abbondante acqua tiepida, tre cucchiai colmi di aceto bianco e un cucchiaio di detersivo per i piatti. Questo permette di detergere il pavimento in maniera ottimale e conservarlo come se fosse nuovo. Per la cura e rimozione delle macchie che possono venire a formarsi, entra in gioco il bicarbonato il quale, grazie ad una frizione con un panno delicato od uno spazzolone, può riportare la mattonella alla sua bellezza iniziale. Per lo stesso motivo, un altro alleato efficace per la pulizia e per rendere lucide le piastrelle esterne è il sapone di Marsiglia, il quale con il suo elevato potere pulente può ritenersi uno dei prodotti più utili per la cura e gestione delle proprie pavimentazioni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO