eleuterococco

L'eleuterococco

Conosciuto anche con il nome di ginseng siberiano, l'eleuterococco, il cui nome scientifico è Eleutherococcus senticosus, è un arbusto appartenente alla famiglia delle Araliaceae che, tipicamente, cresce in Mongolia e Siberia. Tutte le piante Araliaceae si dividono in due grandi gruppi: la sotto famiglia delle Aralioideae e quella delle Hydrocotyloideae. L'eleuterococco appartiene alla prima delle due sotto famiglie e, come tutte le altre piante di questa famiglia, che comprende ben cinquanta diversi generi di piante, è per lo più legnosa, ha poche foglie e la parte più ricca e, di conseguenza, più utilizzata è la sua radice. La pianta è quasi interamente ricoperta di spine, il fusto ha un colore brunastro chiaro mentre le radici sono molto più scure, le sue foglie sono piccole e normalmente raggruppate in cinque foglioline a forma di ellissi, i fiori possono essere sia viola che gialli e i suoi frutti, che ricordano quelli dell'edera, sono delle drupe di un colore molto simile al nero. La grandezza della pianta può raggiungere i tre metri di altezza. Le zone in cui attualmente è possibile trovare l'arbusto dell'eleuterococco sono soprattutto la Cina, la Russia, la Manciuria e la Corea; questo perché le condizioni climatiche di cui ha bisogno per crescere sono quelle tipiche dei territori appartenenti alla fascia climatica temperata. Nello specifico, l'eleuterococco cresce nella taiga, foresta a conifere. L'eleuterococco è conosciuto molto grazie alle numerose proprietà benefiche che vanta, legate alle numerose sostanze in esso presenti. I benefici che si possono trarre dalla pianta riguardano sia il corpo che la psiche ed inoltre possono influenzare anche l'attività sessuale, migliorando le prestazioni maschili. Per usufruire dei suoi benefici possono essere assunte sia delle capsule reperibili in farmacie omeopatiche o in erboristeria, ottenute dall'estratto secco di eleuterococco, sia uno sciroppo, anch'esso ottenuto principalmente con l'estratto secco. Inoltre, è possibile trovare anche delle gocce. Ovviamente, se non si vuole ricorrere ai prodotti industriali presenti in commercio, si può sempre scegliere di acquistare le radici dell'arbusto e preparare un infuso casalingo.
eleuterococco

ECHINAT 70 GR - Stimolante veterinario naturale delle difese immunitarie - Antivirale, antinfluenzale e antiallergico per cani e gatti - Aumenta la resistenza, immunostimolante e tonico genarale per animali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Le sostanze contenute nell'eleuterococco

eleuterococco Tutti i benefici che l'arbusto è in grado di offrire all'organismo umano sono dovuti alle sue componenti naturali che hanno un inevitabile effetto sul corpo. Prima di tutto, bisogna ricordare che la pianta è ricca di vitamine, in particolar modo di vitamine E. Le vitamine sono dei nutrienti indispensabili per la salute dell'organismo perché svolgono un ruolo primario nella regolazione del metabolismo. Nello specifico, la vitamina E (tocoferolo) svolge un'azione antiossidante per cui protegge l'organismo dai radicali liberi ed aiuta nel processo di eliminazione delle tossine. L'arbusto in esame contiene inoltre beta carotene che, essendo una provitamina, dopo la sua assunzione viene metabolizzato dall'organismo e trasformato in vitamina A, che agisce nel buon funzionamento delle cellule. Tra le altre sostanze contenute nell'eleuterococco, c'è l'acido caffeico che svolge un'azione antibatterica ed è in grado di fornire energia al corpo. Accanto alle componenti già citate, è da ricordare che l'arbusto è ricco di glucosio e di zuccheri semplici, di lipidi, di pectina, di cera, di cumarine, di polisaccaridi e di acido oleanolico.


  • cardo dei lanaioli Questa pianta erbacea, oggi è vista come una semplice erbacea che si staglia tra i magnifici campi di fiori. Tuttavia, in pochi ormai sapranno che l’impiego del cardo dei lanaioli affonda le sue radic...
  • cece Il cece, il cui nome scientifico è "cicer arietinum", è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabaceae. I suoi semi sono i ceci, legumi ricchi di proteine largamente usati in cucina.La...
  • cartamo Dal cartamo viene estratta la cartamina che una sorta di colorante per cibi simile allo zafferano. Cresce annualmente, ha radici ben radicate e molto ,profonde e ha i fiori che nascono a “capolino”. L...
  • cavolo Il cavolo è una verdura che appartiene alla famiglia delle crucifere: la sua specie viene chiamata Brassica. Il cavolo è molto usato in cucina e di esso si mangiano sia le foglie – come nel caso delle...

FITO POMATA TIMO Alma Briosa 100 ml. con fiori di Bach

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Gli effetti dell'eleuterococco sull'organismo

eleuterococcoPrima di tutto, bisogna dire che l'eleuterococco è indicato come un arbusto le cui proprietà sono utili per rafforzare il sistema immunitario, aumentando il numero di globuli bianchi, e per contrastare la sensazione di affaticamento, questo grazie al suo contenuto in caffeina. Di conseguenza, l'assunzione di capsule o sciroppo di eleuterococco aiuta non soltanto a sentirsi meno stanco e a combattere la stanchezza cronica ma permette di migliorare la propria performance, in termini non solo fisici ma anche psicologici; ad esempio, aumenta la capacità di attenzione e concentrazione, in più rende ottimale la propria performance sessuale, aumentandola sia per quanto riguarda la durata che per quanto riguarda l'intensità del rapporto. L'eleuterococco è in grado di agire sugli ormoni migliorandone la secrezione, ha un effetto antinfiammatorio e antistress. Per quanto riguarda l'effetto antinfiammatorio, l'eleuterococco è utile nel trattamento degli stati dolorosi della testa e della gola. L'effetto antistress dell'arbusto è assicurato ed è, quindi, utile assumerlo in periodi particolarmente difficili e ricchi di problemi in modo da avere la forza di affrontare al meglio ogni difficoltà senza farsi opprimere dai problemi; utilizzando questa pianta, infatti, sarà assicurato uno stato d'animo rilassato. Per il suo effetto ipoglicemizzante, inoltre, l'arbusto può essere di aiuto alle persone che soffrono di diabete perché aiuta a mantenere l'equilibrio tra glicemia ed insulina. Infine, l'eleuterococco ha un'azione tonificante e rinvigorente per cui può essere utilizzato per contrastare i segni dell'età. Rispetto alle indicazioni relative a modi e tempi d'assunzione, la cosa migliore è assumere l'estratto secco di eleuterococco, in qualsiasi sua forma, in quantità minime per evitare il sovraccarico di caffeina. Ciò vuol dire che bastano tre milligrammi di estratto al giorno, corrispondenti ad un cucchiaino circa di sciroppo, da consumare sciolto in acqua o in un'altra bevanda non gassata, come un succo di frutta.




COMMENTI SULL' ARTICOLO