Calicanto

Annaffiature calicanto

Per piantare il Calicanto in giardino è meglio scegliere un luogo soleggiato, in cui scavare una buca larga e profonda almeno 20 cm in più, rispetto alle dimensioni della zolla in cui è radicata la pianta. Prima di appoggiare la zolla, è consigliabile buttare dello stallatico sul fondo per creare un letto fertile. Alloggiata la pianta, riempire bene anche gli spazi ai lati con lo stallatico, per consentire all'apparato radicale di alimentarsi facilmente, nella prima fase di radicazione. Una volta piantata e coperta la base della pianta con altro terriccio, è indispensabile annaffiare il Calicanto attorno al fusto, in modo da assestare il terreno e farlo aderire bene alle radici, e nel caso di avvallamenti aggiungere altro terriccio, in modo da non lasciare depressioni che creerebbero ristagno.Se l'operazione viene eseguita in primavera, è necessario bagnare il Calicanto regolarmente per tutta la stagione vegetativa, cioè fino a che non perde le foglie, in autunno basterà la prima e poche altre annaffiature, da sospendere in caso di gelo.
Fiori del Calicanto

Vivai Le Georgiche CALYCANTHUS PRAECOX (CALICANTO D’INVERNO)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,8€


Coltivare il Calicanto

Pianta fiorita di Calicanto Per far crescere rigoglioso il Chimonanthus praecox, più comunemente conosciuto come Calicanto, non servono grandi cure, è un pianta da giardino robusta che si adatta facilmente a qualsiasi situazione e soprattutto non teme il freddo.Tuttavia per coltivare il Calicanto e godere dei suoi fiori profumati nelle fredde giornate d'inverno, è consigliabile dopo la fioritura intervenire con una leggera potatura. Scegliendo giornate non particolarmente fredde o umide, per consentire alle ferite di rimarginarsi il più velocemente possibile, è necessario tagliare i rami secchi o danneggiati, con una tronchesina bene affilata ed eseguire tagli netti senza sfilacciature che invece favorirebbero l'accesso a parassiti e malattie.Se la pianta è troppo alta è possibile accorciare i rami posti all'apice, per aiutare il Calicanto a produrre rami bassi, viceversa per far crescere in altezza la pianta, si tagliano i primi rami più in basso, in prossimità della loro attaccatura al tronco.

  • Calicanto I calicanti sono arbusti di dimensioni medie, a foglie caduche, originari della Cina; in effetti il nome comune si riferisce a pianta che appartengono al genere delle calycanthacee, ma la cui specie s...
  • Calicanto La pianta che il cui nome latino è calicathus è un arbusto a fioritura estiva, che produce grandi fiori rossi, molto particolari; in italiano con il termine calicanto viene invece designato un altro a...
  • Calicanto, fiori Le foglie del calycanthus possono essere dannose per una tartaruga di terra?...
  • camelia cinnamon cindy Genere di oltre 80 specie di piccoli alberi ed arbusti sempreverdi, rustici, originari dell'India, della Cina e del Giappone. Il fogliame è di colore verde scuro, lucido, leggermente cuoioso; durante ...

Vivai Le Georgiche CALYCANTHUS FLORIDUS (CALICANTO D’ESTATE)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,6€


Come e quando concimare il Calicanto

Fioritura del Calicanto Il Calicanto è una pianta ornamentale da giardino che può raggiungere 4 metri di altezza. Essendo una pianta a crescita lenta, per potenziare la sua ramificazione è consigliabile nutrire il terreno in cui è posto l'esemplare, preferibilmente durante l'autunno.Per concimare il Calicanto correttamente è necessario porre dello stallatico maturo su tutta la superficie del terreno, attorno alla pianta.La grandezza dell'area, la cui circonferenza è da quantificare in proporzione all'altezza del Calicanto, deve essere smossa o preventivamente arata.Se si è di fronte a un esemplare maturo, basterà fertilizzare l'area nel raggio di 2 metri con lo stallatico che dovrà essere nella quantità di circa 4 kg per metro quadrato.Per far penetrare le sostanze nutritive contenute nello stallatico, dopo l'operazione di concimazione è necessario bagnare abbondantemente il terreno e successivamente, soprattutto di fronte a lunghi periodi in assenza di pioggia, almeno una volta al mese.


Parassiti e malattie del Calicanto

Cocciniglia farinosa Gli afidi e le cocciniglie affliggono spesso i giovani germogli e le foglie del Calicanto, che possono venire devastati. Difficili da debellare, già in primavera è importante cercare di tenere sotto controllo le colonie di questi parassiti che altrimenti finirebbero con infestare tutto il giardino.Contro gli afidi sono in vendita da un qualsiasi vivaista, gli appositi prodotti antiparassitari che basterà spruzzare sui germogli ogni volta che si presenta il problema.Molte delle malattie del Calicanto sono da imputare a errori nella sua coltivazione quali, eccessi di annaffiatura o posizioni errate in giardino. Ad esempio in terreni non abbastanza profondi e senza drenaggio o in cui le depressioni favoriscono il ristagno dell'acqua piovana è possibile che il Calicanto manifesti la sua patologia più diffusa, il marciume radicale. Il rimedio è smuovere per almeno 20 cm di profondità il terriccio in prossimità della pianta e riempire i dislivelli con terra e sabbia per facilitare il drenaggio dell'acqua o meglio ancora, spostare la pianta in un luogo all'aperto in cui le acque non restino stagnanti nel terreno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO