Giardino

vedi anche: giardino

L'irrigazione del giardino

Per avere un buon manto erboso bisogna assicurarsi di poterlo irrigare a sufficienza. Per i giardini di piccole dimensioni come quelli dei condomini sarà più che sufficiente operare con un annaffiatoio manuale. Nei giardini di più grandi dimensioni, invece, sarà necessario stendere un impianto apposito, all'occorrenza dotato del dispositivo elettronico per la programmazione delle annaffiature. Ci regoleremo, ovviamente, a seconda della regione in cui viviamo, del clima e della stagionalità delle precipitazioni. In primavera generalmente i giardini crescono senza interventi supplementari di annaffiatura. Nella stagione estiva, invece, le irrigazioni dovranno aumentare progressivamente arrivando addirittura alla frequenza di 1-2 al giorno. Il momento migliore per irrigare è la sera dopo il tramonto o la mattina.
Giardino ben curato

Paletto da giardino con prese elettriche Smartwares ET540Z – 4 prese con messa a terra - Resistente alle intemperie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,58€
(Risparmi 3,41€)


Come curare il giardino

Alberello giardino Il giardino andrà curato praticamente tutti i giorni. Per avere un'erba uniforme e con una colorazione verde vivace dovremo eliminare periodicamente le malerbe. L'erba andrà tagliata di frequente e con regolarità, facendo particolare attenzione alla formazione di zolle. Lavoreremo e pareggeremo il terreno rendendolo regolare. Potremo piantare delle piante ornamentali che andranno tenute sempre in ordine e potate. Si possono mettere nel giardino arbusti, alberelli, si possono realizzare bordure o aiuole, scegliendo le varietà di fiori che ci piacciono di più. Le foglie che cascheranno in autunno verranno rimosse manualmente con l'aiuto di un rastrello. Progetteremo gli interventi di manutenzione straordinaria preferibilmente con l'inizio della primavera consentendo all'erba rimossa di ricrescere rapidamente e, all'occorrenza, di essere ripiantata.

  • piante da giardino In questa sezione parliamo di arbusti.Una raccolta di schede dettagliate sulle diverse specie coltivate nei nostri giardini.I consigli per una giusta scelta in base alle esigenze della vostra aiuo...
  • arredamento giardino Le giornate soleggiate invitano a passare più tempo all’aria aperta, a contatto con la natura; per meglio godere di giardini, terrazzi o semplici balconi, possiamo attrezzare le nostre aree verdi con ...
  • Benvenuto nella sezione di giardinaggio.it dedicata ai mobili da giardino dove interessanti articoli spiegano caratteristiche, qualità e peculiarità dei diversi modelli e delle diverse tipologie prese...
  • Utilissime per chi deve gestire grandi superfici come per chi vuole mantenere l'ordine nel proprio giardino domestico, le casette da giardino possono essere costruite in differenti materiali, avere va...

Ipae-Progarden S.P.A.. IPAE-PROGARDEN Tavolo da Giardino Allungabile in Polipropilene - Modello Queen

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,95€


Terreno e concimazione

Giardino fiori piante Il terreno ideale per il giardino è soffice e ben drenante. Se abbiamo realizzato un giardino partendo da un manto erboso già presente, sarà sufficiente verificare che l'acqua piovana scorra con regolarità e che non si formino pozzanghere e zone fangose. In alternativa, dovendo realizzare un giardino partendo da zero, ci occuperemo della preparazione preventiva del terreno. Dopo aver vangato e zappato la zona, potremo disporre della sabbia nel substrato e del terriccio per riempire le zone irregolari. Aggiungeremo del fertilizzante specifico reperibile nei negozi di fai da te. Dopodiché rastrelleremo la terra pareggiando il più possibile dopo la semina. Procederemo a distribuire uniformemente i semi della specie di erba scelta per il nostro giardino seguendo le indicazioni quantitative indicate dalle raccomandazioni del prodotto. Interverremo con nuove semine laddove l'erba non attecchisce.


Giardino: Esposizione, clima e avversità

Giardino gazebo Il giardino più rigoglioso è sicuramente quello che cresce in un clima senza troppi sbalzi termici, con inverni che non prevedono gelate estreme ed estati in cui le temperature non superano i 30°C, senza periodi di siccità prolungata. Tuttavia è possibile ottenere giardini in ottime condizioni e con un manto erboso uniforme in tutte le regioni d'Italia, sia nelle zone costiere che in collina o in montagna. Le cure differiscono a seconda del clima e per le esposizioni a tutto sole si raccomanda di non far mai mancare l'acqua, cercando di irrigare quando l'irraggiamento solare non è diretto, per evitare l'ingiallimento conseguente dell'erba. Dove invece gli inverni sono freddi sarà opportuno posizionare le piante di abbellimento del giardino all'interno dei vasi, in modo da poterle collocare facilmente in un luogo riparato.