Sulla

L'irrigazione

La Sulla, essendo una pianta che cresce spontaneamente, è in grado di resistere anche a lunghi periodi di siccità. Tuttavia, se coltivata in maniera intensiva, al fine di ottenere un ottimo raccolto è necessario fornire un buon apporto idrico. Al tempo stesso, è necessario evitare situazioni di eccessiva umidità e ristagno idrico che potrebbero sortire l'effetto contrario, provocando dei danni irreparabili all'apparato radicale della pianta. La Sulla infatti possiede delle radici che sono in grado di andare anche molto in profondità alla ricerca di acqua, sempre che non ci siano ostacoli. Il terreno più adatto per questa coltura è un miscuglio di terra e argilla che permetta un buon drenaggio idrico, e al tempo stesso consenta alle radici della pianta di propagarsi. Pertanto, in caso di coltivazioni intensive su aree molto estese è opportuno ricorrere a particolari tipologie di impianti interrati di irrigazione che consentono di fornire l'acqua in prossimità delle radici evitando di lasciare troppo inumidito il terreno in superficie.
Coltivazione sulla

Tabella Gonna,Tatuer Divertente Tovaglia Hawaiana Luau Tovaglie con Colorate Fiori per Barbecue Sulla Spiaggia Partito Decorazione(Oro)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 5€)


Come coltivarla

Sulla fiore La Sulla è una pianta molto resistente. La semina avviene a fine estate e le piante iniziano a crescere durante l'autunno e l'inverno, sfruttando l'apporto idrico delle piogge. Verso il mese di aprile si procede con lo sfalcio. Successivamente le piante falciate non ricrescono, ma quello che residua sul campo costituisce un ottimo pascolo per gli animali. La Sulla è coltivata per fornire foraggio agli allevamenti ed è sfruttata in ambito erboristico per la preparazione di numerosi rimedi naturali. Inoltre questa coltivazione è utilizzata nelle fasi di avvicendamento tra le colture di cereali perché permette di sfruttare poco il suolo e, al tempo stesso, i resti della pianta al termine della coltivazione operano come un vero e proprio fertilizzante, permettendo di fornire al terreno grandi quantitativi di azoto.

  • tradescantia andersoniana Fanno parte di questo genere circa sessanta specie di piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale e meridionale; in genere hanno portamento prostrato o ricadente e si coltivano come piant...
  • Erba coltella L'erba coltella o Stratiotes aloides è una pianta acquatica perenne originaria dell'America centrale e meridionale. Questa pianta crescendo costituisce ampi cespi di foglie, con piccioli lunghi fino a...
  • taglio erba Quando l’erba del vostro giardino avrà raggiunto i 7-8 cm si procederà al primo taglio. Data la delicatezza delle giovani piante è consigliabile l’utilizzo di macchine a taglio elicoidale, oppure util...
  • carciofo Nome: Cynara cardunculus var. altilis L.Raccolta: Nei mesi più freddi.Proprietà: Ipoglicemizzanti, aperitive, toniche, digestive, diuretiche.Famiglia: Composite.Nomi comuni: Caglio, ca...

Weber 7401 Portaposate Appeso sulla Barra Degli Strumenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,69€


Le concimazioni

Pianta erbacea perenne La Sulla è una pianta che nasce spontanea ed è utilizzata essa stessa come fertilizzante. Per tale motivo non richiede particolari accorgimenti dal punto di vista nutrizionale. Il discorso cambia se si decide di coltivare la Sulla anche per uno scopo produttivo, e non solo come semplice coltura di avvicendamento. In questo caso, per ottenere un miglior attecchimento, in fase di semina è opportuno utilizzare concimi a base di fosforo e potassio. In fase di accrescimento e per un raccolto abbondante, invece, si può utilizzare un concime a base di azoto. Nel caso in cui si effettua la semina su un terreno sul quale era presente una coltivazione cerealicola, si consiglia di lasciare i residui di tale coltivazione che ripareranno i semi e le piantine nella fase iniziale di crescita, e successivamente fungeranno da fertilizzante in fase di accrescimento.


Sulla: Accorgimenti

Piante perenni L'erba Sulla non soffre di particolari problematiche. Essendo una pianta che si adatta molto bene alla siccità anche estrema, non necessita di cure particolari durante il periodo caldo. Al contrario, specie nelle prime fasi di crescita mal sopporta il freddo intenso e le eventuali gelate primaverili. In questo caso, tuttavia, non è possibile intervenire con azioni dirette ad arginare il problema. Si consiglia semplicemente di evitare la coltivazioni di Sulla in zone con temperature invernali troppo basse. Un altro consiglio è quello di anticipare la semina in maniera tale da avere delle piante già mature, che sono in grado di offrire una maggior resistenza alle basse temperature. Tuttavia si ricorda che la sulla non è in grado di resistere a temperature al di sotto dei -6°C. Il clima ideale è quello fornito dalle zone collinari con temperature medie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO