Agapanthus

Annaffiare l'Agapanthus

Per coltivare gli Agapanthus è indispensabile sapere che non amano essere rimaneggiate, dunque non tollerano bene i rinvasi. Dato che le piante di Agapanthus a foglia decidua sopportano meglio le basse temperature, rispetto agli Agapanthus a foglia perenne, se si desidera interrarle in giardino è preferibile utilizzare le piante della prima specie, mentre è conveniente allevare in vaso gli Agapanthus a foglia perenne, in modo da poter riparare le radici dal gelo durante la stagione invernale. E indispensabile annaffiare le piante di Agapanthus che fioriranno per tutta la bella stagione, durante il periodo vegetativo, quindi a partire dalla primavera fino alla fine dell'estate. Per bagnare gli Agapanthus correttamente si devono evitare gli eccessi, dunque aspettando che il terriccio si asciughi tra un'annaffiatura e l'altra. Durante il resto dell'anno sono piante che vanno bagnate poco, solamente per evitare che il terreno o il terriccio se sono in vaso, si secchi completamente.
Agapanthus fiorito

Vivai Le Georgiche Agapanthus Orientalis White

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Coltivare gli Agapanthus o Agapanto

Agapanthus bianco Gli Agapanthus sono piante perenni originarie del Sudfrica. Conosciute anche come gigli africani o con il nome di Agapanto, producono fioriture spettacolari.Il fogliame è fitto e nastriforme, leggermente curvato verso il basso, gli steli lunghi sono sormontati da gruppi di fiori a forma di campanula, per lo più di colore blu intenso o tendenti al viola, ne esistono anche varietà a fiore bianco. Coltivare gli Agapanthus e utilizzare la pianta a scopo ornamentale, per bordure e aiuole è semplice, tuttavia è indispensabile tenere conto che il loro apparato radicale rizomatoso si riproduce velocemente, dunque origina dei veri e propri cespugli. Per allevare le piante di Agapanto in giardino, non servono grandi cure, temono solo rinvasi o trapianti frequenti. Essendo vendute generalmente in vaso, se si desidera di metterle a dimora nel terreno, va calcolato che tendono ad allargarsi, dunque per scongiurare immediati rinvasi e coltivare gli Agapanthus senza farli patire, è indispensabile interrare le piante ad una distanza di almeno 60 cm tra una e l'altra.

  • Agapanto  L'Agapanthus o Agapanto è una pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe 4-6 cm e lunghe fino 50-80 cm, che danno origine...
  • Agapanto Gli Agapanti sono piante perenni, a radice rizomatosa, originarie del sud Africa; il nome botanico, Agapanthus, deriva dalle due parole greche che significano fiore e amore, quindi vengono chiamati “...
  • Piante fiore agapanto Le specie e le varietà appartenenti al genere denominato Agapanto possono crescere sia in vaso che in piena terra. Le irrigazioni devono essere sempre garantite a partire dal mese di marzo, in maniera...

Vivai Le Georgiche Agapanthus Africanus Pitchoune

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Quando e come concimare le piante di Agapanthus

Infiorescenza degli Agapanthus Le piante di Agapanthus o Agapanto, crescono rigogliose anche in vaso, con terriccio misto a torba e sabbia, avendo sempre cura di sistemare sul foro di drenaggio dei pezzi di coccio, controllando anche che non resti mai troppo a lungo dell'acqua nel sottovaso. E' consigliabile evitare di concimare le piante di Agapanthus fino al momento in cui non sono comparsi i primi germogli, dunque mai prima di inizio primavera. Per nutrire gli Agapanto con la giusta quantità di fertilizzante, in modo da potenziare le foglie e favorire la loro fioritura, si concimano le piante ogni tre settimane fino alla fine dell'estate. Il concime, meglio se liquido, è quello semplice per le piante da fiore che va diluito nell'acqua di irrigazione. E' bene concimare le piante di Agapanthus quando fa fresco, perciò la mattina presto o la sera, evitando di eseguire l'operazione durante le ore più calde e sotto il sole diretto.


Parassiti e malattie degli Agapanthus

Bordura naturale di Agapanthus Gli Agapanthus sono piante da fiore che non si potano, come le loro radici non tollerano i rinvasi, le foglie non amano essere tagliate, potrebbero patire dei tagli fino a morirne. Alle piante di Agapanthus si tolgono solo le foglie secche e i fiori che via via sfioriscono durante tutta l'estate, per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie. Le malattie degli Agapanthus sono le classiche di qualsiasi altra pianta da fiore a fogliame fitto, perciò possono presentarsi patologie legate a funghi, facili da combattere con un qualsiasi prodotto fungicida. Tuttavia essendo specie robuste, se ben allevate, difficilmente attaccabili da queste patologie. L'unica vera insidia delle piante di Agapanthus sono le lumache che ghiotte delle parti verdi, possono attaccarle e danneggiarle, divorando pezzi di foglie. Se non si riescono ad individuare le lumache per rimuoverle con le mani, in commercio sono disponibili le esche avvelenate, reperibili da un vivaista ben fornito.




COMMENTI SULL' ARTICOLO