Lagestroemia - Lagerstroemia

Generalità

piccolo albero o arbusto a foglie caduche proveniente dalle zone tropicali dell'Asia e dell'Australia, in natura può raggiungere i 10-15 metri di altezza. Ha foglie ovali, appuntite, verde brillante, divengono giallo-arancio prima di cadere in autunno; il tronco è marrone, molto liscio, con chiazze di colore più chiaro e più scuro. In estate produce piccoli fiori di colore rosa, viola, bianco o rosso, che ricoprono gli apici dei rami, riuniti in racemi piramidali. A fine estate porta piccoli frutti tondeggianti. I rami hanno andamento sinuoso e contorto, e rendono la pianta molto decorativa anche in pieno inverno. Abbastanza apprezzata come pianta da bonsai, può essere consigliata anche ad un principiante.
Lagestroemia bonsai

45cm×10Mdella carta da parati autoadesiva IMPERMEABILE PVC ginkgo Colore parete

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21€


Potature

Lagestroemia bonsai potare leggermente in primavera, prima della comparsa dei boccioli, le potature drastiche vanno praticate in autunno, per favorire la produzione di boccioli in primavera; all'inizio del periodo vegetativo e in autunno cimare i germogli, lasciando 2-3 foglie. Il filo metallico si applica prima della comparsa dei fiori e dopo la fioritura, per tutto l'arco dell'anno.

  • Cisso  Genere a cui appartengono alcune decine di specie di piante rampicanti, originarie dell'Australia, e delle zone tropicali dell'Asia; a questo genere appartenevano anche alcune specie succulente, caudi...
  • Cissus Anche detti viti australiane, in effetti i cissus appartengono alla stessa famiglia della vite; il più coltivato in appartamento, cissus antartica, proviene appunto dall'Australia, le altre specie son...
  • Wax flower Il nome comune di questa pianta, fiore di cera, è dovuto all'aspetto ceroso dei petali; sviluppa un piccolo arbusto, che difficilmente supera i 2-3 metri di altezza se coltivato in piena terra. Il nom...
  • Nothofagus fogliame Il Nothofagus betuloides è un genere costituito da circa trenta specie di alberi di media grandezza, originari dell’America meridionale, dell’Australia e della Nuova Zelanda. Le specie originarie del ...

Set 3 Pezzi per Cura Bonsai - Concime Liquido, Forbici e Spazzola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Esposizione ed annaffiature

Esposizione: la lagerstroemia si pone in luogo molto luminoso, anche se in estate è bene ombreggiarla nelle giornate più calde. Non teme il freddo, ma è opportuno proteggerla se le gelate invernali sono troppo persistenti; evitare posizioni eccessivamente ombreggiate.

Annaffiature: durante il periodo vegetativo, da aprile a ottobre, fornire acqua spesso e con regolarità. In inverno diradare le annaffiature. Concimare in primavera e in estate ogni due settimane.


Terreno

utilizzare un terreno sciolto, ricco e ben drenato; si può preparare un substrato adatto a queste piante mescolando due parti di terriccio da compostaggio, una parte di torba, una parte di sabbia e una parte di argilla. In genere le lagestroemie non hanno crescita rapidissima, ma è comunque bene rinvasare gli esemplari giovani ogni 2-3 anni, alla fine dell'inverno.


Lagestroemia - Lagerstroemia: Moltiplicazione e malattie

Moltiplicazione: in primavera è possibile seminare le lagestroemie in un composto di sabbia e torba in parti uguali, i semenzai vanno tenuti in luogo riparato, abbastanza luminoso e umido, fino a germinazione avvenuta. Verso la fine dell'estate è posibile prelevare gli apici semilegnosi dei rami per propagare la pianta per talea; le talee di lagestroemia non radicano con grande facilità, è quindi consigliabile utilizzare dell'ormone radicante e produrre numerose talee.

Parassiti e malattie: queste piante vengono colpite dalla cocciniglia farinosa, dagli acari e dagli afidi; talvolta durante la fioritura i racemi si ricoprono di oidio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO