Cappero pianta

vedi anche: Trova piante

Generalità

La pianta del cappero è un arbusto tipico delle zone mediterranee, dove riesce a vivere nei luoghi più impensati, come muretti a secco e anfratti rocciosi. Il fusto ligneo della pianta non supera mai i 50 cm di lunghezza e può essere prostrato o semi-rampicante. Le foglie sono cuoriformi e fornite di un picciolo alla cui base, a seconda delle specie, sono presenti due piccole spine. I fiori della pianta del cappero sono formati da 4 petali bianchi, con al centro numerosi pistilli rosa intenso; sono proprio i boccioli dei fiori a costituire i capperi, ingrediente spesso presente nella cucina mediterranea. I frutti (chiamati cucunci), sono anch'essi commestibili; assomigliano nell'aspetto a piccoli cetrioli e sono una bacca con, all'interno, numerosi semi.
Pianta del cappero

Capperi Pianta di Cappero in vaso - 10 Piante in Vaso 7x7 - Capparis Spinosa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€


Coltivazione

Fiore e bocciolo del cappero Visti i luoghi dove frequentemente cresce in natura (muretti a secco e anfratti rocciosi), si capisce facilmente che la pianta del cappero è un arbusto rustico, che non presenta particolari esigenze di terreno e richiede pochissime innaffiature: si coltiva addirittura in aridocoltura, ovvero senza apporto idrico, ottenendo buoni risultati. Grazie al suo apparato radicale molto sviluppato, la pianta del cappero è estremamente resistente al vento, ma teme le correnti fredde; di conseguenza, la sua posizione ideale sarà in punti esposti a sud e assolati, ma ben riparati dal vento. Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, converrà impiegare un vaso di coccio e controllare sempre il drenaggio del terreno, che deve essere innaffiato a necessità, prestando attenzione ai ristagni idrici.

  • Ananas bracteatus L'Ananas bracteatus è una pianta epifita originaria dell'America meridionale, in particolare del Brasile e della foresta Amazzonica; viene coltivata come pianta ornamentale, ma anche, nei paesi tropic...
  • Vriesia fiore La Vriesea splendens o Bromelia è una pianta sempreverde, epifita, originaria dell'America centrale e meridionale. Si presenta come una densa rosetta di foglie carnose, lunghe e strette, rigide, di co...
  • Bombaco pianta Il bombaco è una pianta sempreverde originaria delle foreste pluviali del centro America e del Brasile, che in natura può raggiungere i 18 metri di altezza, anche detta noce del Malabar o della guyana...
  • Areca L'areca è una palma di grandi dimensioni, originaria dell'Asia tropicale; si sviluppa fino a 12-15 m di altezza, sviluppando un alto fusto rugoso, che alla sommità porta una corono di ampie fronde ver...

Capperi Pianta di Cappero in vaso - 5 Piante in Vaso 7x7 - Capparis Spinosa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Potatura e riproduzione

Semi del cappero La potatura di questa specie deve essere effettuata a partire dai 2 anni di vita in poi, potare la pianta annualmente, al termine dell'inverno, eliminando i rami secchi e quelli che non hanno prodotto fiori. La potatura andrà eseguita lasciando numerosi rametti, della lunghezza di circa mezzo cm.Riproduzione: la pianta del cappero si moltiplica per semina o per talea. Semina: in primavera piantare i semi in torba e sabbia e posizionare i contenitori all’aperto d'estate e al riparo nella stagione fredda. La primavera successiva, trapiantare le piantine in vaso o in terra. Talea: d'estate, tagliare le talee legnose di 7/10 cm, che andranno piantate in un composto di torba e sabbia. Una volta che le talee della pianta del cappero avranno formato le radici, trasferirle in vasetti di circa 10 cm.


Cappero pianta: Utilizzo in cucina

Capperi di Pantelleria Il cappero altro non è che il bocciolo del fiore della pianta del cappero e il suo è uno dei sapori tipici della cucina mediterranea. Particolarmente pregiati e ricercati sono i capperi di Pantelleria, facilmente riconoscibili per le loro dimensioni ridotte, che dal 1996 hanno ricevuto il marchio IGP. Generalmente, i capperi vengono conservati sotto sale (tipicamente quelli di Pantelleria) o sotto salamoia. Trovano impiego in numerose preparazioni culinarie: dai primi piatti al famoso vitello tonnato e alla caponata, piatto tipico siciliano a base di verdure. Della pianta del cappero, però, si utilizzano anche i frutti, chiamati cucunci, il cui aspetto ricorda quello di piccoli cetrioli: conservati prevalentemente in salamoia, negli ultimi anni riscuotono parecchio successo negli antipasti e stuzzichini.


Guarda il Video
  • pianta cappero Nome: Capparis sipnosaL. Raccolta: La raccolta dei fiori e delle radici si effettuano nei primi periodi primaverili,
    visita : pianta cappero

COMMENTI SULL' ARTICOLO