Oli essenziali anticellulite

La cellulite e le cure

La cellulite è un problema molto comune. Oltre a creare i tanto noti inestetismi della pelle, essa è sintomo di alterazione delle cellule adipose dei tessuti e, per questo, va considerata una vera e propria malattia. Le cure per la cellulite sono varie e dipendono sia dallo stato di avanzamento della malattia che dalle persone che devono affrontarle. Oggi, soprattutto per i primi stadi, in molti scelgono le cure dolci degli oli essenziali anticellulite, come l'olio di pompelmo, di cipresso, di rosmarino, di geranio o di ginepro. Questi oli essenziali anticellulite aiutano a migliorare la circolazione e supportano il sistema linfatico, combattendo i primi stadi di questo inestetico problema. Chi conduce uno stile di vita sedentario, può utilizzarli anche in assenza di cellulite, solo per migliorare la circolazione.
Combattere la buccia d'arancia

Fragranze Aromatiche e Profumi a base di Oli Essenziali per Sauna e Bagno Turco - Kit 4X100ml - SPEDIZIONE IMMEDIATA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,9€


Oli essenziali anticellulite: i più comuni

Un frutto di pompelmo Tra gli oli essenziali anticellulite più comuni vi sono gli oli degli agrumi, soprattutto il pompelmo, ma molto utilizzato è anche l'olio essenziale di limone. Il primo è sicuramente tra i più richiesti, sia per la buona profunazione che lo caratterizza, sia per la sua efficacia nella cura anticellulite. E' molto utilizzato anche per l'aromaterapia, visto che il suo profumo aiuta a calmare la fame contribuendo quindi ad affrontare eventuali diete che contribuiscono anche ad alleggerire il peso della circolazione e quindi a combattere la cellulite. Il frizionamento con oli essenziale anticellulite al pompelmo permette la riattivazione della circolazione e contribuisce al rassodamento della pelle, grazie alla presenza di geraniolo, un particolare alcol con proprietà rassodanti. Caratteristiche simili sono contenute nell'olio essenziale di limone, perfetto per stimolare la pelle e ritardare l'invecchiamento della cute.

  • pianta dell'Equisetum Arvense L'Equisetum arvense è una pianta senza fioritura che cresce in tutto il mondo, ha foglie verdi sottili che assomigliano a capelli e una forte radice. È possibile che alcune parti siano utilizzate prin...

Hangerworld- Olio essenziale di citronella - lemongrass oil

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,5€


Ancora sugli oli essenziali anticellulite

Una pianta di ginepro Oltre all'olio di agrumi, un grosso contributo nella lotta alla cellulite e al miglioramento della circolazione sanguigna viene offerto dall'olio di ginepro. Va specificato che l'olio di ginepro, come la maggior parte degli oli essenziali anticellulite, non agisce sull'inestetismo, ma va a combattere la radice del problema, ossia le problematiche legate alla micorcircolazione del sistema linfatico e alla ritenzione idrica. Il ginepro, infatti è noto per le sue proprietà disintossicanti: esso infatti aiuta a purificare il corpo dalle tossine eliminandole e migliorando quindi la circolazione. Un'azione molto simile è quella offerta dall'olio di rosmarino, che riduce la ritenzione idrica migliorando la circolazione e la microcircolazione. Per entrambi gli oli essenziali anticellulite, è fondamentale utilizzarli in modo regolare, anche solo come prevenzione.


Come utilizzare gli oli essenziali anticellulite

Massaggio anticellulite fai-da-te Ma come utilizzare gli oli essenziali anticellulite per migliorare l'aspetto della propria pelle e, soprattutto, dare sollievo alle gambe con problemi di ritenzione idrica e circolazione alterata? L'uso di oli essenziali anticellulite è molto semplice. Basta mescolare dieci o quindici gocce (a seconda del tipo di olio) con una crema idratante neutra o un paio di cucchiai di olio di base e creare un'emulsione. Si può poi usare questo composto diluito nella vasca da bagno, rimanendo in ammollo una decina di minuti e frizionando con una spugna per aiutare la riattivazione della circolazione. In alternativa, si può massaggiare direttamente la pelle con l'emulsione di oli, aiutandosi con una spugna di crine. Per non arrossare la pelle è bene fare attenzione all'intensità del massaggio.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO