Petunie e surfinie differenza

vedi anche: Petunia

Differenza e quanto innaffiare

Una delle piante più belle e particolari della primavera è la Petunia, famosa per la sua rigogliosa fioritura dai tanti colori vivaci. La Petunia è una pianta erbacea con fiori a forma di imbuto, semplici o doppi, striati o variegati, che si caratterizzano per la vasta gamma di colori. I fiori della Petunia si possono trovare di ogni gradazione, sfumatura e dimensione. La Petunia è una pianta originaria dell'America meridionale, appartenete alla famiglia delle solanacee. Comprende numerose specie, la maggior parte delle quali a portamento eretto, che prendono proprio il nome di Petunie. In commercio è possibile trovare anche le cosiddette Surfinie. Tra Petunie e Surfinie la differenza è piuttosto irrilevante e consiste nel loro modo di svilupparsi. Se infatti le prime si sviluppano in maniera eretta, le Surfinie sono del genere a portamento ricadente, capaci di crescere anche sino a due metri. Si tratta di una specie creata nel Paese del Sol levante ed introdotte in Europa negli anni Ottanta. Ogni quanto irrigare la Petunia? La Petunia tende ad appassire rapidamente in caso di mancanza di acqua. Quindi è necessario innaffiarla con regolarità, soprattutto durante i mesi più caldi.
Coltivare petunie

Mughetto semi di fiori, semi campana di orchidee, aroma ricco, bonsai di semi di fiori, orchidee-20 multi-colored semi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Come coltivarle e curarle

Petunie specie diversa La Petunia è una pianta piuttosto semplice da coltivare e curare. Sia la Petunia che la Surfinia necessitano di un terreno abbastanza fertile e drenante, in modo da evitare i ristagni di acqua. Le irrigazioni dovranno essere effettuate ogni 2-3 giorni, ma non devono essere abbondanti. Pertanto l’acqua dovrà essere data soltanto quando il terriccio si presenterà asciutto. È consigliabile collocare un piccolo sottovaso da riempire con acqua, per consentire alla pianta di attingere da esso quando ne sentirà la necessità. La presenza di molta acqua nel terriccio, così come la carenza di luce, potrebbe tuttavia causare la comparsa di funghi. Per coltivare nei migliori dei modi la Petunia occorre procurarsi un terreno ricco di minerali, ovvero un substrato composto da terra, torba e, in minime quantità, di sabbia di fiume. In commercio di terricci universali ne esistono in grandi quantità, già preparati e con queste caratteristiche. Per prendersi cura della Petunia, si dovrà invece fare attenzione ad eliminare le foglie e i fiori che nel frattempo saranno appassiti. Così facendo la pianta potrà rinnovarsi con facilità, e crescere e svilupparsi in maniera più uniforme ed ordinata.

  • Surfinia Si tratta di piante erbacee molto ramificate. Tutte le parti sono ricoperte da una folta e fitta peluria (che negli ultimi anni alcuni ibridatori hanno cercato di limitare perchè alcune persone trovan...
  • Petunia vaso La petunia richiede delle quantità elevate di acqua. Questa pianta è in grado di sopravvivere solamente qualche ora in presenza di condizioni di siccità e tende ad appassire rapidamente se non viene i...
  • surfinie da quest'anno mi sto cimentando in giardinaggio, ho piantato nei vasi e fioriere varie qualità di fiori, adesso il mio dubbio riguarda il concime dove ho preso tutte le mie piante mi hanno dato della ...

Luci decorative ad energia solare fiore di ciliegio 100 LED Multicolore da SPV Lights: Le Luci Solari e Specialisti di Illuminazione Solare (Libero 2 Anni Di Garanzia)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 80€)


Come si concimano

Surfinie vaso balcone Petunia e Surfinia sono le piante ideali anche per chi non ha il pollice verde e desidera dare un tocco di colore al balcone o al terrazzo di casa. Si tratta infatti di specie annuali molto facili da coltivare, che non richiedono particolari cure. Petunie e Surfinie la differenza non sussiste neppure nella loro concimazione. Come per le irrigazioni, anche le fertilizzazioni per entrambe le specie devono essere effettuate in maniera regolare. Così facendo si favoriranno fioriture abbondanti e rigogliose. Per concimare la Petunia e la Surfinia bisognerà sciogliere nell’acqua di irrigazione un composto liquido adatto per le piante da fiori annuali, facilmente acquistabili nei negozi di floricoltura. Si tratta di un concime ricco di zinco, ferro e boro, adatto per le piante con una fioritura folta e florida, perché composto da minerali che stimolano la crescita dei fiori. Il fertilizzante liquido va preferito a quello in granuli, dal momento che la pianta lo assorbe con più semplicità. La concimazione della Petunia si dovrà effettuare in primavera, con frequenza ogni 10-12 giorni, per essere rallentata in estate, quando le giornate diventano calde e secche, e terminata in autunno.


Petunie e surfinie differenza: Esposizione, malattie e possibili rimedi

Composizione surfinie Le Petunie e le Surfinie prediligono l’esposizione al sole e alla luce diretta. Il caldo eccessivo potrebbe compromettere la fioritura della pianta, come pure i luoghi ombreggiati. Le Petunie sono piante da esterno. La loro sopravvivenza all’interno di un appartamento è piuttosto ridotta, ovvero di un paio di settimane al massimo. Bisognerà anche evitare di esporre la pianta alla pioggia e al vento, poiché i suoi fusti troppo sottili si danneggiano con molta facilità. Per quanto riguarda le temperature, entrambe le specie temono il freddo, tant’è che cominciano a deperire con l’arrivo dell’autunno. Tra le malattie della Petunia più frequenti vi sono quelle provocate da afidi, larve di farfalle e funghi. Per combatterle si dovrà fare uso di insetticidi specifici a base di piretro. I funghi possono essere sconfitti con opportuni accorgimenti di coltivazione. Nel caso in cui le foglie dovessero ingiallire solo tra le loro nervature, vuol dire che la pianta soffre di clorosi ferrica. Occorrerà quindi arricchire il terriccio con fertilizzanti contenenti il ferro e non si dovrà eccedere nell’irrigazione, poiché quest’ultima rallenterà l’assorbimento del minerale da parte della pianta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO